In crociera con MSC Opera: da Warnemunde a Genova

Si ritorna dalla crociera e come di consuetudine nei giorni successivi si scambiano opinioni con amici reali o virtuali e si raccontano le proprie emozioni in modo da poterle rivivere e interiorizzare meglio.

Stavolta a chi mi chiedeva “dove sei andata?”, rispondevo di essere appena tornata da una crociera di riposizionamento, parola che suscitava ancora più curiosità, specie se l’interlocutore non era un crocerista navigato.

In crociera con MSC Opera: da Warnemunde a Genova

In crociera con MSC Opera: da Warnemunde a Genova

La crociera di riposizionamento, spiegavo pazientemente, è in pratica una crociera che permette alla nave al termine della stagione, di spostarsi da un’area a un’altra. Nel mio caso mi sono imbarcata a Warnemunde, in Germania, su MSC Opera, che aveva appena terminato la stagione estiva nel Nord Europa, e si accingeva a ritornare nel Mediterraneo.

In Germania sono andata in aereo, il volo era organizzato dalla stessa compagnia di crociera con la partnership di Meridiana.

In crociera con MSC Opera: da Warnemunde a Genova

L’organizzazione è stata perfetta, i bagagli sono stati ritirati alla partenza da Milano Malpensa e li abbiamo rivisti in cabina. Imbarco velocissimo a Warnemunde, dove la MSC Opera ci aspettava in porto in una bella giornata di sole, con un cielo così blu che riusciva anche ad attenuare il grigio del mare del Nord.

In partenza con noi due “amici virtuali” con i quali avevo già dialogato via Facebook e che grazie alla magia di Internet sono presto diventati “amici reali” con cui condividere il tavolo a cena e altri momenti di allegria a bordo e durante le escursioni a terra.

In crociera con MSC Opera: da Warnemunde a Genova

A Warnemunde, dato che la nave sarebbe partita alla sera, siamo riusciti a ridiscendere e fare una piacevole passeggiata per la cittadina che si trova praticamente attaccata al porto ed è famosa per il suo festival delle sculture di sabbia, che sono esposte anche all’uscita del porto.

In crociera con MSC Opera: da Warnemunde a Genova

Al ritorno la scoperta della nave che ci avrebbe ospitati per le successive due settimane, infatti la nostra crociera è durata ben 13 notti.

In crociera con MSC Opera: da Warnemunde a Genova

Di MSC Opera abbiamo già parlato a lungo nel Blog e Daniela l’ha descritta molto bene nel suo post corredato di foto dettagliate, quindi voglio limitarmi a riportare le mie impressioni correlate al tipo di itinerario fatto.

In crociera con MSC Opera: da Warnemunde a Genova

Seppure fossimo a metà settembre il clima è stato davvero clemente per tutta la crociera e abbiamo sempre avuto belle giornate soleggiate, anche se ovviamente la temperatura esterna fino a Lisbona non consentiva di usufruire a pieno dei ponti esterni e tantomeno di fare bagni in piscina o stare a prendere il sole.

MSC Opera non ha purtroppo piscine interne e questo forse è un handicap per itinerari simili, inoltre nella SPA non sono presenti idromassaggi e quindi gli unici disponibili sono i due del ponte piscine, veramente pochi se rapportati al numero di ospiti. Non ho mai utilizzato l’idromassaggio in questa crociera soprattutto perché trovare posto non era assolutamente facile e, come al solito, c’era chi stava a mollo più dei 15 minuti canonici.

In crociera con MSC Opera: da Warnemunde a Genova

La nave mi ha stupita per la pulizia impeccabile, sia nelle aree comuni che in cabina, tutto era sempre a posto e splendente.

A bordo una clientela in prevalenza tedesca, pochi italiani, circa 200 in totale. Persone di tutte le fasce di età e pochissimi bambini. In generale croceristi  molto tranquilli, un target che a me può risultare davvero piacevole, ma forse può essere un po’ “deprimente” per ragazzi giovani che cercano più occasioni di divertimento.

E’ logico che sia l’animazione, che le varie attività vengono adattare alla clientela presente e quindi è sempre stato tutto molto tranquillo e misurato, ma nonostante questo in ogni momento della giornata era possibile trovare qualcosa da fare. Voglio elogiare soprattutto lo staff dei ragazzi addetti all’animazione, che era sempre presente e ha svolto il proprio lavoro in modo ineccepibile.

In crociera con MSC Opera: da Warnemunde a Genova

Personalmente non seguo molto l’animazione e faccio fatica a ricordare i nomi e i volti degli animatori, ma in questa crociera non dimenticherò facilmente Edar, un ragazzo originario dell’Honduras, di una simpatia davvero travolgente.

In crociera con MSC Opera: da Warnemunde a Genova

E’ bello vedere qualcuno che ama talmente il proprio lavoro e riesce a coinvolgere le persone e a strappare un sorriso a tutti con grazia e senza mai essere invadente, spero davvero di ritrovarlo a bordo di altre navi.

L’itinerario di questa crociera è stato veramente vario e interessante, anche se in alcuni casi le soste sono state davvero troppo brevi.

Dopo aver lasciato Warnemunde ci siamo diretti alla volta di Goteborg. Qui abbiamo usufruito di un tour organizzato dalla nave, alla scoperta della costa Nord Occidentale della Svezia. Per me che sono una fervente lettrice dei gialli della scrittrice svedese Camilla Lackeberg, poter vedere i luoghi dove sono ambientati è stata l’occasione per rivivere le ambientazioni di cui avevo solo letto la descrizione e per sovrapporre alla mia fantasia un’immagine reale.

In crociera con MSC Opera: da Warnemunde a Genova

Tour in lingua inglese, dato che non eravamo riusciti a trovare posto in quello di lingua italiana. La prima parte è stata interessante e la guida ci ha fornito informazioni dettagliate riguardanti anche la storia e gli usi e costumi locali. Un po’ meno interessante la seconda parte; abbiamo infatti trascorso più di un’ora in un piccolo paesino dove praticamente non c’era nulla da vedere, i negozi, il museo e i locali erano tutti chiusi. In un caso simile sarebbe stato meglio dedicare più tempo ad altre località che abbiamo invece intravisto solo frettolosamente.

Da Goteborg siamo ripartiti alla volta di Amsterdam, città che conoscevo già, ma che mi ha sorpresa con una bellissima giornata di sole. Ne abbiamo approfittato per un giro in battello dei canali. Amsterdam è una città molto facile da girare per conto proprio e il porto è vicinissimo al centro.

In crociera con MSC Opera: da Warnemunde a Genova

Dall’Olanda abbiamo navigato in acque sempre tranquille verso la Francia e siamo sbarcati a Le Havre.

Conosco bene questo porto e stavolta, considerando la situazione contingente, mi aspettavo un controllo molto più serrato, cosa che in effetti non si è verificata, anzi ho notato che in Italia sono molto più rigidi per quanto concerne le norme di sicurezza.

In crociera con MSC Opera: da Warnemunde a Genova

In questo porto abbiamo scelto l’escursione che ci ha portato a Etrat, ridente paesino della Normandia famoso per i suoi archi di falesia che creano un panorama unico.

Questa escursione è stata un po’ deludente come rapporto qualità prezzo. In pratica si è trattato di una transfer dalla nave ad Etrat, della durata di circa 30 minuti, in pullman con 60 persone, accompagnati da una responsabile escursioni di MSC solo durante il tragitto.

Le informazioni che ci sono state fornite prima dell’arrivo sono state davvero scarse, in pratica è stata distribuita una piantina del paese e non ci è stato indicato cosa si poteva vedere o fare.

In crociera con MSC Opera: da Warnemunde a Genova

Il tour veniva classificato come “Etrat in libertà” e non mi aspettavo molto di più, ma trovo che il costo fosse esorbitante per un transfer di mezz’ora e senza alcuna guida, soprattutto confrontato con altre escursioni che prevedevano la guida presente per tutto il tempo.
Inoltre sarebbe bene che almeno venissero fornite durante il tragitto un minimo di informazioni e che l’accompagnatore avesse una preparazione di base sul luogo oggetto dell’escursione, dato che quando ho chiesto mi è stato risposto che “era la prima volta volta che la crociera faceva scalo lì nella stagione e quindi non sapevano molto del luogo”.

Nonostante l’organizzazione, che ha lasciato un po’ a desiderare, ci siamo goduti questo bell’angolo di Normandia.

La crociera è continuata alla volta della Spagna, la destinazione successiva doveva essere Ferrol, ma dato che al mattino c’era una nebbia molto fitta, il comandante ha deciso di dirigersi verso il porto di La Coruna.

In crociera con MSC Opera: da Warnemunde a Genova

Noi avevamo prenotato un’escursione per questa stupenda città e quindi siamo stati felici di non doverla raggiungere col pulman. La Coruna, denominata città di vetro, per le verande che contraddistinguono la sua architettura, mi ha ha stupita in positivo. Inoltre la guida era preparatissima e pronta a rispondere a tutte le domande e ha tenuto viva la nostra attenzione con la descrizione dei monumenti e la narrazione della storia locale.

In crociera con MSC Opera: da Warnemunde a Genova

Questa parte della Spagna mi ha sempre incantato per il paesaggio della sua costa, così differente dal resto del paese, mi ricorda i paesi nordici, ma appena interagisci con le persone ti rendi immediatamente conto di dove sei e non solo per la lingua parlata.

Lasciata la Spagna siamo ripartiti alla volta di Lisbona e qui il clima ha iniziato a diventare più caldo e quindi piscina e relax al sole sui ponti alti della nave.

In crociera con MSC Opera: da Warnemunde a Genova

A Lisbona era previsto un overnight e ne abbiamo approfittato per un bel giro notturno, mentre il giorno successivo, avendo già visto la città, abbiamo deciso di visitare il castello fortezza di São Jorge posto nel punto più alto a roccaforte del luogo.

In crociera con MSC Opera: da Warnemunde a Genova

Lisbona è facilissima da girare per conto proprio e oltre ai mezzi pubblici consiglio anche i taxi che sono veramente convenienti.

In crociera con MSC Opera: da Warnemunde a Genova

Dal Portogallo la navigazione è continuata verso l’Andalusia, con scalo a Cadice, solare cittadina in cui è sempre gradevole passeggiare e magari degustare qualche specialità locale.

In crociera con MSC Opera: da Warnemunde a Genova

Lasciata Cadice la nave ha puntato verso lo stretto di Gibilterra e qui siamo scesi a visitare la rocca e il panorama che si gode dall’alto, il tutto accompagnato da una moltitudine di scimmie che sembrano fare da padrone e che ti aspetti che da un momento all’altro sostituiscano le guide locali.

In crociera con MSC Opera: da Warnemunde a Genova

Ultima tappa della nostra crociera è stata Palma di Mallorca, qui siamo rimasti solamente alla sera, prima di ripartire alla volta di Genova dove si è concluso il nostro viaggio.

In crociera con MSC Opera: da Warnemunde a Genova

Questa crociera mi ha permesso di vedere posti che non avevo ancora visitato e di approfondire la conoscenza di altri e questo per me è l’essenziale di ogni viaggio.

In crociera con MSC Opera: da Warnemunde a Genova

La rifarei sicuramente, forse con un’altra nave e anche se su Opera mi sono trovata bene e non ho avuto nessun tipo di problema, mi sono resa conto che sarebbe meglio una nave attrezzata di maggiori spazi interni per un simile itinerario.

Si torna e si ripensa alla prossima partenza e nel frattempo si raccolgono le idee e si concretizzano con le parole e le immagini, un modo per continuare a viaggiare anche quando il viaggio è finito.

Image Credits: Cinzia Marchisio, all rights reserved

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

17/10/2016 ore 11.30 – “Post protetto da Licenza Creative Commons International CC BY-ND 4.0″

Cinzia Francesca Marchisio
Cinzia Francesca Marchisio

Cruise addict convinta, con la bellezza di oltre 300 giorni di crociera alle spalle, in passato ha collaborato per otto anni con il portale di ItalianSubs, utente molto attiva in Cruise Critic, è inoltre admin di Croceristi per la vita

More Posts

Pubblicità

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *