Taglio della lamiera per World Dream, seconda unità Dream Cruises

Il primo pezzo di acciaio di World Dream, numero di costruzione S. 712, segna l’inizio ufficiale della produzione: la cerimonia del taglio è avvenuta negli stabilimenti Meyer Werft a Papenburg, in Germania il 22 febbraio.

Taglio della lamiera per World Dream, seconda unità Dream Cruises

Taglio della lamiera per World Dream, seconda unità Dream Cruises – © Meyer Werft

Si tratta della seconda unità della Dream Cruises, la nuova Compagnia di crociera premium con base in Asia.

“Un momento di grande orgoglio per Dream Cruises” lo ha definito Tan Sri Lim Kok Thay, presidente di Genting Hong Kong.

“Abbiamo utilizzato i nostri 23 anni di esperienza di crociera in Asia, per portare in Asia sia World Dream che la gemella Genting Dream, le navi da crociera di lusso progettate appositamente per il mercato cinese e asiatico.

“Inoltre con solo 3.400 passeggeri, a fronte di oltre 4.000 per navi simili, saranno anche le meganavi più spaziose e lussuose presenti nell’area dell’Asia-Pacifico” ha aggiunto.

Taglio della lamiera per World Dream, seconda unità Dream Cruises

Ma non è tutto, perché World Dream con i suoi 2.000 membri dell’equipaggio avrà il più alto rapporto equipaggio/ospiti di tutte le navi da crociera presenti in Asia, fissando nuovi standard di eccellenza in mare: inoltre per soddisfare ulteriormente le esigenze degli ospiti, quasi tutto l’equipaggio sarà bilingue.

Verranno privilegiati infatti i membri dell’equipaggio che parlano sia l’inglese che il Putonghua (che in italiano identifica il dialetto cinese mandarino).

Taglio della lamiera per World Dream, seconda unità Dream Cruises

Presenti alla cerimonia del taglio della prima lamiera d’acciaio, Thatcher Brown, presidente di Dream Cruises che si è detto certo che, come la sorella Genting Dream, la World Dream andrà a soddisfare la crescente domanda proveniente dalla classe media benestante nella regione asiatica, fornendo un’esperienza di crociera da sogno.

La nave infatti potrà offrire un’esclusiva area privata, la Dream Mansion, dove si trovano a disposizione degli ospiti 142 spaziose suites che offrono il servizio di maggiordomo in stile europeo e un accesso speciale per il pranzo, l’intrattenimento, i ponti e palestre accessibili solo ai fortunati possessori di una di queste sistemazioni.

Ma in ogni caso si distinguerà per offrire un’esperienza di crociera internazionale ma con autentiche caratteristiche asiatiche.

Taglio della lamiera per World Dream, seconda unità Dream Cruises

A bordo si potrà usufruire di oltre 35 ristoranti e bar che strizzeranno l’occhio alle specialità asiatiche, offerte in mille declinazioni regionali: ma si potrà anche mangiare nel ristorante giapponese, in quello italiano, in quello thai e altro ancora.

La consegna di World Dream è prevista nel mese di novembre del 2017, un anno circa dopo la consegna della gemella Genting Dream, che partirà per la sua prima crociera nel novembre di quest’anno dal suo homeport di Guangzhou.

Taglio della lamiera per World Dream, seconda unità Dream Cruises

I numeri di World Dream

Stazza 151.300 GT
Lunghezza 335,35 mt
Larghezza 37,9 mt
Ponti 19
Velocità 24 nodi
Cabine 1.680
Passeggeri 3.300

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

24/02/2016 ore 22.00
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.
Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite. Sono sarda e son dello Scorpione, amo la mia terra perché mi ha insegnato a capire il mare in tutte le sue sfumature!

More Posts - Website - Twitter - Facebook - LinkedIn - Pinterest - Google Plus

Pubblicità

Pubblicità