Allure of the Seas: la mia crociera 9/07-16/07/2015 – recensione

Cristiana Angeli, una crocierista Crazy Cruises DOC, ha da pochissimo sperimentato una crociera a bordo di Allure of the Seas, un vero sogno che finalmente ha realizzato, insieme col marito e i due figli.

Allure of the Seas: la mia crociera 9/07-16/07/2015 - recensione

Allure of the Seas: la mia crociera 9/07-16/07/2015 – recensione

Ecco il suo dettagliato racconto e le sue foto.

9 luglio 2015 – imbarco

Finalmente dopo un’anno e mezzo di attesa è arrivato il fatidico giorno della crociera dei nostri sogni sulla nave piu’ grande del mondo: l’Allure of the Seas.

Allure of the Seas: la mia crociera 9/07-16/07/2015 - recensione

Siamo arrivati in porto alle 10.45, l’imbarco è stato talmente veloce che alle 11.30 eravamo già dentro!!

Quando si entra la sensazione è di vero stupore: per quanto abbia potuto vedere foto e filmini di questa nave, la realtà supera la fantasia!

Ci hanno subito accolto con cocktail di benvenuto alcolico, analcolico e spumante.

Allure of the Seas: la mia crociera 9/07-16/07/2015 - recensione

Abbiamo girato la nave sempre con la bocca aperta dalla meraviglia: la royal promenade, il boardwalk, il central park, le piscine – tra cui quella a picco sul mare fantastica, il solarium – una zona piscine dove possono entrare i maggiori di 16 anni, la zona sport con campo da basket, simulatore di surf, lo zip line, il campo da golf, la zona ping pong, l’entertaiment place con la discoteca, il casinò, il comedy central e altri locali.

Allure of the Seas: la mia crociera 9/07-16/07/2015 - recensione

Poi siamo andati a vedere il tavolo assegnatoci per la cena, che sarebbe stata alle ore 21 al ristorante The Grande: abbiamo scoperto che il ristorante principale è stato suddiviso in tre…al quinto piano il Silk, al quarto The Grande e al terzo l’American icon grill.

Anche altri locali sono stati sostituiti, come il Cupcake Cupboard e il Rita Cantina’s.

Alle 13 ci hanno consegnato la cabina al ponte 9, con vista sul central park, sicuramente la più grande che abbiamo mai avuto.

Siamo andati finalmente a pranzare al buffet e tutto è stato ottimo e abbondante: purtroppo non siamo potuti andare subito a farci il bagno in piscina perchè, e questo è forse l’unico appunto negativo, ci hanno consegnato le valigie alle 18.30.

Allure of the Seas: la mia crociera 9/07-16/07/2015 - recensione

Alle 19.45 abbiamo assistito alla parata sulla promenade dei personaggi Dreamworks, stupenda e divertente, mentre nel corso dei giorni a venire c’è  stata la possibilità di incontrare Kung Fu Panda, Shrek e gli altri personaggi in vari luoghi e orari, disponibile per fare le foto con gli ospiti.

Siamo andati a fare un giro sulla giostra di legno sulla Boardwalk poi a cena e alle 23 non abbiamo perso lo spettacolo all’Amber Theatre, dove si esibivano i TENORS OF ROCK: quattro cantanti tenori che cantavano canzoni rock e che hanno partecipato a X Factor USA.

Allure of the Seas: la mia crociera 9/07-16/07/2015 - recensione

10 LUGLIO – Tappa a Napoli

Nella tappa di Napoli abbiamo preferito scendere e fare un giretto in via Chiaia, via Toledo e San Gregorio Armeno: ovviamente non poteva mancare un’assaggio della famosa pizza a portafoglio, sfogliatelle e babà.

Allure of the Seas: la mia crociera 9/07-16/07/2015 - recensione

Rientrati in nave, finalmente abbiamo potuto provare la spettacolare piscina a picco sul mare.

Allure of the Seas: la mia crociera 9/07-16/07/2015 - recensione

Più tardi ci siamo spostati nella zona sport ed è stato divertente vedere fare surf e osservare chi, appeso ad un cavo d’acciao, si lancia dall’altra parte della nave, con ben 8 ponti di vuoto sotto di sè – la famosa zip line.

Allure of the Seas: la mia crociera 9/07-16/07/2015 - recensione

Stasera è prima serata di gala a bordo ed è a tema White, tutti in bianco; dove festeggiare? Sulla boardwalk c’era solo l’imbarazzo della scelta…

Lo spettacolo di stasera, alle 23, è il BLUE PLANET: molto interessante, descrive le bellezze del nostro pianeta e per me è stata bellissima soprattutto la parte in cui si parla dell’acqua.

11 luglio – in navigazione

Questa mattina abbiamo fatto colazione non al solito buffet ma al Park Cafè, nel Central Park: qui, deliziati dal cinquettio degli uccelli, abbiamo consumato la colazione e poi…piscina, dove, con grande sorpesa, il Capitano Johnny, è passato con la moto! Si si avete capito bene…in moto, certamente una cosa da Royal Carribbean!!!

Dopo la piscina, una bella giocata a golf e infine, dopo un’altra squisita cena servitaci da ben due camerieri, i simpaticissimi e professionali Christa e Mauricio, finalmente lo spettacolo ICE GAMES: io adoro il pattinaggio sul ghiaccio, quindi potete immaginare la mia gioia!

12 luglio – Barcellona

A Barcellona siamo scesi con la navetta, costo per 3 euro andata e ritorno: ti lascia alla statua di Colombo e da lì noi abbiamo fatto un giro per Las Ramblas, al Liceu, alla cattedrale, il Barrio Gotico, al famoso mercato della Bouqueria che purtroppo abbiamo trovato chiuso (era domenica) fino a Plaza Catalunja.

Rientrati in nave abbiamo pranzato al Solarium Bistrot, che offre cibi più particolari e sani; poi di nuovo piscina dove abbiamo fatto orario, per aspettare lo spettacolo di presentazione dell’animazione insieme ai personaggi della Dreamworks all’Aqua Teatre: qui, con grande nostra sorpresa, abbiamo scoperto che il capo animatore si chiama Michele ed e’ di Napoli.

Dopo la cena, sempre ottima, era arrivato finalmente il momento di gustarsi lo spettacolo Oceanaria: purtroppo per problemi tecnici ci è stato spostato al giorno seguente, ma non ci siamo persi d’animo e abbiamo girato per la nave cercando un locale adatto a noi.

Abbiamo scoperto il Dazzles, una stupenda lounge a due piani con un magnifica vetrata che si affaccia sul Boardwalk, dove si suona musica dal vivo anni 70 80 e che nelle serate a venire diventerà il nostro ritrovo preferito.

13 luglio – Palma di Mallorca

A Palma siamo scesi solo io e mio marito, usufruendo del servizio navetta che per 5 euro andata e ritorno, ci ha lasciato alla Cattedrale, veramente splendida: non mi apsettavo tanta bellezza! All’interno anche opere di Gaudì.

Usciti dalla Cattedrale un bel giro per il centro, con tanto di shopping, e poi di nuovo in nave, dove abbiamo pranzato al buffet: abbiamo atteso sino alle 16.30 e ci siamo fiondati a vedere finalmente il musical Mamma Mia!

Due ore e mezzo di pura goduria, essendo il mio musical preferito, cast veramente professionale e coinvolgente e che, alla fine dello spettacolo, ha riproposto le canzoni più famose, facendo impazzire tutto il teatro! Io personalmente non ho ballato sulla poltrona, ma poco c’è mancato!

Stasera seconda serata di gala, con la presenza gradita del Comandante, che, da una sorta di pedana sopraelevata, ha tenuto un discorso: naturalmente spumante per tutti!

Dopo la cena ci siamo di nuovo scatenati al Dazzles.

14 luglio – Marsiglia

A Marsiglia siamo scesi e abbiamo preso un taxi, sia all’andata che al ritorno: purtroppo il porto è un pò lontano dal porto vecchio, dove appunto ci siamo fatti portare, e la navetta organizzata da Royal costava 23 euro andata e ritorno e a noi, in quattro, non conveniva.

Vi posso tuttavia suggerire, per risparmiare, una via alternativa: fate venti minuti di percorso a piedi, segnato in verde, fino all’uscita del porto e poi da lì prendete l’autobus.

Una volta scesi dal taxi, abbiamo preso il classico trenino che ci ha portato, dopo un bel giro turistico, a Notre Dame de la Garde, per 8 euro andata e ritorno.

Classico bel giro per negozi, sebbene fossero la maggior parte chiusi per la Festività nazionale -la presa della Bastiglia.

Terminati gli acquisti siamo risaliti a bordo e abbiamo pranzato: poi ci siamo rilassati in piscina. Qui vorrei aprire una parentesi: non abbiamo mai avuto difficolta’ a trovare un lettino, nè abbiamo trovato piscine troppo piene.

Ci sono piscine per tutti i gusti e tutte le età: dalla zona H2o per i bambini, a quella per i ragazzi, dove tra l’altro si svolgevano attività sportive acquatiche, quella con gli ombrelloni e le rocce che si ispirava ad una spiaggia, ed una classica piscina, poi le due idromassaggio a picco sul mare e infine, se proprio si voleva stare in pace, le piscine della zona Solarium erano il non plus ultra, dato che l’ingresso è vietato fino ai 16 anni.

Gli asciugamani si prendono direttamente in piscina e il personale toglie quelli abbandonati sui lettini.

Alle 19.30 ci rechiamo all’Aqua Theater per assistere finalmente ad Oceanaria ma purtroppo i problemi non sono stati risolti e ci annunciano che non sara’ possibile nè per oggi nè nemmeno per domani, che è  il nostro ultimo giorno: l’unico rammarico della nostra crociera rimarra’ non aver potuto vedere questo spettacolo, davvero un peccato.

Allure of the Seas: la mia crociera 9/07-16/07/2015 - recensione

Dopo la cena siamo andati a vedere le fontane danzanti sempre all’Aqua Theatre e poi di nuovo al Dazzles.

15 luglio – La Spezia

Essendo il nostro ultimo giorno a bordo, abbiamo deciso di non scendere ma di goderci la nave quasi vuota: siamo andati a visitare la SPA, che ancora non avevamo avuto modo di visitare, e una signorina gentilissima ci ha guidato lungo tutto il percorso, in cui abbiamo potuto ammirare la scala trasparente, la sauna, il bagno turco , il parrucchiere e infine una stanza bellissima in cui c’era un idromassaggio per 2 con sopra un soffitto come un cielo stellato; poi una capatina alla palestra, la più grande e attrezzata che abbia mai visto su una nave!

Insomma, abbiamo approfittato per girarla tutta, volevamo che questo sogno ci rimanesse ben impresso nella mente, non volevamo svegliarci, non volevamo tornare alla realtà.

Alle 19 siamo andati allo spettacolo sul ghiaccio DRAGON ON ICE, ispirato al cartone della Dreamworks, poi abbiamo deciso di andare a cena un’ora prima del nostro turno e i nostri bravissimi e gentilissimi camerieri Christa e Mauricio ce l’hanno concesso senza problemi volevamo essere sicuri di non perdere alle 10 la serata finale Disco Inferno sulla Royal Promenade, la ciliegina sulla torta di questa magnifica crociera, ma anche farci un giro sul Rising Tide bar, il famoso bar che sale e scende per tre ponti della nave dalla Royal Promenade.

La serata Disco inferno è naturalmente a tema anni 70, non vi voglio dire troppo perchè bisogna viverla, io personalmente sono letteralmente impazzita, vi dico solo che mi sono ritrovata l’animatore vestito da poliziotto che ancheggiava il suo santo sederino davanti a me e alla fine le mie sante manine si sono ritrovate non so come proprio sul suo santo sederino!!

Allure of the Seas: la mia crociera 9/07-16/07/2015 - recensione

16 luglio – sbarco a Civitavecchia

Giornata di sbarco: abbiamo scelto di portarci i bagagli per conto proprio, unico inconveniente l’orario di uscita alle 8.30; quindi sveglia alle 6.30, ultima abbondante colazione e infine l’addio.

“Consiglio a tutti di fare questa esperienza a cui si dovrebbe coniare un nuovo nome. L’ALLURE non e’ una semplice nave e questo viaggio non si può definire una semplice crociera.

Un’ultima curiosità: i vari succhi e l’acqua, la coca cola, i soft drink insomma, sono gratis su Allure”.

Ringrazio personalmente Cristina per questo esaurientissimo racconto di viaggio, ricco di particolari! Vi lascio all’ultima galleria di foto della nave, non senza prima ricordarvi che se volete vedere pubblicati i vostri racconti di viaggio, basta contattarmi alle seguenti mail:

Image credit: Cristina Angeli, vietata la riproduzione e l’utilizzo, senza l’espressa autorizzazione della titolare dei diritti.

 

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

27/07/2015  ore 12.00
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.
Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite

More Posts - Website - Twitter - Facebook - LinkedIn - Pinterest - Google Plus

Pubblicità

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *