MSC Crociere: a Palazzo Visconti presentati i nuovi itinerari a Cuba

E’ stato presentato a Milano, presso il meraviglioso Palazzo Visconti, il nuovo itinerario di MSC Crociere nel Mare dei Caraibi per la stagione invernale 2015-2016: la grande novità è senza ombra di dubbio Cuba, con il nuovo homeport a L’Avana.

MSC Crociere: a Palazzo Visconti presentati i nuovi itinerari a Cuba

MSC Crociere: a Palazzo Visconti presentati i nuovi itinerari a Cuba ©

A presentarlo pubblicamente è stato il CEO di MSC Crociere, Gianni Onorato, alla presenza, fra gli altri, dell’Ambasciatrice di Cuba in Italia, Alba Beatriz Soto Pimentel, che abbiamo avuto modo di conoscere in anteprima a bordo di MSC Opera durante il blog trip.

MSC Crociere: a Palazzo Visconti presentati i nuovi itinerari a Cuba

Il gruppo dei blogger con l’Ambasciatrice di Cuba ©

Le crociere verso Cuba cominceranno dal 22 dicembre 2015, dopo un Grand Voyage di MSC Opera, che, dal porto di Genova, arriverà a Cuba il 2 dicembre.

Da L’Havana partiranno un toale di 16 crociere settimanali, sino al 12 aprile 2016, quando la nave lascerà L’Avana per il Grand Voyage di ritorno in Europa, il cui porto finale di arrivo sarà Warnemunde, in Germania da dove poi, MSC Opera sarà impegnata in crociere nel Mare del Nord.

Un viaggio nel Mar dei Caraibi alla scoperta di Cuba, dove gli ospiti sosteranno per ben due giorni e mezzo, ma anche verso la Giamaica, le Isole Cayman e la riviera messicana.

MSC Crociere: a Palazzo Visconti presentati i nuovi itinerari a Cuba

©Ansa

Gli itinerari settimanali prevedono una combinazione di pacchetti Fly & Cruise che, oltre alla crociera, comprendono i voli da Italia, Spagna, Francia e Germania, ma anche Canada, Brasile e Argentina.

“Il nostro nuovo itinerario con destinazione Cuba è l’ulteriore esempio di un’azienda globale che guarda alle destinazioni più attraenti” ha spiegato Onorato e, come riporta l’Ansa di oggi, si è arrivati a questo traguardo “grazie a un lungo lavoro con le istituzioni locali, attraverso l’Ambasciata cubana in Italia, e anche con il supporto del presidente del Consiglio, Matteo Renzi, durante la sua ultima visita a Cuba”.

Nelle 16 crociere settimanali “contiamo di ospitare circa 40mila passeggeri, di cui 12mila italiani. Sulla nave lavoreranno circa 300 cubani, che abbiamo formato in un centro di formazione istituito tramite un accordo con le autorità locali”.

Anche l’Ambasciatrice cubana Soto Pimentel appare soddisfatta e ha dichiarato:

“Siamo orgogliosi di avere MSC e le sue crociere come nostri ambasciatori nel mondo.

I crocieristi di MSC Opera saranno i benvenuti nella nostra isola e siamo sicuri che Cuba resterà nei loro ricordo e nei loro cuori.

Nel 2014 nell’isola caraibica “c’è stato un incremento del turismo italiano del 17% – ha aggiunto l’ambasciatrice – e quest’anno raggiungeremo le 112-115mila presenze turistiche. Grazie a questa nuova offerta di MSC il turismo continuerà a crescere”.

Dopo i lavori di allungamento e grazie al Programma Rinascimento, MSC Opera si prepara dunque ad affrontare una stagione caraibica unica nel suo genere e con un itinerario che, al momento, è l’unica Compagnia di crociera europea ad offrire.


Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

13/11/2015 ore 12.00
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e sarai sempre aggiornato sul mondo delle crociere!

Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite

More Posts - Website - Twitter - Facebook - LinkedIn - Pinterest - Google Plus

Pubblicità

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *