Miami: Norwegian Sky evacuata per un’allarme sicurezza

A rendere nota la vicenda è stata la CBS e i passeggeri stessi sui social: ieri c’è stato un allarme intruso a bordo e per sicurezza tutti i passeggeri sono stati fatti scendere a terra.

Miami: Norwegian Sky evacuata per un'allarme sicurezza

Miami: Norwegian Sky evacuata per un’allarme sicurezza

Questi i fatti: ieri la Norwegian Sky si trovava in porto a Miami quando, non si riesce a capire come, un passeggero è stato imbarcato senza che abbia strisciato la propria ID card all’ingresso.

A questo punto gli ufficiali della nave hanno fatto scattare l’allarme interno per attività sospette a bordo. Sono intervenuti poi gli investigatori della polizia di Miami-Dade, gli agenti dell’FBI, dell’Homeland Security e quelli dell’ US Customs and Border Protection e le unità cinofile specializzate.

Di seguito la dichiarazione ufficiale di Norwegian Cruises Line:

“Verso le 12:30 di questo pomeriggio (4/12/2015 ora di Miami), una persona che aveva precedentemente superato il checkpoint di sicurezza al molo, è salito a bordo di Norwegian Sky senza eseguire la scansione della sua tessera magnetica.

In un’abbondanza di cautela, la nave ha subito un ulteriore controllo di sicurezza, in collaborazione con gli ufficiali MDPD e CBP; gli ospiti sono stati invitati a scendere durante questo controllo. Una volta che la nave è stata dichiarata sicura, tutti gli ospiti sono stati fatti imbarcare sulla nave. In questo momento, ci aspettiamo che la nave arrivi a Nassau come previsto, domani mattina.   

Miami: Norwegian Sky evacuata per un'allarme sicurezza

Ci scusiamo per gli eventuali disagi che il ritardo possa aver causato e ringraziamo i nostri ospiti per la loro comprensione e la cooperazione”. 

Nel momento in cui si è verificata l’infrazione alla sicurezza, a bordo erano presenti circa 700 passeggeri, mentre attendevano di procedere all’imbarco altri 1500, che hanno aspettato un totale di circa 7 ore prima di ricevere l’ok all’imbarco.

Miami: Norwegian Sky evacuata per un'allarme sicurezza

Qualcuno si è lamentato sui social della mancanza di comunicazione e di spiegazioni, ma è pur vero che in questi casi, dati i tempi, la prudenza non è mai troppa.

Per i passeggeri sono stati allestiti dei punti ristoro con bevande e buffet con panini, per dare un minimo di confort alle persone in attesa. Agenti speciali e le unità cinofile, hanno più volte settacciato l’intera nave alla ricerca di un eventuale trasgressore: alcuni passeggeri, secondo quanto ha riferito la CBS, in considerazione del clima teso hanno preferito rinunciare alla crociera e sono tornati indietro a casa, non sentendosi più al sicuro.

In linea generale, sebbene certo aspettare non sia piacevole, i passeggeri si sono adeguati ai controlli, secondo il mantra “meglio prevenire che curare“.

Gli investigatori della polizia di Miami-Dade, gli agenti dell’FBI, dell’Homeland Security e quelli dell’US Customs and Border Protection, hanno concluso le operazioni definite di “ripulitura” intorno alle 8 di sera.

Miami: Norwegian Sky evacuata per un'allarme sicurezza

Di fronte alle rimostranze di alcuni passeggeri che si lamentavano per la scarsa informazione durante il controllo, un portavoce della Polizia di Miami-Dade, Daniel Ferrin, ha fatto presente che purtroppo in questi tempi, la comunicazione è iper-veloce, si muove alla velocità della luce. Tutti i passeggeri hanno immediatamente o tweettato o mandato un post su Facebook, mettendo al corrente di tutto ciò che notavano.

Tutti quei dettagli hanno fatto il giro del mondo e hanno lavorato “contro” chi in quel momento cercava un intruso che, se collegato, poteva conoscere nei dettagli i movimenti degli agenti. In un periodo come questo, dove ovunque capiti qualcosa, la prima azione è istintivamente di pubblicare sui social ciò che accade, costringe le polizie di tutto il mondo a rendere pubbliche (vedi recentemente i fatti di Parigi e Bruxelles) solo una minima parte delle notizie e a chiedere ai giornalisti di non fornire indicazioni precise per evitare che eventuali terroristi possano trarne vantaggio.

In questo caso, una volta riconteggiati tutti i passeggeri, l’allarme è stato fatto rientrare.

Ma le procedure sono procedure e servono proprio ad evitare ulteriori rischi per tutti.

Intanto la Compagnia fa sapere che ogni cabina verrà risarcita di 50$ di credito da utilizzare a bordo della nave.

Ma non è stato precisato se i passeggeri che hanno rinunciato alla crociera per paura, abbiano diritto ad un risarcimento totale o parziale dalla Compagnia.

I tweet ufficiali

Norwegian Sky sta proprio in questi momenti (ore 14.55 ore italiana) procedendo alle manovre d’ingresso al porto di Nassau, così come previsto dal programma: tornerà di nuovo a Miami il 7 dicembre.

Fonti news, immagini e video: CBS Miami, Local10 Miami, WSVN

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

05/12/2015 ore 14.55
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e sarai sempre aggiornato sul mondo delle crociere!

Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite

More Posts - Website - Twitter - Facebook - LinkedIn - Pinterest - Google Plus

Pubblicità

Pubblicità

Lascia il tuo commento al post