Pride of America si è rifatta il look!

Pride of America si è rifatta il look: l’unica nave da crociera al mondo che batte bandiera americana, è tornata al suo homeport Honolulu sabato 26 marzo, dopo un refit completo durato tre settimane e mezzo.

Pride of America si è rifatta il look!

Pride of America si è rifatta il look!

La Pride, flotta Norwegian Cruise Line, è stata quasi completamente rinnovata: rinnovato il design degli spazi pubblici, rinnovate le decorazioni delle cabine e aggiunte nuove strutture.

Il tutto fa parte del programma The Norwegian Edge™, l’investimento di 400 milioni di dollari spalmati un un biennio (cioè sino al 2017), per la ristrutturazione delle navi della flotta, che definisce un nuovo standard di eccellenza per il marchio Norwegian.

“Quando gli ospiti saliranno a bordo della nuova Pride of America rimarranno stupiti dall’entità delle modifiche apportate” ha dichiarato Andy Stuart, Presidente e Chief Operating Officer di Norwegian Cruise Line.

“Non si tratta solo di una mano di vernice e di nuove tende. La Pride of America è una nave essenzialmente nuova e l’unica a offrire questo innovativo ed esclusivo modo di vivere le isole Hawaii, con 100 ore di soste in porto”.

Pride of America si è rifatta il look!

Come detto, una grande attenzione la si è rivolta nel rinnovare le aree comuni di Pride of America,  come bar, lounge e ristoranti, la cui ristrutturazione ha donato un nuovo look, molto più moderno e trendy rispetto al passato, grazie all’utilizzo di decorazioni e arredi contemporanei e un deciso miglioramento ai sistemi di illuminazione e alla pavimentazione.

Novità anche per le cabine, che hanno ricevuto letti ex novo, nuove TV  a schermo piatto, nuovi arredi e nuova pavimentazione.

Tra gli spazi comuni segnalo:

  • la Soho Art Gallery, la galleria d’arte che espone e vende opere originali
  • il Perspectives Photo Studio, l’area fotografica perfetta per avere un ricordo delle proprie vacanze
  • Dolce Gelato, la gelateria esclusiva di casa Norwegian.

Pride of America si è rifatta il look!

Quanti di voi non vorrebbero celebrare le proprie nozze a bordo? Ora la cappella di bordo è stata spostata al ponte 6 ed è stata completamente rinnovata con pavimenti, decorazioni e arredi nuovissimi, pronta ad ospitare nuove celebrazioni.

Aria di rinnovamento anche per il ponte piscina con spazi modificati e resi più raffinati: anche la stessa piscina è stata rivista ed arredata con nuovi lettini e vasche idromassaggio.

Per chi desidera un’oasi di pace e tranquillità, c’è il Conservatory: anche qui tutto completamente rifatto con pavimentazione, decorazioni e arredi nuovi, biblioteca e sale da gioco anch’esse rinnovate e ora dotate di sei postazioni pc connesse ad Internet.

Pride of America si è rifatta il look!

Anche lo spazio relax per eccellenza, il The Mandara Spa, è stato ampliato e
rinnovato con ulteriori sale per trattamenti, quali massaggi viso e corpo, e decorata in stile messicano, con colori neutri e delicati, ed elementi naturali come pietre e legno, per creare un ambiente tranquillo e rilassante.

Nuove decorazioni, ingresso, moquette, rivestimenti, tende e colonne anche per il ristorante principale della nave, lo Skyline; ma mentre La Cucina, l’esclusivo ristorante italiano, è ora più intimo ed elegante, l’East Meets West, il Cagney’s Steakhouse e il Jefferson’s Bistro, sono invece caratterizzati da un look moderno e di tendenza, grazie al cambio di pavimenti, arredi, opere d’arte, tende e punti luce completamente rinnovati.

Pride of America si è rifatta il look!

Il rinnovamento generale ha interessato anche i menu di tutti i ristoranti della nave, per garantire agli ospiti un livello ancora più elevato di libertà e flessibilità, che sono il fiore all’occhiello dell’offerta Norwegian Cruise Line e che la contraddistinguono da sempre: ora gli ospiti avranno a dispozione anche nei ristoranti con servizio gratuito, tutta una serie di aggiunte e piatti à la carte a pagamento.

Dopo il grande successo ottenuto dai nuovi menu presentati a bordo della Norwegian Escape, si è pensato di svecchaire i menu della Pride of America che ora offrono maggiore varietà e sono stati elaborati dal team degli chef Norwegian. Grande attenzione all’equilibrio tra i piatti tradizionali e le specialità maggiormente apprezzate e di tendenza, in modo da non deludere le aspettative degli ospiti.

Pride of America si è rifatta il look!

Ricordo che la Pride of America è l’unica nave che parte tutto l’anno da Honolulu per crociere da sette notti tra le spettacolari e uniche isole Hawaii: vi aspettano 100 ore circa di soste in porto e visite alle isole principali dell’arcipelago, incluso un pernottamento a Kahului (Maui), un pernottamento a Nãwiliwili (Kaua`i), scali a Hilo e Kona (Hawaii) e una navigazione pomeridiana lungo la spettacolare costa di Nãpali.

Se vi è venuta voglia di prenotare una bellissima crociera tra le isole Hawaii, potete rivolgervi al vostro agente di viaggi di fiducia, oppure chiamate il call center Norwegian in Italia al numero 010 8976519 o ancora visitate il sito web ufficiale.

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

31/03/2016 ore 16.00
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.
Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite. Sono sarda e son dello Scorpione, amo la mia terra perché mi ha insegnato a capire il mare in tutte le sue sfumature!

More Posts - Website - Twitter - Facebook - LinkedIn - Pinterest - Google Plus

Pubblicità

Pubblicità