Virgin Cruises: vicino l’accordo con Fincantieri?

Il Secolo XIX lo afferma in un suo articolo uscito stamane: Richard Branson, patron di Virgin, e Giuseppe Bono, AD di Fincantieri, starebbero per chiudere un contratto per la costruzione delle due prime unità della flotta Virgin Cruises, il nuovo gruppo del mercato delle crociere del baronetto inglese.

Virgin Cruises: altri rendering delle mega navi resi pubblici

Virgin Cruises: vicino l’accordo con Fincantieri?

Nei mesi passati si era parlato della scelta in bilico “tra cantieri tedeschi e cantieri italiani“: ora che l’azienda pare arrivata quasi al traguardo, si starebbe per chiudere un contratto, il cui valore non e’ ancora noto (ma si vocifera di un valore complessivo di 1,6 miliardi di euro); Fincantieri pare, sempre secondo Il Secolo XIX, abbia spuntato condizioni economiche più favorevoli per la Virgin: l’ennesima vittoria sui concorrenti tedeschi di Meyer Werft.

Considerando i progetti che sono emersi in questi mesi, le unità dovrebbero avere una stazza lorda di circa 170.000 tonnellate: ciò significherebbe che sarebbe il cantiere di Monfalcone ad ospitare la costruzione delle due unità: il problema è che Monfalcone è già occupato con le navi Carnival (per ben 9 navi).

Virgin Cruises: altri rendering delle mega navi resi pubblici

Si potrebbe ipotizzare dunque un utilizzo del cantiere di Sestri Ponente ma ciò comporterebbe procedere per tronconi, in qunto il cantiere non è al momento in grado di realizzare navi di tale stazza.

Al momento tuttavia si tratta di voci di corridoio: Fincantieri non ha commentato la notizia, un atteggiamento ovvio per una società quotata in Borsa.

Mercoledì scorso l’a.d. Giuseppe Bono, al termine di un incontro con il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando, aveva parlato di «ottime possibilità di sviluppo» per Fincantieri e di «concreta possibilità di assicurare ai cantieri del gruppo» presenti in Liguria «lavoro di grande qualità per i prossimi 7/8 anni».

L’impegno di Fincantieri «avrà un duplice effetto positivo: da un lato comporterà un significativo incremento dell’occupazione diretta nei siti liguri» che «considerando gli interni e gli esterni» impegnerà «oltre 10 mila lavoratori nei cantieri di Riva Trigoso-Muggiano e Sestri Ponente». (cit. Il Secolo XIX)

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

E ricorda di inserire la tua mail per rimanere sempre connesso con il mondo Crazy, con notizie sempre aggiornate!

29/05/2015  ore 15.00
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche".
Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite

More Posts - Website - Twitter - Facebook - LinkedIn - Pinterest - Google Plus

Pubblicità

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *