Il terminal crociere di Cagliari pronto per l’estate

Il Terminal Crociere di Cagliari sarà pronto entro la fine del mese di maggio e i lavori sono ad un buon punto: lo conferma in un’intervista all’emittente televisiva sarda Videolina, il Commissario all’Autorità Portuale di Cagliari, il Com.te Roberto Isidori.

Il terminal crociere di Cagliari pronto per l'estate

Il terminal crociere di Cagliari pronto per l’estate

I lavori sono cominciati nei tempi previsti e procedono speditamente, grazie anche alla stessa struttura modulare di facile costruzione che ha anche il vantaggio di essere ‘green‘ dal punto di vista dell’impatto ambientale.

Una volta terminata la costruzione dei 1000 mq coperti, il crocierista avrà un’accoglienza decisamente superiore a quella attuale – che avviene nella vecchia stazione marittima – ma soprattutto potrà ricevere comfort e servizi: il nuovo Terminal inoltre andrà a rappresentare un’ottimo biglietto da visita per i passeggeri in transito.

Il terminal crociere di Cagliari pronto per l'estate

©Ideaslabservice per

Un progetto che di certo tende a migliorare le eccellenze già esistenti nel porto e permetterà alla città di Cagliari di avere sempre più una ribalta internazionale: già per l’anno in corso sono attesi circa 300.000 passeggeri in transito e una crescita è prevista anche per il 2017.

La costruzione vera e propria è cominciata a dicembre del 2015, da parte di Cagliari Cruise Port: il primo passo è stato la realizzazione della piattaforma in cemento armato che ospiterà la struttura prefabbricata.

Il terminal crociere di Cagliari pronto per l'estate

Come apparirà l’ingresso dal porto ©Cagliari Cruise Port

Il terminal, dal costo di circa 800 mila euro, coprirà una superficie totale di 10mila metri quadri ed è sistemato al centro del molo Rinascita: bel 1.000 metri quadrati saranno al coperto, in una struttura con tanta superficie vetrata e dunque luminosa.

Il terminal crociere di Cagliari pronto per l'estate

Qui sarà sviluppata l’area consegna bagagli e l’area dei controlli di sicurezza dei passeggeri, la sala d’attesa, i servizi igienici, nonchè gli uffici dell’Agenzia del Dogane e anche una zona dedicata ai banchi dei tour operator e degli agenti marittimi.

Anche l’esterno sarà particolarmente curato, con tanto verde, su suggerimento della Soprintendenza e avrà un’area coperta per la riconsegna dei bagagli, un’aerea parcheggi per i bus dedicati alle escursioni ma anche per la sosta delle auto dei croceristi.

Sotto, l’intervista al Com.te Isidori ©Videolina

Chi dovesse riscontrare problemi con il video, può trovarlo a questo link diretto: Videolina


Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

04/04/2016 ore 15.00
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.
Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite

More Posts - Website - Twitter - Facebook - LinkedIn - Pinterest - Google Plus

Pubblicità

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *