Flåm, il piccolo gioiello dei fiordi norvegesi

Quando sono arrivata a Flåm durante la mia crociera ai fiordi, ho pensato di essere arrivata in un bellissimo angolo di paradiso! Affacciata nella poppa di MSC Sinfonia, ho potuto ammirare in tutta la sua bellezza questo bellissimo paesello e l’ultima cosa che mi immaginavo era proprio che fosse così minuscolo!

Flåm, il piccolo gioiello dei fiordi norvegesi

Ad accoglierci non è stato il tempo più bello del mondo: piovigginava e a tratti usciva un piccolo sole e la temperatura è sempre stata abbastanza bassa ma decisamente sopportabile.

In questo angolo del mondo così a Nord, vivono solo poco più di 400 persone tutto l’anno e, non ci crederete mai, ho avuto modo ci incontrare spagnoli e italiani trapiantati nei pressi di questo angolo dimenticato del mondo, intenti a vendere i ‘tipici’ panini tutt’altro che norvegesi!

Flåm, il piccolo gioiello dei fiordi norvegesi

Una volta scesa dalla nave, è stato molto semplice muoversi: pochi edifici si estendono lungo il porto.

D’altronde non è proprio la cittadina di Flåm in sè ad attirare le navi da crociera, ma tutto ciò che la circonda. Da qui ci si può muovere verso l’interno o con i pullman o con il treno, la famosa Flamsbana, anche se personalmente ritengo che lo spettacolo più grande in assoluto sia l’entrata e l’uscita da questo fiordo. Da togliere il fiato!

Flåm, il piccolo gioiello dei fiordi norvegesi

Dove si trova Flåm

Flåm è costruito nella parte finale dell’Aurlandsfjord, una sorta di braccio laterale interno del Sognefjord, che, con i suoi 204 km di lunghezza, è il secondo fiordo più lungo al mondo e il più profondo.

Il paese al primo sguardo è il tipico villaggio norvegese: appare piccolo, isolato, inserito in uno scenario naturalistico incredibile.

Negli ultimi anni anche in queste zone è nato un movimento anti-crociere e sulla collina si nota una scritta inequivocabile ‘no cruise ship‘, che è stata l’unica nota stonata per chi scendeva dalla nave, ma comprensibile se lo si legge con gli occhi di chi, quel patrimonio naturalistico incredibile, lo vuole preservare all’estremo.

Come girare Flåm

Flåm, il piccolo gioiello dei fiordi norvegesi

Si scende dalla nave o dalle navette (se la nave è in rada) e ci si trova già in paese: niente di più semplice! Non c’è assolutamente il pericolo di perdersi!

Io ho scelto di girovagare nel paese, ho curiosato nei negozi e poi ho deciso di prendere uno dei sentieri che portano in un fianco della collina che sovrasta il paese, tra prati, alberi, fiori di campo e mucche pezzate! Lo spettacolo della nave e della vallata da quella posizione è stato davvero unico e la pace e il silenzio che si percepiva sono un regalo prezioso che mi porto nel cuore!

Flåm, il piccolo gioiello dei fiordi norvegesi

Se desiderate acquistare o munirvi di mappe, l’edificio delle informazioni turistiche è a circa 300 metri a piedi dal molo, all’interno della stazione ferroviaria.

Qui si possono anche acquistare (se non lo si è fatto online) i biglietti per la Flambana, quelli per le gite in battello sul fiordo, o in autobus (li trovate tutti parcheggiati vicino alla stazione ferroviaria), o ancora, qui si possono noleggiare biciclette, con le quali potete esplorare i tanti sentieri che si inerpicano su per i monti.

Flåm, il piccolo gioiello dei fiordi norvegesi

Curiosità

Vi piacerebbe poter dare un’occhiata al molo? Ecco il link diretto alla webcam del porto!

Qui attracca una nave per volta in genere e se c’è parecchio traffico, le altre navi stanno in rada.

Flåm, il piccolo gioiello dei fiordi norvegesi

Connessioni wi-fi

Nel paese ci sono un paio di punti in cui il wi-fi è free ma il punto in cui si prende decisamente ad una velocità decente è sicuramente la stazione dei treni!

Ecco perché intorno o seduti nelle panche fuori, troverete tanti membri dell’equipaggio: ricordate sempre che dove si radunano loro c’è sicuramente campo!

Flåm, il piccolo gioiello dei fiordi norvegesi

Cosa visitare intorno a Flåm

#1. Flambana

Il viaggio nella mitica Flambana è unico, tanto che il National Geographic Traveler Magazine lo ha inserito nella top 10 dei migliori viaggi in treno in Europa!

E’ sicuramente qualcosa da provare: pensate che questo tratto di ferrovia, è una delle più ripide del mondo con un dislivello di 865 metri (2.838 piedi) e quasi l’80% della lunghezza ha una pendenza del 5,5%.

Flåm, il piccolo gioiello dei fiordi norvegesi

Lunga circa 20 Km, la Flambana attraversa 20 tunnel, che in tutto misurano 6 km (4 mi): è un’opera importante d’ingegneria, in cui si è tentato di gestire l’enorme dislivello grazie proprio ai tunnel che entrano e escono dalla montagna in un percorso a spirale.

Il tratto è ad un solo binario e dunque il treno fa avanti e indietro tra Flåm e Myrdal: ecco perché sarebbe sempre meglio acquistare online e in abbondante anticipo il biglietto, per vedersi assicurato un posto a bordo. Il treno non è nemmeno lunghissimo e i posti a disposizione sono limitati.

Flåm, il piccolo gioiello dei fiordi norvegesi

Ci sono diverse soluzioni, che si adattano e combinano con altre escursioni, possibili solo se la nave si ferma l’intera giornata: io vi segnalo la tratta classica che dura circa 40 minuti e passa attraverso la stretta e ripida valle di Flåm, con vista sulle cascate e sulle cime montuose.

Qui il treno viaggia lentamente e si ferma nei punti più caratteristici, inclusa la cascata Kjosfossen, dalla quale potrete fare foto spettacolari. Il prezzo parte da 440 kr, cioè circa 47€ a persona.

Flåm, il piccolo gioiello dei fiordi norvegesi

I titolari di pass Interrail hanno diritto a uno sconto del 30% sulle tariffe standard di andata. Le prenotazioni sono necessarie solo per gruppi di almeno 10 viaggiatori.

Puoi acquistare il biglietto anche a bordo ma ti consiglio sempre di acquistarlo con anticipo, proprio per i pochi posti a disposizione: questo il link ufficiale delle ferrovie, dove potrete scegliere il tour più adatto alle vostre esigenze.

#2. Crociera lungo il Nærøyfjord

Flåm, il piccolo gioiello dei fiordi norvegesi

©Visit Flam

Un’alternativa valida a tutto ciò è fare una piccola crociera nella crociera, lungo il Nærøyfjord, area patrimonio mondiale dell’UNESCO.

Il prezzo si aggira sui 30€ a persona.

#3. Tour Stegastein

Flåm, il piccolo gioiello dei fiordi norvegesi

©Visit Flam

La durata di questo tour è di circa un’ora e mezza e vi consente di avere un punto di vista privilegiato sul fiordo, godendo di una delle più belle viste! Qui si possono scattare foto spettacolari!

Il costo si aggira intorno ai 29,50€.

#4. Crociera lungo il Lysefjord

Flåm, il piccolo gioiello dei fiordi norvegesi

©Visit Flam

Una crociera lungo il Lysefjord con il ferry locale, vi permette di poter ammirare alcune delle montagne più conosciute del fiordo da un punto di vista unico, come ad esempio il Pulpit Rock o il Kjerag, lungo un percorso di circa 42 chilometri.

Il costo della crociera parte da circa 32€ a persona.

#5. Esplorare in bicicletta

Flåm, il piccolo gioiello dei fiordi norvegesi

©Visit Flam

Flåm è il punto di partenza ideale per un giro in bicicletta in un ambiente davvero unico: se non volete faticare tanto, scegliete di pedalare lungo l’Aurlandsfjord o esplorate il centro storico di Flåm e i suoi dintorni, dove il terreno è pianeggiante e facilmente accessibile.

Il costo del noleggio parte da poco più di 10€ a testa.

Tutte queste escursioni le trovate nel sito di Visit Flam, nel quale è possibile anche prenotare online.

Altri trasporti

I servizi alternativi in questo piccolo paese sono abbastanza limitati: esiste un bus locale, ma a seconda delle stagioni, può fare anche solo un passaggio al giorno, dunque risulta un po’ complicato muoversi con esso.

 

Utilizzare i taxi personalmente, non me ne vogliano i tassisti, è costoso in Norvegia, figuriamoci in un paese lontano da tutto! Valutate bene le alternative, prima di prenderne uno!

Al porto è anche presente un trenino che vi fa fare un piccolo giro del paese.

Flåm, il piccolo gioiello dei fiordi norvegesi

Altre info utili

Qualcuno mi chiedeva come fare per pagare. Per evitare di dover cambiare in moneta locale, ho sempre pagato con la carta di credito (basta una semplice pre-pagata), anche cifre basse.

Non ci sono mai stati problemi perché generalmente tutti accettano gli euro ma vi assicuro che il cambio è decisamente a loro favore, non certo a vostro!

La moneta locale è la corona norvegese: al cambio attuale 1 kr vale circa 0,11 centesimi.

Flåm, questo piccolo gioiello dei fiordi norvegesi, devo dire che mi è rimasto nel cuore: tanto verde, tanto freddo ;P , tante cose curiose, tanti fiori, tante mucche, è stata decisamente la tappa più inaspettata della crociera ai fiordi!

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

20/06/2016 ore 16.00 – “Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International. Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.

Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite

More Posts - Website - Twitter - Facebook - LinkedIn - Pinterest - Google Plus

Pubblicità

Pubblicità

Lascia il tuo commento al post