15 consigli utili per una crociera perfetta

Quando organizzo una vacanza in crociera ho dei piccoli step, chiamiamoli segreti o come preferite, che cerco sempre di seguire, per evitare mal di pancia una volta a bordo: sono piccoli accorgimenti che suggerisco sempre, soprattutto a chi sta affrontando per le prime volte questo genere di vacanza, e cioè le persone che spesso scelgono solo per il prezzo o per la pubblicità.

15 consigli per una crociera senza problemi

15 consigli per una crociera senza problemi

Capitolo prenotazione

Si potrebbe scrivere un libro sulle prenotazioni, tra i fautori dei last minute o last second e coloro che invece preferiscono prenotare con largo anticipo.

15 consigli utili per una crociera perfetta

L’esperienza insegna: se ne fate solo una questione di prezzo è normale scegliere i last minute, mentre se desiderate una cabina con una posizione ben precisa, o con un itinerario diverso o che coincida con le vostre ferie, prenotare con largo anticipo è la cosa ideale da fare.

La scelta della giusta crociera, del giusto itinerario e della giusta cabina garantirà almeno l’80% del successo della vostra vacanza in crociera.

1. Scegliere la nave giusta

Tra i sottocapitoli dell’argomento PRENOTAZIONE, la scelta della nave giusta per le vostre esigenze è un’altra scelta importante.

Ci sono navi più adatte al relax, navi solo per adulti, navi più adatte alle famiglie, con cabine multiple, navi più adatte ai piccoli. Ognuna ha le sue caratteristiche peculiari e non tutte le navi sono uguali!

15 consigli utili per una crociera perfetta

Anche le Compagnie non sono tutte uguali, ognuna è più o meno adatta alle vostre esigenze: ci sono quelle dove l’italiano non è nemmeno lontanamente contemplato, ad esempio, e se non ve la cavate con l’inglese forse è il caso di lasciar perdere.

Ci sono navi dove i divertimenti per i bambini sono una chimera o inadeguati: se doveste far scegliere ai vostri figli, secondo voi preferirebbero una nave con un parco acquatico completo oppure una nave che ne è sprovvista?

Quando scegliete una vacanza in crociera dunque, mettete sempre al primo posto la nave e la Compagnia giusta per voi: se desiderate un viaggio di nozze speciale, forse la nave migliore è quella dove possiate godere di ogni istante a bordo, approfittando ad esempio della Spa e magari scegliendo una nave con una specifica per adulti, con cabine, zona piscina e ristoranti dedicati.

2. Prenotare in Last Minute

Questa possibilità la consiglio solo in determinate occasioni: tra le principali, poter partire in tempi brevi senza problemi, accontentarsi delle cabine rimaste e di itinerari magari già fatti.

Certamente i prezzi in last o second minute sono davvero stracciati: da pochi mesi prima della partenza sino a pochi giorni prima, questo è l’ esatto  momento in cui consultare il proprio agente di viaggio di fiducia o i siti specializzati, perchè sono i periodi in cui le Compagnie cercano di vendere qualsiasi spazio disponibile, riducendo notevolmente le tariffe.

In crociera con i neonati: consigli pratici!

Il tutto per la disperazione di chi ha prenotato con largo anticipo: ma anche in questo caso il mio consiglio è di ricontattare chi vi ha prenotato la crociera per chiedere un aggiornamento.

Spesso capita un upgrade di cabina oppure qualche omaggio, come buoni da spendere a bordo etc.

3. Verificare sempre gli sconti

Spesso e volentieri chi ha già fatto una crociera, si iscrive ai programmi di fidelizzazione della Compagnia: ciò da diritto ad uno sconto, diverso Compagnia per Compagnia, che sebbene piccolo, permette di far scendere ulteriormente il prezzo.

Royal Caribbean e “Summer of adventure” per sognare ad occhi aperti

In altri casi verificate se ci sono altri incentivi studiati appositamente per determinate categorie, come per esempio appartenenti alle forze dell’ordine o a specifiche organizzazioni che hanno convenzioni particolari: in questo caso verificate che siano cumulabili con altri eventuali sconti e approfittatene!

4. Confrontare i prezzi

Questo è un consiglio che pare scontato, ma così non è: non avete idea di quante persone non pensino minimamente di controllare sul web o anche in altre agenzie in città, se il preventivo è effettivamente il meglio che si possa ottenere!

Ci sono agenzie di viaggio che possono offrire maggiori scontistiche sulle partenze perchè convenzionate con una determinata Compagnia di crociera.

Anche sul web le offerte si rincorrono: sempre meglio confrontare sulle date interessate, chi offra la migliore tariffa. In questo caso non si parla di 10 euro in più o in meno ma spesso di centinaia di euro di differenza!

Allure of the Seas: photogallery

Oltretutto spesso e volentieri si aggiunge qualche sconto extra che si tramuta in credito a bordo, pacchetti bevande, priorità d’imbarco, trattamenti gratuiti in Spa etc. : vale la pena confrontare no? Se poi la differenza tra la vostra solita agenzia e un’offerta trovata magari anche più volte sul web è forte, fatela presente al vostro agente: vedrete che vi verrà incontro in qualche modo.

5. Scegliere il periodo giusto per partire

Scegliere i mesi più caldi dell’anno per fare una crociera non è proprio una grande idea: prima di tutto la nave sarà strapiena e questo può realmente creare disservizi a bordo (non necessariamente ma accade), e in seconda istanza pagherete la vostra vacanza un patrimonio!

Se potete scegliere senza problemi date di ferie differenti dal solito. L’ideale è cercare offerte nei mesi meno appetibili: ad esempio quando i bambini sono a scuola, se volete una vacanza più tranquilla, o poco prima delle festività come Natale o Capodanno quando tutti sono impegnati in tutto tranne che viaggiare! Ad esempio dalla seconda settimana di settembre in poi, quando la maggior parte delle famiglie è impegnata con le prime settimane di scuola, sicuramente troverete delle bellissime offerte ed oltretutto, se il meteo è benevolo, potrete godere ancora di settimane di bel tempo.

Le vacanze di Natale in crociera

Capitolo cabine

Ok, abbiamo scelto la nave e la Compagnia perfetta per noi: ora il dubbio amletico è scegliere la giusta cabina (a questo link trovate tutte le dritte in merito!), in base alle nostre esigenze: ma quale scegliere tra le tante possibilità?

Intanto verificate quali siano le vostre reali esigenze: se siete in 4 magari una cabina interna può risultare soffocante, meglio magari una balcone, più ampia e con lo sfogo verso l’esterno che può essere davvero utile.

Guida alla scelta della cabina ideale

Vediamo con più precisione come sfruttare al meglio la cabina…

6. Non portarsi dietro tutta la casa!

E’ l’errore più comune tra chi fa una vacanza in crociera per le prime volte: portarsi dietro mille valigie prima di capire che di tutta la roba portata dietro se ne userà una minima parte!

Il modo più corretto è fare una lista di capi di abbigliamento ed accessori necessari per il viaggio: una volta terminata la lista, togliete almeno la metà di ciò che avete scritto!

Tenete conto, sebbene non ci si faccia mai caso, che ogni Compagnia ha delle regole ben precise sul bagaglio, che in genere si aggira su un massimo di due valigie a testa: in ogni caso, in cabina, lo spazio è quello che è  e se siete una famiglia immaginate solo quanto spazio rimarrebbe con ben 2 grosse valigie a testa!

Tutti gli extra da aggiungere assolutamente in valigia!

Ricordate che una nave di medie dimensioni ospita più di 2.000 persone: secondo voi qualcuno farà caso al fatto che indossate un vestito o un jeans più volte? Nessuno, ve lo posso assicurare!

In ogni caso a bordo è presente un servizio di lavanderia, i cui prezzi sono assolutamente alla portata di tutti:in alcune navi è pure compreso un locale lavanderia automatica e stireria, dove lavare un bel carico costa davvero una nullità!

Prima della crociera inoltre è bene scoprire quante notte formali siano presenti a bordo: in una settimana in linea generale sono due e quindi i vestiti eleganti si riducono veramente all’osso. Se siete furbi potete giocare con gli accessori, per cui basta anche semplicemente un unico vestito elegante.

Inoltre ci sono Compagnie che prediligono il freestyle, ossia il vestire informali sempre e comunque e dunque, se desiderate, la valigia si può ridurre notevolmente (specie in estate).

7. Disfare la valigia con tutta calma

Dopo tante crociere ho imparato a disfare volta per volta, tirando fuori solamente i capi che tendono a fare pieghe e sistemando la valigia nell’armadio in orizzontale, in modo da avere sempre l’apertura pronta per essere sollevata comodamente. E ho scoperto di non essere l’unica ad avere questa abitudine.

Ho messo tutto in valigia? Ti aiutiamo noi!

Ma anche se siete dei patiti dell’ordine perfetto ricordate che pure le cabine più piccole hanno un numero sorprendentemente elevato di cassetti e armadi, quindi nessun problema: in ogni caso lo steward di cabina saprà sistemare le valigie svuotate in modo che non diano fastidio a nessuno.

Tenere le cose dentro l’armadio, appese o dentro la valigia, o sistemate nei cassetti, vi aiuterà a tenere la cabina ordinata e a trovare all’istante ciò che vi serve.

Capitolo ristorazione e bevande

Ormai nelle maggior parte delle navi da crociera ci sono, oltre al ristorante principale, anche diverse opportunità di ristorazione, dal fast food ai ristoranti di specialità: tanti sono compresi nel prezzo, altri invece sono a pagamento, sebbene il prezzo sia assolutamente in linea con i ristoranti di terra. In genere si va dai 10 ai 40 euro o dollari a testa non di più e a fare la differenza sono solo le bevande, che, se comprese in un pacchetto bevande, non incideranno per niente nel conto finale.

8. Parola d’ordine: non contenersi

Questa è una delle più belle regole che seguo: sono in vacanza, dunque tendo a non farmi mancare nulla se lo desidero.

Norwegian Escape: nuove proposte ristorative e nuovi spettacoli!

E la cosa più incredibile è che tante cose sono assolutamente comprese nel prezzo pagato! Non molti crocieristi alle prime armi sono consapevoli del fatto che è possibile ordinare più volte una pietanza durante la cena al ristorante principale: anzi, in tanti si lamentano del fatto che le porzioni sia da gourmet e non riempiano l’occhio e il piatto!

A parte il fatto che in questo modo si riesce tranquillamente a mangiare l’intera cena, dall’antipasto al dolce, in ogni caso è possibile sempre chiedere il bis di ogni portata se proprio siete degli incontentabili mangioni, basta chiedere al cameriere del vostro tavolo, che vi accontenterà senza problemi!

Se avete delle particolari allergie alimentari, fatele presente prima di partire e a bordo non troverete difficoltà ed ogni portata verrà preparata rigorosamente escludendo il fattore allergico.

E’ inoltre possibile richiedere in anticipo il menù: in questo modo potete organizzarvi la serata e decidere di mangiare o al buffet o in pizzeria oppure in un ristorante di specialità. Potete anche consultarlo controllando nella bacheca appesa fuori dal ristorante.

9. Usufruire del servizio in camera

La maggior parte delle Compagnie di crociera offre il servizio in camera gratuito: una gran bella comodità, di cui personalmente usufruisco per la colazione! A volte si fa un pò tardi in discoteca o nei saloni e farsi portare la colazione in camera è davvero una comodità da non sottovalutare. Controllate sempre, prima di usufruirne, se questo servizio è compreso nel vostro piano di crociera per evitare spiacevoli sorprese nel conto finale.

Allure of the Seas: photogalleryAllure of the Seas: photogallery

10. I pacchetti bevande

Se tutto quello che mangiate (al di fuori dei ristoranti di specialità) è compreso nel prezzo di crociera, così non è per le bevande!

La cosa più conveniente è sempre acquistare i pacchetti bevande singoli o, se non desiderate farvi mancare mai un drink la sera, acquistate un pacchetto bevande illimitato o all inclusive. In quasi tutte le Compagnie potete usufruirne in maniera davvero illimitata, in altre non potete superare un tot giornaliero o totale, che comunque ha un asticella sempre molto alta.

I pacchetti bevande illimitati

In genere nel pacchetto all inclusive sono esclusi solo alcolici di particolare valore, come champagne costosi o super alcolici, mentre sono compresi i gelati, i vini (quando non sono compresi nel pacchetto, è sempre ben specificato nei menù), i prosecchi e gli spumanti, oltre ai cocktail (tranne quelli indicati sul menù)sia alcolici che analcolici.

Se ritenete che un pacchetto all inclusive non sia adatto alle vostre esigenze, è comunque possibile acquistare pacchetti singoli, come i pacchetti acqua e caffè, i pacchetti soft che comprendono cocktail analcolici e gelati, i pacchetti vino, i pacchetti birra etc.

Fate due conti, cercate in internet i prezzi di bordo (si trovano facilmente) il più possibile aggiornati, fate due conti in base a ciò che pensate possiate consumare in una giornata e verificate quale pacchetto sia più adatto a voi.

Per esperienza personale posso assicurarvi che il pacchetto acqua (che si aggira da solo sui 40 euro e comprende poco più di una decina di bottiglie da un litro), non basta mai, idem per il caffè, soprattutto se siete abituati a berlo un paio di volte al giorno.

Pian piano, di crociera in crociera, mi sono accorta che alla fine il pacchetto migliore è proprio l’all inclusive: in questo modo non devo mai fare calcoli particolari, con la paura di finire le bottiglie o il quantitativo indicato e mi posso concedere qualche cocktail analcolico senza problemi!

Posso capire che il totale giornaliero possa spaventare, soprattutto alle prime crociere: ecco perchè vi suggerisco di cominciare con i vari pacchetti, in modo che possiate capire nel vostro caso quale sia quello più idoneo alle vostre esigenze.

I pacchetti bevande illimitati: convengono o no?

Ricordate tuttavia che nel buffet nella maggior parte delle Compagnie (non in tutte!), sono sempre a disposizione i dispenser d’acqua (non minerale se non in rari casi), i dispenser dei succhi di frutta e l’acqua calda per il thè e la camomilla.

Capitolo escursioni e intrattenimento a bordo

La cosa più bella delle crociere è il fatto, quasi ogni giorno, di svegliarsi in un porto diverso: quindi ogni giorno potete scegliere di scendere a terra e di usufruire delle escursioni della Compagnia oppure un fai da te.

11. Le escursioni: ufficiali o fai da te?

A bordo esiste un Ufficio Escursioni che è a vostra completa disposizione per le prenotazioni già appena imbarcati: a fianco del banco sono a disposizione le brochure su ogni tappa del vostro itinerario e l’elenco delle escursioni previste dalla Compagnia, in modo che possiate avere un occhio generale e possiate decidere se approfittarne oppure no.

Come gestire le escursioni ed evitare costi inutili!

Un consiglio spassionato: date un’occhiata prima di partire sul sito, perchè alcune escursioni che visitano luoghi particolari potrebbero non essere prenotabili da bordo ma solo on-line. Se non volete farvi sfuggire un’escursione in particolare, prenotatela in anticipo per assicurarvi di non perderla.

12. Scoprire la nave

A bordo di ogni nave c’è un intero mondo da scoprire: più la nave è grande, più è probabile che un’intera settimana non basti a scoprirne ogni angolo. E’ uno degli alibi che mi dò quando mi capita un’occasione da non perdere su una nave sulla quale sono già salita!

Per rendervi il compito più facile, il consiglio è fare il primo giorno di crociera un giro generale, per poi segnarsi mentalmente i luoghi da visitare con più calma.

Mano a mano che passano i giorni, prenderete confidenza con la pianta della nave, rendendovi più semplice prendere l’ascensore giusto per arrivare alla vostra cabina ( io puntualmente sbaglio sempre e faccio chilometri su e giù per i corridoi, ma sono un caso patologico!) o al ristorante principale o alla lounge dove vi piace passare la serata.

Allure of the Seas: photogallery

13. Non perdere gli spettacoli di bordo

Me lo dico ogni volta ed ogni volta riesco ad assistere solo poche sere: scelgo quelli a cui davvero non posso rinunciare e, se la nave ne è provvista, li prenota dagli screen che si trovano al di fuori dal teatro. In questo modo mi assicuro l’ingresso (gratuito) e la poltrona.

14. I bimbi possono usufruire del Kids Club!

Se siete una famiglia con bambini al seguito, oltre a scegliere la nave giusta per il loro divertimento, ricordate che esistono a bordo i Kids Club che si prendono cura dei vostri figli mentre voi siete in escursione oppure mentre siete a cena o assistite ad uno spettacolo o semplicemente desiderate un pò di privacy per voi ( siete in vacanza si o no?).

Una nave ha in genere i Club ben organizzati, con diverse attività per i bambini, organizzate per età, ed in genere tengono i bambini dai 3 anni in poi.

MSC Sinfonia rinnovata (foto) e le altre novità MSC Crociere

Ci sono tuttavia Compagnie che si sono organizzate anche per i bambini sotto i tre anni d’età, chiedete informazioni più dettagliate al vostro agente di viaggi se desiderate usufruirne (ad esempio MSC Crociere e Disney prevedono spazi o servizi di baby-sitting appositi).

I Club per i bambini sono servizi gratuiti e gratuito è anche il servizio di baby-sitting diurno, mentre quello notturno (negli orari indicati anche nel giornalino di bordo, dove son presenti anche le tariffe) è a pagamento.

15. Piscine ed idromassaggi

E’ il tasto dolente di ogni crociera: la maggior parte delle volte sia le piscine che gli idromassaggi sono presi d’assalto e tante volte da bambini lasciati allo stato brado dai genitori.

Per non parlare della lotta per trovare una sdraio libera: missione quasi impossibile, dato che in tanti “prenotano” senza alcun criterio e senza rispetto per gli altri, le sdraio da mattina a sera.

In alcune Compagnie intervengono gli assistenti che dopo mezz’ora liberano le sdraio vuote e i proprietari possono ritirare i propri effetti personali al banco dedicato. In altre invece purtroppo ancora si assiste senza poter fare nulla a queste scene antipatiche.

Allure of the Seas: visita nave per i Crazy Cruises

Ecco perchè scelgo orari insoliti per usufruire degli spazi in piscina: per esempio ne approfitto non scendendo a terra in tappe che ho già visitato altre volte o che non mi interessano particolarmente, oppure sfrutto gli orari in cui la maggior parte delle persone usufruisce del primo turno di cena. Trovo sia l’orario migliore per godermi in santa pace una bella nuotata in piscina. A quell’ora i bambini sono in cabina a prepararsi per la cena e chi invece è a cena di certo non è in piscina.

Idem per gli idromassaggi: in alcuni casi comunque, potete usufruire di appositi spazi per adulti, con accesso a pagamento o inclusi nella vostra categoria di cabina.

In ogni caso non perdete mai di vista la cosa principale: siete in vacanza! Liberatevi da ogni pensiero e pensate a divertirvi!

Questi sono i miei 15 consigli di crociera: voi volete suggerirne altri?

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

24/06/2015 ore 00.45
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e sarai sempre aggiornato sul mondo delle crociere!

Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite

More Posts - Website - Twitter - Facebook - LinkedIn - Pinterest - Google Plus

Pubblicità

Pubblicità

2 pensieri su “15 consigli utili per una crociera perfetta

  1. carmen

    Grazie mille per questo interessantissimo articolo. Io parto a dicembre per gli emirati arabi , è la mia prima crociera. sono emozionatissima. Grazie ancora.

    Rispondi

Lascia il tuo commento al post