Scene assurde dal buffet di bordo: mai capitate?

La mia crociera ai fiordi è stata a dir poco fantastica, un mix di emozioni primordiali di fronte all’imponenza della natura di fronte a me, in navigazione turistica o a terra, e le solite confortanti sensazioni di coccole  e star bene a bordo.

Crociera ai fiordi: per molti ma non per tutti

C’è stato un episodio che vorrei condividere con voi, perché mi piacerebbe conoscere la vostra opinione in merito e verificare se sono io ad avere aspettative diverse o se in effetti c’è tanta gente a dir poco strana in giro.

Sapete benissimo che a bordo cerco sempre di evitare folla ovunque: ecco che quindi evito come la peste gli orari di punta per mangiare, in piscina, alla Spa e ovunque possa esserci troppo assembramento, perchè adoro godermi ogni istante a bordo in tutta serenità.

L’episodio è accaduto al rientro dall’escursione a Flåm, intorno alle 3.30 del pomeriggio: ci eravamo preparati coi colleghi ad una lunga assenza da bordo, con una colazione super calorica, ma la fame al rientro era troppa e quindi ci siamo fiondati direttamente a mangiare.

Scene assurde dal buffet di bordo: mai capitate?

E’ stato qui che ho visto una scena a cui assisto raramente e che mi ha alquanto infastidito: per rendervi conto, immaginatevi uno sciame di cavallette affamate e avrete davanti agli occhi ciò che io ho visto quel pomeriggio!

Scene assurde dal buffet di bordo: mai capitate?

Scene raccapricianti e davvero lontane dall’idea di essere umano e più vicine all’idea di animali (con tutto il rispetto per gli animali): diverse signore distinte di diverse nazionalità (stranamente ero l’unica italiana), mi hanno preso a spintoni e gomitate per arrivare ad un pezzo di pizza, ad una porzione di pasta e persino ad un hotdog. Nemmeno fossimo in periodo di carestia!

Scene assurde dal buffet di bordo: mai capitate?

Ora, vi chiederete voi, forse sulla nave non c’era abbastanza cibo? Affatto vi rispondo io!!

I pizzaioli e gli addetti al lato hamburgheria, sfornavano a ciclo continuo, quindi i due, tre tipi di pizze proposte, finivano sì in un batter d’occhio, ma venivano immediatamente sostituite con altre, anche di gusti diversi. Nessun bisogno quindi di spintoni, gomitate, parolacce in tutte le lingue del mondo, di sorpassi in fila (ma non erano gli italiani i maleducati in tal senso???).

Crociera ai fiordi: per molti ma non per tutti

Per non parlare della corsa a cercare un tavolo all’interno, con gruppi composti da due, massimo tre persone, che occupavano tavoli enormi: per fortuna erano gli stessi camerieri di sala che invitavano a condividere i tavoli anche con altre persone, liberando in tempo record tutto ciò che, sul tavolo, fosse stato utilizzato da altre persone.

Oltrettutto nella zona pizzeria e hamburgheria c’erano sempre tavoli liberi: è pur vero che è una zona verso l’esterno (c’è una paratia di vetro e una porta scorrevole a dividere dalla zona esterna), ma la zona è ampiamente coperta da irradiatori di calore a soffitto.

Scene assurde dal buffet di bordo: mai capitate?

L’abbondanza di cibo per ben 20 ore al giorno, rende tutto ciò davvero ridicolo a dir poco! Perché, mi chiedo, una persona debba perdere in questo modo la propria dignità e signorilità??

Per un pezzo di pizza?? Ma sono solo io strana, che ho aspettato mezzo minuto e ho ricevuto un bellissimo pezzo di pizza appena sfornato? Lo trovo esilarante ed assurdo, voi che dite?

Crociera ai fiordi: per molti ma non per tutti

E’ capitato anche a voi di assistere a queste scene? Fatemi sapere le vostre esperienze in merito 🙂

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

E ricorda di inserire la tua mail per rimanere sempre connesso con il mondo Crazy, con notizie sempre aggiornate!

29/05/2015  ore 16.10
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche".
Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite. Sono sarda e son dello Scorpione, amo la mia terra perché mi ha insegnato a capire il mare in tutte le sue sfumature!

More Posts - Website - Twitter - Facebook - LinkedIn - Pinterest - Google Plus

Pubblicità

Pubblicità

  • I was there with you and I agree:
    It was absurd, my dear! 🙁
    Just like there was no tomorrow…

    • admincrazy

      Daniel..no tomorrow for this People! Absurd! 20h/24 open buffet so..what is their problem??

  • Luiz

    Rimase surpresso in leggere questo articolo perchè mi capita spesso la stessa situazione in tutti i viaggi che ho fatto finora. Credevo che fosse una cosa da noi brasiliani però vedo che non è bene così. Tavoli mezzi pieni con 2 o 3 persone. Cotovelate e spinte per prendere un pezzo di pizza. Molto triste!!!!

    • admincrazy

      Grazie per il tuo commento Luiz.Purtroppo per queste cose tutto il mondo è paese! Per fortuna evito sempre gli orari in cui potrebbero crearsi file e problemi…in questo caso non è stato possibile evitarli. Non che ci fosse realmente tantissima gente…ma quella presente sgomitava per un pezzo di pizza che era comunque a disposizione di tutti perchè continuamente rifornita. Motivo per il quale ho trovato davvero surreale questa scena!

  • Martina

    Non sei l’unica purtroppo! A me è capitata una scena molto simile con una signora francese, sempre in quelle ore pomeridiane dove al buffet si trovano solo pizza e cibi da fast food. Ricordo benissimo di essermi avvicinata all’angolo delle patatine fritte nello stesso momento in cui si stava avvicinando lei. Il vassoio era vuoto ma gli addetti stavano provvedendo a riempirlo ed io non avevo fretta quindi mi misi a fianco a lei ad aspettare. lei si mise a urlare come una pazza dicendo che era arrivata prima lei, che volevo sorpassarla e che dovevo mettermi in fila. Fortunatamente ho ignorato la scenata con piu classe di quanto sono in grado di fare di solito ma ci sarebbe stato da rovesciarle il vassoio in testa, burina!!

    • admincrazy

      Più o meno l’istinto che ho avuto io grazie per la tua testimonianza

  • a noi non è mai successo perchè io e mia moglie quando c è ressa aspettiamoe poi mangiamo con tranquillita

    • admincrazy

      Grazie Angelo. Anche io in genere, proprio per evitare certe scene. È capitato solo in un caso è in un orario lontano dai pasti..erano le 16 circa, dal rientro da un’escursione. Momento sbagliato