Majestic Princess termina i sea trial

Sono terminati con successo i sea trial, ossia le prove in mare, di Majestic Princess, l’ultima nata in casa Princess Cruises che è in fase finale di allestimento nei cantieri italiani di Fincantieri a Monfalcone.

Si tratta della terza nave di classe Royal: specificatamente costruita per i gusti orientali, è infatti destinata al mercato cinese.

Segno inequivocabile del suo spirito votato al gusto orientale è anche la presenza nello scafo del suo nome in cinese, 盛世公主号 (Shèng Shì Gōng Zhǔ Haò) che può essere tradotto come “Grand World” o “Grand Spirit”.

Inoltre nello scafo è dipinta la nuova livrea della Compagnia che pian piano viene integrata a tutte le navi della flotta.

La nuova nata sarà consegnata all’armatore in primavera e, dopo una breve stagione nel Mediterraneo, iniziera la lunga crociera di posizionamento alla volta di Shanghai, suo homport.

Al comando un italiano, Dino Sagani

Un italiano al comando di Majestic Princess

I numeri di Majestic Princess

Classe: Royal
Stazza lorda: 142,714 GT
Lunghezza: 330 mt
Larghezza: 38,4 mt
Altezza: 66 mt
Ponti: 19
Capacità: 4,250 passeggeri
Crew: 1,346

Majestic Princess una volta raggiunta l’Asia,  proporrà crociere verso il Giappone e la Corea del Sud, con partenza da Shanghai dall’estate del 2017.

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

13/01/2017 ore 23.00 – “Post protetto da Licenza Creative Commons International CC BY-ND 4.0″

Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite. Sono sarda e son dello Scorpione, amo la mia terra perché mi ha insegnato a capire il mare in tutte le sue sfumature!

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusYouTube

Pubblicità

Pubblicità