La Norvegian Getaway utilizzata come hotel per Rio 2016

a.

La Norvegian Getaway utilizzata come hotel per Rio 2016

La Norvegian Getaway utilizzata come hotel per Rio 2016 (Olympic.org)

Il problema più pressante è garantire a tutti un’ospitalità alberghiera il più confortevole e sicura possibile e a tale scopo oltre i migliori alberghi di Rio si è pensato di utilizzare anche due navi da crociera.

La Norvegian Getaway, che può ospitare fino a 4000 passeggeri, sospenderà il suo calendario di crociera per 40 giorni, durante i quali verrà utilizza come hotel galleggiante per ospitare il Comitato Organizzativo di Rio 2016.

La Norvegian Getaway utilizzata come hotel per Rio 2016

La Getaway sarà ormeggiata al molo Maua a Rio de Janeiro dal 4 al 22 agosto e sicuramente la sua bella chiglia colorata diventerà presto un simbolo di questo gioioso avvenimento.

Circolava già da tempo, nell’ambiente delle crociere, voce che la Getaway fosse stata noleggiata per le Olimpiadi, ma i dettagli erano rimasti riservati.

A darne notizia questa settimana il portavoce della Landry & Kling, un’agenzia di Miami specializzata nel noleggio di navi da crociera per grandi gruppi.

La Norvegian Getaway perderà gli introiti derivanti dalle crociere non effettuate in questo periodo, ma in compenso, oltre alla cifra incassata per il noleggio, ne ricaverà un notevole ritorno di immagine.

La Norvegian Getaway utilizzata come hotel per Rio 2016

Olympic.org

Non è la prima volta che la Norvegian Getaway viene noleggiata per un evento sportivo.
Nel 2014, prima della sua entrata in servizio, la Getaway era stata utilizzata come hotel galleggiante, Bud Light Hotel, nell’area di New York, per i festeggiamenti del Super Bowl XLVIII.

La Getaway non sarà l’unica nave utilizzata per le Olimpiadi di Rio, infatti la Silver Cloud, ospiterà le squadre di basketball maschile e femminile degli USA e a riguardo ne avevamo già dato notizia in un precedente post.

Silver Cloud ospiterà il team USA alle Olimpiadi di Rio

La Silver Cloud è una nave di lusso che può ospitare fino a 296 passeggeri e la scelta di utilizzarla come una sorta di villaggio olimpico galleggiante deriva dalla necessità di garantire ai propri atleti e ai loro familiari un livello di sicurezza massimo e un ambiente unico dove potersi rilassare e preparare per le difficili prove.

Non è la prima volta che la squadra di basketball utilizza una nave da crociera. Nel 2004, durante le Olimpiadi di Atene, venne infatti usata la Queen Mary 2.

Noi appassionati di crociere guarderemo con occhio diverso le olimpiadi, sperando di intravedere nello stupendo scenario del porto di Rio queste due bellissime navi.

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

29/07/2016 ore 13.00 – 18/05/2016 ore 14.00 – “Post protetto da Licenza Creative Commons International CC BY-ND 4.0″

Cinzia Francesca Marchisio
Cinzia Francesca Marchisio

Cruise addict convinta, con la bellezza di oltre 430 giorni di crociera alle spalle, in passato ha collaborato per otto anni con il portale di ItalianSubs, utente molto attiva in Cruise Critic, è inoltre admin di Croceristi per la vita

More Posts - Facebook

Pubblicità

Pubblicità

Lascia il tuo commento al post