La cabina giusta in crociera

Quando si sceglie la cabina, è fondamentale sceglierne una che si adatti al tipo di esperienza che ci si aspetta di vivere.

La cabina giusta in crociera

La cabina giusta in crociera

Purtroppo spesso non è così, e la scelta è spesso condizionata solo dal prezzo, senza considerare minimamente posizione, piano, vicinanza o meno ad ascensori, locali comuni etc.

Questo ovviamente può influire notevolmente sulla riuscita o meno di una vacanza in crociera: se si passa infatti tutto il tempo a lamentarsi dei rumori provenienti dal salone sistemato sopra la cabina, se ospiti poco gentili urlano a squarciagola quando escono dall’ascensore o se i bambini fanno su e giù solo per gioco, solo per citare alcuni esempi realmente accaduti, ecco che la scelta della cabina giusta diventa assolutamente una delle cose da tenere conto quando prenotiamo.

E’ di fondamentale importanza poter scegliere il meglio che il nostro budget ci permetta, sia come posizione che come grandezza (con sfoghi o meno verso l’esterno): ma quale scegliere? E in che posizione è meglio cercarla?

Pensate che in alcune navi, ci sono addirittura 20 categorie di cabine, il cui prezzo sarà strettamente legato a dimensioni, comfort e posizione.

 

Come fare una scelta corretta senza incorrere in problemi? Facciamo un esempio, avete scelto una cabina con balcone…ma in quale posizione si trova? Se è nella parte anteriore della nave, cioè a prua, è molto probabile che sia sempre investita dal vento in navigazione e quindi poco fruibile; mentre invece se è a poppa, cioè nella parte posteriore della nave, ci sarà sicuramente meno vento ma potreste avere noie col rumore del motore e della scia.

Come partire dunque? Prima di tutto cerchiamo di familiarizzare con i termini che indicano una posizione ben precisa della vostra camera:

  • Prua – parte anteriore della nave.

CONTRO: un balcone in questa posizione può risultare molto esposto al vento

  • Poppa – parte posteriore della nave.

CONTRO: la cabina in questa posizione sente meno il vento, tuttavia può risentire del rumore del motore

  • Mezza nave

CONTRO: qui le cabine sono molto più costose, perché il centro della nave è noto per essere più stabile

  • Ponti alti

CONTRO: le cabine in questi ponti sono tra le più ambite, perché vicine a tutte le attività,come piscina e solarium, ma il contro è che questa zona è tra le più rumorose per il via vai degli ospiti a qualsiasi ora

  • Ponti inferiori

CONTRO: le cabine in questa zona sono le più lontane da tutti i punti comuni, e sicuramente potrebbero farvi fare mille scale, se gli ascensori fossero impegnati; tuttavia sono lontane da qualsiasi rumore ed essendo sistemate vicine alla linea del mare non sentirete il rollio tipico della parte alta della nave quando c’è un po’ di mare.

 

Guida alle cabine di Harmony of the Seas

Ma quando scegliete la cabina giusta per voi, sondate anche come desiderate passare la vacanza: desiderate raggiungere facilmente le attività principali? Allora forse le cabine sistemate nei piani superiori sono l’ideale. Al contrario desiderate solo rilassarvi e passare in tranquillità tutto il tempo del viaggio? Allora forse le cabine ai ponti inferiori, più silenziose e lontano dai saloni, sono ciò che state cercando; ma ricordate in ogni caso di evitare le cabine vicine agli ascensori.

Anche la tipologia di cabina scelta fa la differenza: se volete passare la maggior parte del tempo tra escursioni e attività di bordo, forse allora è bene orientarsi in una cabina interna, dato il poco tempo che ci passerete dentro. Ciò che risparmierete lo potrete dedicare ad un altra attività di bordo ad esempio.

Guida alle cabine di Harmony of the Seas

 

Per non parlare del lato giusto della nave: una cabina lato dritta, cioè a destra, o una lato a sinistra, potrebbe fare la grande differenza se volete osservare la terra che si avvicina quando ci si avvicina ad un porto.

SUGGERIMENTO: il mio suggerimento è di scegliere in base a dimensione, posizione e servizi offerti che rientrino nel vostro budget e soprattutto considerate sempre la durata del vostro viaggio, perché più è lungo, più deve essere confortevole.

Le principali categorie di cabina, che a loro volta si dividono in sottocategorie a seconda della Compagnia, sono le seguenti:

Suite 

Queste cabine sono in assoluto le più ambite, per grandezza, posizione, servizi offerti (tra cui spesso è compreso il servizio di maggiordomo e di imbarco prioritario). Si suddividono in mini-suite, attici, cabine padronali etc, ognuna con dimensioni sempre crescenti.

 

Guida alle cabine di Harmony of the Seas

Possono o meno includere il balcone e si trovano generalmente nei ponti alti della nave; in alcune Compagnie hanno una zona a loro riservata, con servizi dedicati, come ad esempio ristorante, bar e zona piscina accessibile solo agli ospiti suite.

Cabina esterna

Generalmente con questa dicitura, si intendono le cabine con oblò o finestra, ma fate attenzione nella scelta: verificate che la vista cabina non sia ostruita da una scialuppa di salvataggio piazzata proprio davanti allo sfogo esterno.

 

Nuova era per le crociere fluviali: arriva la Disney!

Ideale per chi non sopporto gli spazi chiusi ma che con la sola vista verso l’esterno si sente più tranquillo. Generalmente hanno la stessa metrature delle cabine interne (ma dipende dalla posizione e anche dalla Compagnia).

Cabina interna 

E’ la cabina senza sfoghi verso l’esterno, quindi senza finestra o oblò e d è l’ideale per chi non passa molto tempo in cabina. Si può trovare sia nei ponti inferiori che in quelli superiori, e il costo ovviamente è strettamente legato alla posizione. Più è in ponti bassi meno costa.

Cabina interna si o no? Le più particolari!

 

Cabina con balcone

E’ una delle cabine preferite dai crocieristi di lunga data: lo sfogo verso l’esterno permette di utilizzare il balcone nei giorni di navigazione per prendere il sole in tutta tranquillità e con tutta la privacy possibile.

 

Quali i consigli per ogni cabina? Vediamoli insieme:

  • Chi soffre di mal di mare dovrebbe evitare le cabine nelle parti più estreme, quindi nella parte anteriore e posteriore
  • Più è in alto la cabina, più si rischia di sentire il mal di mare, mentre centro nave e ponti inferiori sono le parti migliori per non sentire tanto il rollio
  • Se vi danno fastidio gli odori e il fumo, meglio allora non prenotare una cabina nella parte posteriore della nave
  • Volete evitare il rumore di sedie che strisciano e rumori di passi? Evitate le cabine nei ponti superiori ma preferite i ponti più bassi
  • La vista migliore si ha godendo di una vista a 180° e le uniche cabine che la hanno sono quelle ad angolo nella parte posteriore o ad angolo nella parte anteriore (queste non sono disponibili in tutte le navi, perché spesso sono sede di Spa o palestra con vista mare o ristorante vista mare): qui le cabine con balcone sono più grandi se non sono addirittura suites, decisamente molto più spaziose di altre in posizioni diverse.

 

Cabina interna si o no? Le più particolari!

Ora che conoscete ogni minimo segreto, quale cabina sceglierete per la vostra prossima crociera?

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

10/04/2015  ore 00.00
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.

 

Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite. Sono sarda e son dello Scorpione, amo la mia terra perché mi ha insegnato a capire il mare in tutte le sue sfumature!

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusYouTube

Pubblicità

Pubblicità