Seabourne Encore varata a Marghera

La prima delle due navi da crociera extra-lusso di Seabourn Cruise Line è stata varata oggi nello stabilimento Fincantieri di Marghera: si unirà al resto della flotta entro la fine del 2016.

Seabourne Encore varata a Marghera

Seabourne Encore varata a Marghera

La sua storia comincia ad aprile, con il taglio della prima lamiera e continua a settembre con l‘impostazione in bacino.

Alla cerimonia odierna erano presenti per la Compagnia John Delaney, Senior Vice President of Global Marketing and Sales, mentre per Fincantieri ha presenziato Antonio Quintano, Direttore dello stabilimento.

Seabourne Encore varata a Marghera

I numeri di Seabourn Encore

  • Stazza: circa 41.700 tonnellate di s.l.
  • Lunghezza: circa 210 metri
  • Larghezza: 28 metri
  • Velocità: 18,6 nodi
  • Passeggeri: 600 passeggeri, tutti ospitati in spaziose suite doppie, tutte dotate di balcone privato.

Seabourne Encore varata a Marghera

Uno dei suoi punti di forza di Seabourn Encore sarà la sicurezza: saranno infatti adottate tutte le più avanzate tecnologie nella costruzione, i cui standard supereranno le richieste delle normative di riferimento, con particolare riguardo anche alla riduzione dei consumi, ottenuta grazie all’ottimizzazione dell’idrodinamica.


A Seabourn Encore seguirà una nave gemella, la Seabourn Ovation che si unirà alla flotta della Compagnia nel 2018.

Image credit ©Fincantieri – Video by ©Crazy Cruises member

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

04/03/2016 ore 15.00
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.
Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite

More Posts - Website - Twitter - Facebook - LinkedIn - Pinterest - Google Plus

Pubblicità

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *