In crociera l’appetito vien mangiando

prelibatezze a qualunque ora del giorno e della notte.

E come afferma Clia Italia, in crociera l’appetito vien mangiando.

In crociera l'appetito vien mangiando

In crociera l’appetito vien mangiando

La flessibilità della scelta gastronomica a bordo è in continua evoluzione. Si cerca di soddisfare i gusti di tutti i passeggeri, spaziando dalla cucina tradizionale, sia mediterranea che di altri paesi, per arrivare a cucine più esotiche e a piatti rivisitati in chiave moderna, degni di un ristorante stellato.

Per chi poi ha esigenze dietetiche particolari, non ci sono problemi, si trovano menù per vegetariani, vegani, intolleranti al glutine e ad altre tipologie di alimenti, cibi Kosher e così via.
Per facilitare la scelta degli ospiti questi cibi particolari sono contraddistinti nei menù con simboli particolari che consentono di individuarli facilmente.

In crociera l'appetito vien mangiando

I celiaci e gli intolleranti al glutine possono trovare scelte ad ogni ora del giorno, dalla colazione fino alla cena, comprese le bevande quali cocktail e birre particolari. Inoltre i celiaci avranno a bordo la possibilità di utilizzare un tostapane riservato a loro, per evitare pericolose contaminazioni.

In crociera la qualità dei cibi riveste un ruolo fondamentale e si spazia dalla cucina italiana con menù regionali che rappresentano la variegata scelta culinaria del nostro paese, senza tralasciare la innovativa cucina internazionale come la Pacific Fusion.

In crociera l'appetito vien mangiando

A bordo sarà possibile trovare pasta fresca fatta a mano, pizza preparata rigorosamente con il lievito madre, burger di altissima qualità e birre artigianali.

L’offerta gastronomica è resa ancora più esclusiva dalla partnership che le varie compagnie hanno stretto con chef di fama mondiale, tra i quali Carlo Cracco, Jamie Oliver e Bruno Barbieri.

In crociera la vasta scelta a livello gastronomico si accompagna a una libertà sempre più elastica per quello che concerne gli orari legati ai pasti principali.
Con l’opzione My Time Dining ad esempio i passeggeri possono scegliere e prenotare l’ora preferita, oppure semplicemente presentarsi al ristorante nel fascia oraria molto flessibile di cena e aspettare il primo tavolo libero. Solitamente l’attesa è breve o nulla e ai passeggeri viene fornito un cerca persone e possono tranquillamente continuare a girare in libertà per la nave nell’attesa.

img_6530

Claudia Marmorato, Business Development Director Southern Europe CLIA afferma ma che:

“Sicuramente il buon cibo è tra le priorità dei vacanzieri. Per questo motivo, le compagnie da crociera sono alla continua ricerca di proposte gastronomiche che possano soddisfare al meglio sia il palato che le esigenze alimentari dei propri ospiti a bordo. La crociera è diventata così una vacanza sana in grado di offrire ai propri ospiti una dieta equilibrata e gustosa sotto tutti gli aspetti”

In crociera l'appetito vien mangiando

Secondo Carlo Schiavon,  Direttore Commerciale e marketing Costa Crociere:

”Da sempre l’offerta delle navi Costa Crociere è dedicata all’eccellenza italiana, in termini di qualità, stile, ospitalità e intrattenimento. La cucina ha quindi per noi ha un ruolo davvero fondamentale. Tutte le proposte gastronomiche Costa sono studiate per soddisfare al meglio le esigenze degli ospiti, celebrando l’identità e l’orgoglio della cucina italiana: dai menù regionali, con oltre 520 piatti rappresentativi di 18 regioni italiane, alla cucina vegana e vegetariana, ai burger d’autore e alla prossima novità della mozzarella di bufala prodotta direttamente a bordo, fino alla partnership con l’Università delle Scienze Gastronomiche di Pollenzo e alcune aziende italiane d’eccellenza, tra cui Campari, Illy, Barilla e spumanti Ferrari. Inoltre, dal 2016 i ristoranti di bordo Costa Crociere propongono un esclusivo menù firmato dallo chef stellato Bruno Barbieri, un vero e proprio viaggio tra gusti e sapori del nostro Paese. Le famiglie con bambini possono godere di un’ulteriore comodità, grazie alla possibilità di gustare in versione self-service tutti i nostri menù.Un’offerta molto confortevole per chi ha poco tempo da dedicare alla cena ma non vuole rinunciare alla qualità dei piatti firmati Costa Crociere”.

In crociera l'appetito vien mangiando

Leonardo Massa, Country Manager di MSC Crociere, afferma:

“Per MSC Crociere l’offerta gastronomica è una delle principali componenti che rendono unica l’esperienza di una crociera a bordo delle nostre navi. Il piacere della buona tavola gioca infatti un ruolo cruciale nella creazione di emozioni indimenticabili oltre a consentire ai nostri ospiti la scoperta di nuovi sapori e nuove culture. Per questa ragione offriamo ogni giorno ai nostri viaggiatori menu della massima qualità, con cibi sempre freschi e genuini. MSC Crociere si distingue per la straordinaria varietà di cucina mediterranea e internazionale e delle numerose aree a bordo in cui è possibile gustarla. Ad arricchire ulteriormente l’offerta, MSC Crociere ha anche stretto collaborazioni esclusive con Carlo Cracco, Roy Yamaguchi, Jean-Phillippe Maury e Jereme Leung, quattro chef di altissimo profilo internazionale, considerati massimi esperti mondiali nei rispettivi ambiti culinari, ciascuno dei quali apporta le proprie competenze d’alta cucina innalzando a nuovi livelli l’esperienza gastronomica dei nostri crocieristi”

In crociera l'appetito vien mangiando

Gianni Rotondo, Direttore Generale RCL Cruises Ltd Italia dichiara:

“L’innovazione è da sempre nel DNA di Royal Caribbean e riguarda anche l’enogastronomia a bordo: grazie all’introduzione del programma gratuito My Time Dining gli ospiti possono semplicemente presentarsi direttamente dal maître del ristorante principale e comunicare l’ora alla quale si desidera cenare. Una modalità innovativa per chi ama la flessibilità e che è in grado di soddisfare le esigenze di una clientela sempre più variegata e internazionale. Il nostro obiettivo è offrire ai nostri ospiti un’esperienza culinaria completa grazie anche al coinvolgimento di chef di fama internazionale, come ad esempio Jamie Oliver, che mettono al servizio di Royal Caribbean le loro abilità per creare dei piatti indimenticabili. Inoltre, Royal Caribbean è attenta anche alle particolari esigenze alimentari degli ospiti a bordo e ha studiato menù speciali con allettanti proposte senza glutine, senza lattosio e dedicate a chi segue una dieta vegetariana, Una menzione speciale va a Celebrity Cruises, premium brand del Gruppo, i cui chef di bordo acquistano molti prodotti direttamente nei mercati delle città di scalo durante l’itinerario per proporre un menù più ricco e piatti locali con materie prime particolari di prima qualità. Mentre la particolarità a bordo di Azamara Club Cruises sta nella possibilità di fare un barbecue a base di pesce del giorno, pescato personalmente dagli chef e dagli ospiti: una proposta diversa dal solito ma sempre molto apprezzata.”

In crociera l'appetito vien mangiando

Partire per un viaggio in crociera significa quindi partire anche per nuove scoperte gastronomiche che non finiranno mai di stupirci. Il mio consiglio è quello di non limitarsi ai ristoranti principali o al buffet, ma di provare almeno una volta i ristoranti specialità dove a prezzi contenuti potrete provare un’esperienza simile a quella di un rinomato ristorante stellato.

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

18/10/2016 ore 13.30 – “Post protetto da Licenza Creative Commons International CC BY-ND 4.0″

Cinzia Francesca Marchisio
Cinzia Francesca Marchisio

Cruise addict convinta, con la bellezza di 430 giorni di crociera alle spalle, in passato ha collaborato per otto anni con il portale di ItalianSubs, utente molto attiva in Cruise Critic, è inoltre admin di Croceristi per la vita

More Posts - Facebook

Pubblicità

Pubblicità