MSC Seaside impostata in bacino

E arrivato anche per MSC Seaside il momento di cominciare il proprio viaggio verso la costruzione: la sua prima sezione infatti, è stata impostata ieri nel bacino Fincantieri di Monfalcone.

MSC Seaside impostata in bacino

MSC Seaside impostata in bacino

La futuristica MSC Seaside, con le sue 154.000 tonnellate di stazza lorda, sarà la nave da crociera più grande mai consegnata da Fincantieri.

Anche della seconda unità della stessa classe già ordinata dalla Compagnia, sono iniziati i lavori per la realizzazione di un primo troncone negli stabilimenti di Sestri Ponente, Genova: una volta ultimato, il troncone verrà rimorchiato fino agli stabilimenti di Marghera.

Il suo debutto è atteso per novembre del 2017 mentre il suo battesimo sarà a Miami, suo homeport designato: sarà la prima volta che una nave della Compagnia verrà battezzata negli Stati Uniti. Da Miami inoltre, salperà per tutto l’anno verso i Caraibi.

MSC Crociere ha commissionato a Fincantieri 2 navi di generazione Seaside più una ulteriore attualmente in opzione, per un investimento complessivo di 2,1 miliardi di euro.

MSC Seaside impostata in bacino

Per MSC Seaside un’altra data importante sarà il 21 aprile, quando verrà celebrata la ‘Coin Ceremony‘, durante la quale alcune monete verranno saldate allo scafo.

Una cerimonia sempre molto sentita, frutto di una lunghissima tradizione marittima che celebra l’inizio della costruzione di una nave: durante la stessa si saldano alla chiglia della nave delle monete porta-fortuna che a fine costruzione vengono poi donate al comandante e al suo equipaggio in segno di buon auspicio.

MSC Seaside impostata in bacino

Image credit ©IM

I numeri di MSC Seaside

  • Stazza lorda: 160.000
  • Numero di passeggeri: 5.179
  • Membri dell’equipaggio: 1.413
  • Cabine ospiti: 2.017
  • Cabine equipaggio: 759
  • Lunghezza: 323 mt
  • Larghezza: 41 mt
  • Altezza: 72 mt
  • Lower Berth: 4.140
  • Velocità massima: 21,3 nodi
  • Aree all’aperto: 43.500 mq
  • Advanced Water Treatment (AWT): rimuove le sostanze inquinanti e pericolose dalle acque di scarico
  • Vernici antivegetative: linee ottimizzate dello scafo, delle eliche e dei timoni riducono il peso e il consumo di carburante
  • illuminazione LED: minor consumo energetico – minor consumo di carburante

 

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

04/03/2016 ore 17.00
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.
Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite

More Posts - Website - Twitter - Facebook - LinkedIn - Pinterest - Google Plus

Pubblicità

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *