Vanuatu, scontro tra bus coinvolge crocieristi: 2 morti e 12 feriti

Terribile incidente ieri a Vanuatu dove, in uno scontro tra un bus impegnato in un’escursione e un mezzo locale, sono morti i due autisti dei bus coinvolti e sono rimaste ferite altre 12 persone, di cui 10 in maniera grave, tanto da essere elitrasportati per ricevere tutta l’assistenza necessaria. Tutti i feriti sono crocieristi di nazionalità australiana mentre le due persone decedute sono locali.

Vanuatu, scontro tra bus coinvolge crocieristi: 2 morti e 12 feriti

©Vanuatu Daily Post/ Glenda S.Willie

I feriti gravi, secondo un quotidiano locale, hanno riportato serie ferite alla testa e fratture molto gravi agli arti e sono stati dunque trasportati prima a Noumea e poi a Brisbane, dove sono stati assistiti da personale specializzato.

I 12 feriti, tra cui un ragazzino di 11 anni ferito gravemente alla testa, una bambina di 7 e una di 4 anni, sono tutti passeggeri della Pacific Dawn, flotta P&O Cruises, di rientro dal villaggio di Ekasup, meta molto popolare dell’isola tra i turisti.

L’incidente è tra i più gravi che l’isola abbia mai visto: qui le strade sono di scarsa qualità e dunque è alquanto difficile si possa correre. I testimoni invece hanno affermato che il bus di rientro dall’escursione, stava procedendo ad alta velocità, provocando l’incidente dopo aver invaso la corsia opposta.

I paramedici locali sono intervenuti con le attrezzature limitate presenti nell’isola, ad aiutarli anche il medico di bordo: la popolazione si è presentata in ospedale a donare il sangue, date le scarse quantità disponibili.

Vanuatu, scontro tra bus coinvolge crocieristi: 2 morti e 12 feriti

©Vanuatu Daily Post/ Glenda S.Willie

Il Dipartimento degli affari esteri sta fornendo assistenza consolare e il ministro delle Public Utilities di Vanuatu, Iotam Napat, ha promesso un’indagine completa e ha detto che il governo si impegnerà, insieme con l’industria del turismo, per migliorare le condizioni del traffico e gli standard per i visitatori e gli abitanti.

“Il turismo è una delle industrie più importanti, ed è una delle priorità del nostro governo assicurare che i nostri visitatori possano godere di tutto ciò che Vanuatu ha da offrire” ha dichiarato in un comunicato.

P&O Australia dalla sua, ha fornito costantemente informazioni sugli sviluppi della vicenda sulla sua pagina di Facebook.

 

La Compagnia di crociera di proprietà della Carnival Corp., ha subito attivato il suo team di assistenza per le famiglie di coloro che sono stati coinvolti nell’incidente: la nave dopo una sosta notturna forzata a Port Vila, ha poi ripreso il suo normale itinerario, sebbene, come specificato in un post su Fb, a bordo l’atmosfera non sia delle migliori e tutti attendano notizie positive delle persone rimaste ferite.

Intanto, fino alla fine dell’inchiesta, P&O Cruises ha sospeso tutti i contratti con la società che gestisce i trasporti dei passeggeri nelle escursioni locali, scrive l’edizione australiana della ABC.

Pacific Dawn è impegnata in una serie di crociere tra le isole del Pacifico, della Nuova Caledonia e delle Fiji e questa in particolare terminerà il 25 giugno con l’arrivo a Brisbane.

Sotto la dichiarazione rilasciata su Fb della responsabile della divisione australiana di P&O.

Fonti: Vanuatu Daily Post, ABC Australia, P&O Australia

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

21/06/2016 ore 11.00 – “Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International. Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.

Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite. Sono sarda e son dello Scorpione, amo la mia terra perché mi ha insegnato a capire il mare in tutte le sue sfumature!

More Posts - Website - Twitter - Facebook - LinkedIn - Pinterest - Google Plus

Pubblicità

Pubblicità