Come pianificare e risparmiare in crociera

Non ci sarebbe nemmeno bisogno di scriverlo ma più si viaggia, più si acquista sicurezza ed esperienza: si capiscono i punti di forza di questa o quella Compagnia, si impara a fare sempre più ad occhi chiusi le valigie, si impara a mettersi in contatto con organizzazioni locali per poter usufruire di giri turistici senza spendere una fortuna etc.

Come pianificare e risparmiare in crociera

Come pianificare e risparmiare in crociera

Si impara cioè ad ottenere il meglio e possibilmente senza stressarsi troppo, affinche la nostra vacanza fili liscia come l’olio! Se poi ci mettiamo che riusciamo sempre più a ritagliarci una bella fetta di risparmio, il gioco sarà valso la candela, che dite? Verrebbe voglia di darsi una pacca sulle spalle da soli e di esclamare “Ottimo lavoro“!

Ma come ho detto ci vuole tempo, spirito d’osservazione ed un minimo di organizzazione pre-partenza, cosa che non tutti riescono a fare, chi per un motivo chi per un altro!

E per chi non ha tempo o anche solo voglia? Semplice, questi sono alcuni punti che vi possono tornare utili quando progettate una vacanza, per diventare vere e proprie cinture nere di organizzazione vacanze (utili non solo per pianificare una crociera)!

Per la serie preparazione…

#1. Gli indispensabili

Ci sono alcune cose che andrebbero sempre inserite in valigia: pesano poco e vi salvano la vacanza!

Come pianificare e risparmiare in crociera

Come ad esempio un foulard, una sciarpina, una pashmina o un piccolo scialle (scegliete voi quello più adatto alle vostre abitudini): in nave, specie negli ambienti comuni dove non potete scegliere voi la temperatura, spesso e volentieri si sta esposti a temperature polari. Un foulard posato sulle spalle a cena o in teatro o elegantemente drappeggiato intorno alla gola, oltre a fare la sua figura, vi proteggerà da “infreddature da crociera“, motivo di tante lamentele nei vari gruppi social.

Nella valigia infilate anche degli infradito: sono comodissimi quando vi recate in piscina o nella Spa di bordo, sono meno scivolose della ciabattine di spugna che vi danno in dotazione (e non sempre sottolineerei) e oltrettutto non pesano che pochi grammi, possono essere infilate in ogni minimo spazio della valigia senza creare nè fastidi nè danni.

E non dimenticate mai una prolunga multifunzione: a bordo è raro trovare mille prese a disposizone, soprattutto nei formati europei. Questo vi permetterà di poter caricare cellulare, tablet, batteria macchina fotografica, pc e ogni attrezzatura elettronica che necessita di essere caricata (come ad esempio un lettore musicale o un lettore DVD per i bimbi o ancora una piastra per i capelli).

5 consigli insoliti a 5 insolite domande!

Una presa multipla (USB e prese normali) con adattatore, possibilmente con un controller per evitare gli sbalzi di tensione, vi permetterà inoltre di poter caricare in presenza di qualsiasi tipo di presa ci si trovi davanti, senza nessun pensiero!

Un altro indispensabile è un piccolo zainetto o una piccola borsa da porre in valigia vuota all’andata e da riempire al rientro con i gadget acquistati a bordo o a terra: può passare facilmente come bagaglio a mano, cosa indispensabile se avete acquistato qualcosa di fragile. Ricordate che alcuni oggetti vanno dichiarati e che altri, come ad esempio coltelli e via dicendo, non possono assolutamente essere trasportati a mano ma vanno inseriti nella valigia che si imbarca!

Un piccolo zainetto inoltre può essere utile in escursione per il trasporto degli effetti personali che non desiderate lasciare in cabina e può essere posizionato sul davanti, per evitare inviti gratuiti al borseggio.

Considerate sempre di portarvi un bagaglio a mano completo e facilmente trasportabile: è normale che la tentazione di lasciare i bagagli agli addetti prima di salire sulla nave sia forte, magari dopo ore che ve li siete trascinati dietro. Tuttavia vi verranno non sempre consegnati subito, dipende da molti fattori.

Un bagaglio a mano con tutto l’indispensabile, vi permetterà di entrare subito in cabina, darvi una rinfrescata, tenere a portata di mano i documenti personali e di viaggio, le medicine e tutto ciò che potrebbe occorrervi sinchè non arriva la valigia grande!

Come pianificare e risparmiare in crociera

Della serie come ottimizzare il tempo e godere senza pensieri immediatamente di ciò che la nave ci offre! Non male no?

#2. Consigli di viaggio

Un modo per conoscere una cultura diversa dalla nostra passa anche per la tavola: lo sappiamo che a bordo il mangiare è compreso nel prezzo della crociera, ad esclusione dei ristoranti di specialità, ma mangiare cibo autentico locale ci fa capire tante cose di un popolo.

Fate una breve ricerca sui ristoranti più tipici del porto che vi interessa e per una volta concedetevi il “lusso” di fare le cose con calma e di assaggiare vero ed autentico cibo locale! Scoprirete con molta sorpresa sapori ma anche tradizioni spesso lontane anni luce da ciò che vi propinano come locale nel nostro Paese!

Crociera ai fiordi: per molti ma non per tutti

©

Che ne dite, ad esempio, del cibo italiano in America? Niente di più diverso come sapore, presentazione e composizione di ciò che noi normalmente mangiamo…

Sempre seguendo quest’ottica, ecco che fare un giro nei mercati locali può dare un visione di vita vera più attendibile di qualsiasi altro posto: in molti è anche possibile fermarsi a mangiare.

Nella foto sopra ad esempio, mi trovavo a Bergen, al mercato del pesce all’aperto: qui è anche possibile mangiare specialità nei tavoli gestiti proprio dai proprietari degli stand del mercato.

Volete portare a casa un ricordo del porto in cui siete scesi? Evitate i negozi di souvenir del terminal crociere o i negozi subito a ridosso del porto: prendetevi del tempo per esplorare il luogo in cui siete, studiatevi un percorso durante la fase di preparazione crociera e fatevi un’idea di cosa portare come ricordo tipico a casa…credo che riuscirete a trovare qualche cosa di più interessante di una calamita made in China!

Un suggerimento potrebbero essere piccoli negozi di antiquariato o di artigianato locali: non mostrano solo oggetti di grande valore, ma anche piccoli ed interessanti souvenir autentici di quel particolare luogo. Inoltre, almeno per me, hanno sempre un’aurea interessante, sono una patita della storia, non potrebbe che essere così!

Se optate per un giro in autobus (magari avete poco tempo a disposizione, nel qual caso è una scelta sensata per vedere quante più cose possibili) e non riuscite a prendere i posti nel piano scoperto superiore, scegliete perlomeno un posto a sedere con un vetro non invaso da vetrofanie: quando scatterete le foto non avrete fastidiose presenze!

Per la serie risparmiare…

#1. Gli indispensabili

Se c’è una cosa che ho imparato quando viaggio, è quella di disabilitare il roaming dati sul telefono! Capita a tanti, soprattutto durante la prima crociera, di spendere un patrimonio in ricariche prima di capire che il problema sono proprio i dati internet!

5 piccoli trucchetti per avere il wi-fi gratis a bordo

Meglio dunque informarsi prima di partire, presso il proprio operatore telefonico, su quale sia la soluzione migliore per avere dati e telefonate: attenzione in ogni caso ad utilizzare i dati in nave. Collegarsi tramite la linea della nave costa un vero e proprio patrimonio!

Aspettate di avere la linea di qualche operatore a terra prima di chiamare o di collegarvi ad internet: il vostro cellulare, con l’opzione internazionale attivata, vi indicherà sempre prima del nome dell’operatore a cui si aggancia in automatico, la sigla del Paese in cui la nave si trova. Se non visualizzate nessuna sigla ma solo un numero, significa che in quel momento il segnale da terra non arriva e dunque, a meno che non abbiate urgenze vere o non vogliate ritrovarvi con il conto telefonico prosciugato, evitate chiamate o connessioni.

Se non avete attivato nessuna particolare promo per l’estero, per collegarvi ad internet dovrete aspettare di arrivare in porto, dove generalmente si riesce quasi sempre a collegarsi ad una linea wi-fi gratuita.

Un altro suggerimento che mi viene da dare è quello di non fermarsi solo all’offerta del proprio operatore telefonico: spesso e volentieri si trovano offerte interessanti anche con altri operatori. Vale la pena acquistare una scheda nuova a pochi euro per avere perlomeno un collegamento internet senza limiti!

Inoltre in determinate località, come ad esempio in America, si può optare per l’acquisto di una Sim di telefonia locale prepagata per avere connessione e chiamate che ci possano fare risparmiare un pò!

5 piccoli trucchetti per avere il wi-fi gratis a bordo

©

Se proprio avete necessità di collegamento internet anche da bordo mentre siete in navigazione, il consiglio è di comprare un pacchetto internet: ce ne sono di diversi formati e prezzi, sia per chi ha piccole necessità sia per chi invece, ha bisogno di un collegamento continuo (ovviamente il prezzo sale).

Un altro indispensabile da non sottovalutare mai è l’assicurazione di viaggio: in genere viene sempre proposta insieme al contratto della crociera ma sempre più spesso in tanti la eliminano per risparmiare pochi spiccioli!

Ecco, non fate questo errore: anzi, a seconda dei Paesi nei quali vi troverete a sbarcare, integratela (sempre per pochi euro) con un’altra a vostra discrezione, scelta tra quelle che offrono ad esempio, nessun limite: penso ad esempio a crociere che toccano gli USA dove le cure mediche costano realmente un occhio della testa e dove, per alcuni tipi di patologie, non basta la comune assicurazione (ottima invece per i Paesi europei).

Chiedete più lumi al vostro Agente di viaggio oppure direttamente nei siti ufficiali delle maggiori Compagnie di assicurazioni specializzate in polizze viaggi.

#2. Consigli di viaggio

Una delle cose principali se non volete sprecare i vostri soldi è quella di evitare come la peste (a meno di un’effettiva assoluta necessità) i cambia-valuta: la commissione che vi chiedono è sempre alta e procurarsi presso il proprio istituto di credito un pò di valuta locale non è poi così complicato e ci toglie un pò di grattacapi!

Come pianificare e risparmiare in crociera

Inoltre un buon sistema è quello sempre di pagare con la carta di credito (anche con la PostPay o una ricaricabile normale): il tasso di cambio è quello ufficiale e non si rischia di finire tra le grinfie di commercianti che con la scusa dell'”accettiamo anche gli euro” si prendono anche sino a 7 euro per un pagamento di poco più di 10! Se proprio avete bisogno di contante (per piccoli acquisti fanno sempre comodo) e non avete fatto in tempo a procurarne un pò, potrete ritirarlo in uno sportello ATM qualsiasi.

Ricordate sempre di portare con voi i vostri passaporti ( o carta d’identità se siete in area Schengen), la vostra tessera sanitaria (con una fotocopia della vostra assicurazione di viaggio dove avrete scritto in bella mostra i numeri di telefono ai quali fare riferimento in caso di necessità) e le vostre carte di credito: in caso di necessità averle con sè è sempre indispensabile! Ecco perchè vanno SEMPRE inserite nel bagaglio a mano e mai nella valigia che si imbarca! Se si dovesse perdere, come fareste?

Bagaglio a mano perfetto: cosa non deve MAI mancare!

Un suggerimento sempre utile è quello di fare delle fotocopie di tutta la vostra documentazione e di tenerla in cabina (mentre con voi portate gli originali): dovesse succedere qualcosa, è un modo semplice per dimostrare chi siete (anche se non hanno valore legale sono comunque utili alle forze dell’ordine per recuparare facilmente i vostri dati).

Un altro buon consiglio di viaggio è quello di portare sempre con voi abiti e scarpe versatili, che si possano abbinare senza difficoltà: in questo modo riducete, e di tanto, i capi di abbigliamento in valigia, che quindi peserà molto meno!

Come pianificare e risparmiare in crociera

Suggerimenti per il giorno di lestanzedellamoda.com

Per avere un’idea di cosa mettere in valigia vi saranno utili questi due articoli:

Abbigliamento da crociera: 5 consigli d’oro per lui

La valigia perfetta in crociera: 10 consigli per non sbagliare 

Se avete molte ore a disposizione o in caso di overnight, un consiglio utile per gli spostamenti potrebbe essere quello di noleggiare direttamente un auto oppure, se non volete rischiare, un taxi per l’intera durata dell’escursione: basta digitare su internet la città di destinazione e le mille opportunità di muoversi per trovare sicuramente ciò che più fa al caso vostro! Questo suggerimento è valido anche per agenzie che organizzano escursioni: l’unica cosa è verificare la loro o meno efficacia e preparazione, prima di prenotare.

Un altro suggerimento utile è quello, prima di partire, di registrarsi nei siti delle città di destinazione: iscrivendovi alla newsletter (da cui poi, passato il viaggio, vi potrete sempre cancellare), riceverete tutte le novità e gli appuntamenti culturali aggiornati! Utilissimo anche in caso di pernottamento pre o post crociera! Inoltre molte volte è possibile acquistare online i biglietti di ingresso ai musei più frequentati (il che ci evita code lunghissime): perchè non approfittarne?

A questo proposito in molte località dove, tempo permettendo, possiamo visitare moltissime attrazioni a pagamento, conviene acquistare per tempo una sorta di CityPass: in genere abbina spostamenti in bus, metro, ad ingressi gratuiti nei principali musei e funziona anche da elimina-code. Una soluzione che ci fa risparmiare quasi sempre un bel pò di soldi!

Vorrei fare una crociera "giro del mondo"

Ultimo, ma non ultimo a livello di importanza, un suggerimento da pre-partenza: quando scegliete una crociera state attenti a tanti fattori che potrebbero compromettere il vostro divertimento.

Se non amate i bambini evitate come la peste i mesi in cui ci sono le vacanze da scuola, se volete risparmiare scegliete una crociera di riposizionamento, se avete poco tempo a disposizione e una settimana per voi è troppo, optate e considerate una mini-crociera, se invece volete fare il viaggio di una vita, prendete in considerazione il giro del mondo o perlomeno una delle sue tratte da 25/30 giorni: scegliete la parte del mondo più interessante per voi e godetevi il viaggio.

In fondo, l’importante è partire ma se partiamo scegliendo ciò che più si addice alle nostre corde di viaggiatori, è ancora meglio!

Come al solito aspetto i vostri commenti/suggerimenti qui sotto o sui social!

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

01/01/2016 ore 19.00
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.
Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite

More Posts - Website - Twitter - Facebook - LinkedIn - Pinterest - Google Plus

Pubblicità

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *