Sarà Symphony of the Seas® il nome della quarta unità di classe Oasis

Royal Caribbean non ha ancora rivelato ufficialmente il nome della quarta unità di classe Oasis, genericamente al momento indicata come Oasis 4, ma a volte succede che in maniera involontaria questo possa essere in qualche modo ‘spifferato’ da uno dei suoi maggiori partner: è quello che è accaduto all’azienda FlowRider, la stessa che produce i simulatori di surf così tanto apprezzati sulle sue navi da crociera.

Symphony of the Seas

E’ così che il blog della FlowRider pubblica ripetutamente nel testo il nome Symphony of the Seas®, come quarta unità di classe Oasis, in riferimento al fatto che a bordo la società sistemerà 2 simulatori.

Si legge nel post pubblicato in data 16/01/2017: “Ognuno di voi ama un buon concerto, no? E tutti noi amiamo cavalcare le onde… potremmo farlo insieme? Che ne dite di un matrimonio? Oltre 18 volte?

Si, perché stiamo costruendo il Flowrider numero #17 e numero #18 per la RCCL e insieme diciamo si 18 volte! …

Ma cosa c’entra questo con la musica? Bene, è perché la nuova nave si chiamerà Symphony of the Seas®, ecco perché. Questo è il nome pensato da RCCL per la sua quarta unità di classe Oasis!

In poche parole: stiamo costruendo i due nuovi FlowRider per la signora Symphony OTS“.

Sarà Symphony of the Seas® il nome della quarta unità di classe Oasis?

Oasis 4, o meglio Symphony of the Seas®, è in costruzione nei cantieri francesi di STX France e si unirà alla flotta Royal Caribbean nella primavera del 2018.

Con una stazza di circa 227.625 tonnellate di stazza lorda, diventerà la più grande nave da crociera del mondo quando sarà lanciato nel 2018, in grado di trasportare fino a 6.780 passeggeri.

La news è stata lanciata da un gruppo Facebook denominato Harmony of the Seas – Oasis Class e ripresa da tanti blog e riviste di settore: da segnalare che al momento la notizia è scomparsa dal blog della Flowrider, evidentemente è stato inserito erroneamente in anticipo sui tempi.

Può essere una tattica per incutere un po’ di mistero su questo nome che ancora non viene svelato? Il dubbio rimane anche se, come si dice, carta canta! E gli screenshot degli amanti delle navi rimangono. Solo il tempo ci dirà se la soffiata fosse o meno corretta: per ora dai piani alti della Compagnia ci si affanna a smentire ma questo chiamiamolo ‘incidente di percorso‘ forse potrà senz’altro accelerare i tempi!

AGGIORNAMENTO

E’ grazie ad una foto dai cantieri, apparsa in un gruppo Facebook, che si ha la certezza del nome: ecco la poppa di Symphony of the Seas, dove si leggono perfettamente le lettere iniziali. Non ci sono dunque più dubbi in merito!

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

18/01/2017 ore 21.50 – “Post protetto da Licenza Creative Commons International CC BY-ND 4.0″

Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite. Sono sarda e son dello Scorpione, amo la mia terra perché mi ha insegnato a capire il mare in tutte le sue sfumature!

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusYouTube

Pubblicità

Pubblicità