4 nuove mega navi per MSC Crociere

Aggiornamento ore 16.15: e’ ufficiale. L’annuncio è stato fatto al Palazzo dell’Eliseo, alla presenza del Presidente della Repubblica francese, François Hollande, del fondatore del gruppo MSC e presidente esecutivo, Gianluigi Aponte, e del CEO di STX France Laurent Castaing.

Una piccola anticipazione era già trapelata nei giorni scorsi tra la stampa francese e ve ne abbiamo dato atto in un post precedente: oggi nientemeno che il quotidiano principale francese, Le Monde, conferma e puntualizza che MSC Crociere, alla presenza del Presidente francese François Hollande, ufficializzerà l’acquisto di quattro mega navi (2+2 in opzione), che saranno costruite presso i cantieri STX di Saint-Nazaire. 

MSC Crociere: Divina tornerà a Miami nel 2016

Un ordine massiccio, enorme, il più alto mai registrato in Francia negli ultimi anni, del valore di ben 4 miliardi di euro!

Ma non è tutto: trapelano anche tutti i particolari sulle nuove navi:

  • 335 metri di lunghezza
  • 47 di larghezza
  • + di 200.000 GT
  • 2.750 cabine per i passeggeri, il 10% in più di quelle attuali
  • 5.400 passeggeri in occupazione doppia
  • potranno funzionare a GNL (gas naturale liquido), consentendo un inquinamento ridotto (propulsione ibrida diesel/GNL)
  • Le quattro navi saranno consegnate nel 2022, nel 2024, nel 2025 e nel 2026.

Dunque per i cantieri navali di Saint-Nazaire, di cui lo stato francese possiede il 33%, questo è l’ordine “del secolo” e assicurerà per parecchi anni il lavoro a questi cantieri storici, nei quali sono state costruite dal XIX secolo oltre 100 navi, tra cui il Normandie e la Queen Mary 2.

MSC Crociere anticipa le opzioni e lancia una nuova generazione, MSC Meraviglia-Plus

Un ordinativo che per i cantieri francesi significa essere oberati di lavoro fino al 2020, e periodi in cui la capacità produttiva possa non essere sufficiente.

”Non vediamo problemi derivanti dall’eccessiva richiesta” ha dichiarato Pierfrancesco Vago, CEO di MSC Crociere.

“Esistono solo tre cantieri al mondo in grado di costruire navi così sofisticate e si trovano in Francia, in Italia e in Germania e questo limita il numero degli ordinativi. Le crociere al momento rappresentano solo il 2,5% del turismo europeo”.

Al quotidiano Paris Match, Piefrancesco Vago fornisce ulteriori precisazioni:

La progettazione di prototipi e i  processi di innovazione richiedono un altissimo livello di abilità che pochi cantieri navali hanno. Abbiamo ordinato dal 2003, tre diverse classi di navi.

La prima nave della quarta classe, la MSC Meraviglia, sarà consegnato il prossimo anno. Oggi annunciamo la costruzione di un prototipo, denominato MSC WORLD. Saranno navi per tutte le stagioni e adatte a tutti gli itinerari.

Queste quattro nuove navi saranno completate tra il 2021 e il 2026. Ogni nave avrà un costo di 1 miliardo di euro e costerà al sito 37 milioni di monte ore.

Il nostro impegno con i cantieri di Saint-Nazaire, dal 2014 al 2026, è quello della costruzione di 8 navi su cui abbiamo investito 7 miliardi di euro, 70 milioni di ore di lavoro e con 3.200 posti di lavoro, senza contare i subappaltatori”.

4 nuove mega navi per MSC Crociere

©CIN, STX, MSC

Vago continua spiegando che la priorità è costruire navi che siano valide anche fra i prossimi 10/20 anni: bisogna sempre essere all’altezza di ciò che l’ospite si aspetta, andando incontro ad una sfida enorme, anticipando le novità in ogni settore, che sia intrattenimento, ristorazione, insomma ciò che passeggeri vorranno nel 2036 …

“Il nuovo prototipo di World Class di MSC Crociere sarà caratterizzato – tra gli altri elementi fortemente innovativi – da un design futuristico che ci permetterà di ottimizzare lo spazio aperto a disposizione dei nostri ospiti .

Secondo la dichiarazione di Vago, sarà dunque una classe di navi più

  • ricca di comfort e funzionalità per gli ospiti, sia per le famiglie e i loro bambini che per gli adulti
  • all’avanguardia nel design a 360 gradi
  • con la migliore e più avanzata tecnologia smart
  • dotata delle più evolute tecnologie a disposizione in termini di impatto ambientale, per arrivare ai motori alimentati da GNL.
  • sarà una nave per tutte le stagioni e per tutte le aree geografiche.

Ogni nave – continua Vago – supererà le 200.000 tonnellate e per la prima volta in MSC Crociere, saranno alimentate da motori a gas naturale liquefatto [LNG].

IMG_20160406_213632

Vago continua la chiacchierata con la giornalista di Paris Match Anne-Sophie Lechevallier, mettendo in evidenza il fatto che MSC Crociere sia il primo investitore privato in Francia e che la cerimonia di questo pomeriggio all’Eliseo, sarà la prima in cui si farà un annuncio di tale portata alla presenza del Presidente della Repubblica.

MSC Crociere anticipa le opzioni e lancia una nuova generazione, MSC Meraviglia-Plus

Inoltre Vago si dice molto orgoglioso del fatto di aver scelto un cantiere europeo e non uno asiatico: “La cosa più importante è quello di mantenere il know-how in Europa e non lasciarlo andare in Asia“.

Ultimo particolare non di poca importanza: le nuove navi sono registrate sotto la bandiera europea di Malta (come già anticipato da MSC Fans e come era visibile già prima dell’EXPO’ stampato nei modellini delle nuove navi presentate al pubblico).

Nessun altra compagnia crocieristica al momento registra una tale crescita della flotta, ad esclusione forse di Crystal Cruises che sta investendo principalmente in navi più piccole e aerei, espressamente orientata quindi al segmento lusso.

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

06/04/2016 ore 11.30
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.
Redazione Blog
Redazione Blog

Questo post è stato scritto a più mani da vari componenti dello staff

More Posts - Website - Twitter - Facebook - Pinterest - Google Plus

Pubblicità

Pubblicità