Gli extra in crociera…amati ed odiati!

Se c’è una cosa che alla prima crociera può far uscir di testa sono gli extra!

Tutti gli extra da aggiungere assolutamente in valigia!

Cioè tutte quelle spese che si sostengono una volta a bordo ma che guarda caso non vengono quasi mai menzionate nella loro varietà dall’agenzia di viaggio o dai depliant.

Per evitarvi questi mal di testa fastidiosi cercheremo di darvi un piccolo elenco dei più frequenti.

*Drink: in alcune crociere son sempre da pagare a parte a meno che non facciate, prima di partire o appena saliti a bordo, i cosiddetti pacchetti bevande, che fanno lievitare e non di poco il prezzo totale della crociera (i prezzi a settimana per un pacchetto all inclusive – l’unico secondo noi che fa risparmiare dato che la maggior parte delle bevande alcoliche e non è prevista – si aggirano sui 170 euro a persona).

Nelle compagnie super-lusso sono invece compresi nel prezzo.

*Caffè e succhi di frutta: su molte navi da crociera è possibile usufruire gratuitamente degli erogatori posti in vari punti (e ponti) della nave; ovviamente ci si accontenta dei gusti messi a disposizione quel giorno.

Per il caffè ovviamente non si parla di espresso ma di caffè americano. Il caffè espresso è un costo a parte ma a volte è compreso nei pacchetti bevande (controllate sempre cosa è compreso e cosa no).

*Cena in ristoranti “à la carte: questa opzione di solito ha un costo tra i 25 euro e i 50 a testa a secondo delle compagnie. Si tratta di ristoranti non compresi nel prezzo della crociera: su alcune navi l’offerta di ristorazione supera le 20 presenze a bordo, in genere distribuite equamente tra comprese e non.

Tour dei ristoranti tematici di MSC Splendida

*Gelati: su alcune navi esistono delle macchine ad uso gratuito di gelati “morbidi”.

*Internet e telefonia: spesso nota dolente! Il collegamento avviene via satellite ed è costoso oltre che molto lento! Se non necessario è una spesa eccessiva da evitare perché i costi variano ma in genere il collegamento costa tra gli 0,33€/min ai 0,50€/min, dipende dai pacchetti scelti. Inoltre più persone ci sono collegate, più è lento il servizio. Nelle ore di maggior punta ci potrebbero volere anche 20 minuti solo per scaricare la posta! Mentre negli orari meno richiesti (come ad esempio l’ora di cena) il servizio pare essere più veloce e in alcuni casi si può utilizzare anche skype, se la velocità lo permette.

Attualmente parecchie Compagnie stanno aggiornando tariffe e collegamenti ed i costi, in questi casi, si riducono notevolmente rispetto al passato, grazie a pacchetti social da poche decine di euro a settimana.

Internet in crociera: ma quanto mi costi?

 

*Spa: è sempre a pagamento! E’ conveniente utilizzare le offerte: per esempio quando la nave è in porto, in genere si riesce a spuntare un prezzo irrisorio, almeno per l’utilizzo delle saune e delle sale relax.

Cunard Royal Spa & Fitness Center

*Alcune lezioni di fitness: in genere l’utilizzo della palestra è gratuito. Ciò che non lo è sono le lezioni individuali o di gruppo particolari, inerenti una determinata disciplina. 

MSC Crociere e Technogym: Wellness Experience su misura

*Lavanderia: è un servizio che generalmente non ha costi altissimi, tuttavia ricordate che spesso verso la fine della crociera arriva in cabina l’offerta per un tot di capi a prezzi super-scontati.

Meglio quindi approfittarne e trovare a casa al rientro i propri capi già lavati e stirati.

Norwegian Escape: un dietro le quinte inaspettato!

*Baby Sitter: mentre i prezzi per il baby e il teen club è incluso nel prezzo, la richiesta supplementare di una baby sitter ad orari in cui normalmente non c’è servizio, oppure per la cura di bimbi sotto i due anni (non in tutte le Compagnie), ha un costo aggiuntivo e non sempre è un servizio che la compagnia offre. Se avete questa necessità è meglio informarsi prima di partire.

*Medico a bordo e medicine: sono sempre a pagamento.

Per questo motivo è sempre bene fare un’assicurazione prima di partire : ma ricordate che in ogni caso dovete anticipare le somme, farvi rilasciare ricevuta e poi presentare richiesta di rimborso al rientro dal viaggio. Meglio ancora mettersi in contatto immediato col numero di emergenza della vostra assicurazione (lo trovate sul contratto ed in genere è un numero verde) e chiedere all’operatore come è meglio muoversi per ottenere tutti i rimborsi: spesso infatti, nel momento di agitazione, si perdono di vista le cose essenziali da richiedere.

Il caso: falso medico di bordo arrestato dopo 5 anni

*Tutto ciò che si acquista nei negozi di bordo: prezzi molto competitivi anche sulle marche lusso, la mano al portafoglio scappa spesso! Fate attenzione a quanto spendete controllando sulla tv interattiva in camera o chiedendo all’ufficio apposito il vostro estratto conto.

*Il Casinò e il Bingo: anche qui sta all’intelligenza di ognuno di noi sapere sino a che punto ci si può spingere.

Meglio decidere prima una cifra oltre la quale non andare, per evitare di vedersi prosciugata la carta di credito!

*Le foto: sono scattate a bordo da fotografi professionisti; sebbene vi fermino parecchie volte, sappiate che non è obbligatorio comprarle.

Potete recarvi al negozio e verificare nella bacheca quale vi piace di più e fare una cernita. Le foto singole hanno un prezzo piuttosto elevato rispetto a terra: spesso è conveniente acquistare un apposito pacchetto (a volte un paio di giorni prima della fine della crociera è scontato e più accessibile)!

Carnival Vista ed è subito amore al primo sguardo!

*Escursioni a terra: hanno un costo variabile a seconda della durata, del percorso, dell’accesso a musei etc.

Qui bisogna leggere sempre prima di acquistare: verificate quanto tempo dura il tour, quali mezzi siano o meno compresi; se il tour dura la giornata intera verificate che sia compreso il costo del pranzo, o comunque di un cesto e cosa contenga, se il tour è adatto o meno ai bimbi, agli anziani, ai diversamente abili, se si fanno pause etc.

Crystal aggiunge nuove escursioni artiche durante il Passaggio a Nord Ovest

*L’accesso ad aree only adult: in queste aree non troverete bambini poiché sono usufruibili solo da ospiti che hanno prenotato cabine in quell’area specifica, oppure abbiano acquistato l’accesso esclusivo in aree determinate, come ad esempio una zona solarium.

Non sono presenti su tutte le navi e tutte le Compagnie dunque se desiderate accedere a simili servizi il consiglio migliore è chiedere lumi al vostro agente di viaggi di fiducia che vi saprà consigliare al meglio, in base alle vostre possibilità, se acquistare una cabina in zona dedicata oppure un semplice accesso a bordo in area child free. 

Anthem of the Seas arriva a Southampton

*Corsi speciali: è possibile trovare durante la vostra crociera corsi di diversa natura; che siano di cucina, di pittura, di degustazione, di ballo o quant’altro, per poter partecipare ci si deve prenotare in anticipo e pagare la quota corrispondente, perché spesso a numero chiuso e dunque con pochi posti disponibili.

Corsi di formazione gratuiti per personale di Costa Crociere

*Video giochi: sono sempre a pagamento. Si va dalle sale dedicate ai giochi arcade alle nuove avveniristiche attrazioni di bordo che richiedono un obolo di accesso. Verificate che ci sia la possibilità di avere una sorta di abbonamento che vi permetterà di risparmiare qualcosa (non sempre è disponibile).

Oltre ai video giochi ci sono tantissime altre attrazioni a bordo, spesso gratuite: tuttavia se non desiderate prosciugare il vostro conto a bordo, verificate sempre cosa i vostri figli stiano utilizzando!

Anthem of the Seas: WOW che visita nave!

*Mance: il capitolo mance lo abbiamo già trattato in un altro articolo che vi invito per maggiore chiarezza a leggere.

Per sintetizzare: su alcune crociere al momento dell’acquisto è ben specificata la cosiddetta “quota di servizio” e in alcuni casi si può pagare in anticipo oppure a fine crociera viene addebitata sul proprio conto (in genere si tratta di 10 euro a persona per crociere di una settimana). Altre volte si può parzialmente o totalmente stornare, indicandone il motivo.

Ma scoprirete anche che esiste anche un’ulteriore “tassa”: ogni volta che fate acquisti a bordo, che sia nei negozi, nei bar o nei ristoranti, vi viene addebitato un costo extra di circa il 15% (cambia a seconda della Compagnia); ecco il perché della convenienza dell’all-inclusive sopra citato pagato in anticipo online.

Informatevi sempre prima di partire su questi costi chiedendo al vostro agente.

Anthem of the Seas: WOW che visita nave!

*Il mini-bar: di solito hanno un costo elevato e naturalmente non sono incluse nel prezzo della crociera, a meno che non state navigando con una Compagnia di lusso oppure in una cabina che comprenda questa opzione.

Come potete notare se mettiamo insieme ognuna di queste voci il prezzo conveniente di una crociera svanisce all’istante: ecco perché è sempre bene informarsi prima! Si evitano malumori che rovinano la crociera stessa.

In fondo basta poco per informarsi a dovere 🙂

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

19/12/2013 ore 15.16 – Aggiornato  22/01/2018 – “Post protetto da Licenza Creative Commons International CC BY-ND 4.0″
Licenza Creative Commons

Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite

More Posts

Pubblicità

Pubblicità