Rivelata la Spa della nave da crociera più lussuosa del mondo

Il nuovo Seven Seas Explorer, della flotta di navi da crociera superlusso Regent Seven Seas Cruises, che sarà lanciato nell’estate del 2016, ha al suo interno una Spa da Re, il Canyon Ranch SpaClub, i cui dettagli sono stati svelati oggi dalla Compagnia.

Rivelata la Spa della nave da crociera più lussuosa del mondo

Rivelata la Spa della nave da crociera più lussuosa del mondo

Sarà situata sul ponte cinque, e offrirà ai suoi clienti una selezione di trattamenti sviluppati da Canyon Ranch, che saranno proposte in anteprima esclusiva su Seven Seas Explorer prima di espandersi su tutte le altre navi della flotta.

Già dall’ingresso nella reception, i clienti vengono messi a proprio agio e cominciano il percorso di rilassamento: il tema, sviluppato dai tecnici di RTKL, che è ripreso in tutti gli ambienti della Spa, è quello di un bozzolo, confortevole e protettivo e quindi rilassante; già nell’ingresso si incrociano fasce in legno chiaro che evocano gli involucri di seta di una crisalide.

I lampadari decorativi sono opere d’arte in cristalli di Swarovski, che formano sul pavimento di marmo ombre screziate, come ad evocare un’aura da crepuscolo nel bosco.

Rivelata la Spa della nave da crociera più lussuosa del mondo

Trattamenti Spa

Una volta entrati nelle sale trattamento, gli ospiti trovano subito a disposizione lettini riscaldati: 8 sale per trattamenti, offrono inoltre trattamenti esclusivi di Red Flower, progettati esclusivamente per la nuova nave, tra cui spiccano:

– Red Flower Naturally Nourishing: un rituale del Mare Glaciale Artico , un’esperienza di 100 minuti ispirata al Mar Glaciale Artico, con l’utilizzo di ingredienti ricchi di antiossidanti e omega 3, 6 e 9, provenienti proprio dalla zona e con l’utilizzo anche di bacche artiche e oli sempreverdi…

– Red Flower North Atlantic Journey , un rituale di 80 minuti, con l’utilizzo di esfolianti con sali marini organici raccolti dall’Oceano Atlantico, arricchiti con alghe marine e aloe vera…

– Red Flower Japan: un rivitalizzante rituale ispirato al Nord Pacifico, un rituale di 100 minuti, con massaggio del corpo in sei tappe, che utilizza le proprietà terapeutiche di fiori e oli di agrumi, zenzero e bambù, crusca di riso, oli Hinoki e clorofilla e un massaggio shiatsu …

Nella doccia, gli ospiti possono scegliere da un menu, trattamenti doccia preimpostati con diverse distribuzioni del flusso dell’acqua, trattamenti di cromo-terapia e gli effetti audio che imitano i suoni naturali, come i temporali o cascate.

Regent Seven Seas: svelato il ponte piscina

 

Spa Servizi

Parte del centro benessere si affaccia su un ponte esterno privato: una terrazza in teak con sedie a sdraio parzialmente coperte che circondano una piscina a sfioro. La piscina è il punto focale di questa zona ed è molto scenografica, dato che risulta a poppa, permettendo una visuale da sogno.

Adiacente al centro benessere è disponibile inoltre un salone parrucheria, con quattro postazioni per il taglio e quattro ulteriori, suddivise equamente tra manicure e pedicure.

Dal centro benessere, una scala a chiocciola trasporta l’ospite al centro fitness situato al ponte sei.

Regent Seven Seas Cruises presenta Seven Seas Explorer

Qui i passeggeri potranno allenarsi con pesi e una serie completa di attrezzature per l’allenamento cardio: disponibili anche un ampio spazio per le classi di spinning, yoga e Pilates.

 

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

E ricorda di inserire la tua mail per rimanere sempre connesso con il mondo Crazy, con notizie sempre aggiornate!

29/05/2015  ore 23.50
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche".

 

Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite

More Posts - Website - Twitter - Facebook - LinkedIn - Pinterest - Google Plus

Pubblicità

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *