Piccola guida alle crociere verso il Mar Baltico e il Nord Europa

Le crociere verso il Mar Baltico e il Nord Europa permettono di scoprire una regione vero e proprio caleidoscopio di storia, cultura, tradizioni e lingue affascinanti e che rapisce il cuore per bellezza.

crociere verso il Mar Baltico e il Nord Europa

Così lontana dai soliti panorami tipici del Mediterraneo, una crociera nel Mar Baltico è sempre più apprezzata perché permette di visitare ad un prezzo ragionevole paesi tendenzialmente più costosi del nostro.

Fiore all’occhiello di tutto il percorso è sicuramente la città di San Pietroburgo, in Russia: spesso e volentieri in questa città si hanno a disposizione due giorni/due giorni e mezzo ed essendo necessario il visto per visitarla, una vacanza in crociera può essere il modo più ‘comodo’ per godere delle sue bellezze.

Tra i porti più noti, Tallin, in Estonia, Riga, in Lettonia, Danzica, in Polonia, Warnemunde, in Germania, Oslo, in Norvegia.

Il periodo in cui godere di una crociera nel Baltico varia da maggio a settembre, a seconda delle Compagnie, e i periodi sicuramente più caotici sono quelli tra luglio ed agosto, quelli cioè dove è più ‘semplice’ prevedere un tempo clemente.

In crociera con MSC Opera: da Warnemunde a Genova

C’è da dire però che proprio ad inizio stagione i prezzi sono più interessanti anche se il fattore ‘tempo clemente‘ non è sempre a nostro favore, tanto da poter incontrare sia bellissime giornate e mare calmo all’inizio del viaggio che brutto tempo e mare agitato al rientro, o viceversa. Insomma, l’incognita tempo in questo caso è da tenere in considerazione a fronte tuttavia di un prezzo decisamente più abbordabile.

Chi sceglie una crociera nel Nord Europa? Mentre in passato il target ideale era la fascia di età più alta, attualmente l’età media si è abbassata, grazie anche all’espansione temporale e all’utilizzo di navi di grandi dimensioni più nuove e contemporanee, in grado di attrarre anche un pubblico più giovane, famiglie in modo particolare: tra le Compagnie che offrono crociere nel Baltico, Royal Caribbean, Norwegian Cruise Line, Celebrity Cruises, Costa Crociere, MSC Crociere e Princess Cruises, solo per citarne alcune.

Le Compagnie del settore luxury come ad esempio Silversea, Crystal, Regent Seven Seas, offrono ai propri ospiti programmi più definiti e ricchi, offrendo spesso addirittura tre giornate a San Pietroburgo, nonché escursioni molto particolari spesso legate ad eventi culturali unici tenuti in location da mozzare il fiato.

crociere verso il Mar Baltico e il Nord Europa

I porti di imbarco variano a seconda dell’itinerario e della compagnia, i più popolari rimangono Amsterdam e Copenaghen su tutti, mentre tra le città più visitate (dipende ovviamente dall’itinerario) spesso e volentieri vi trovate sulla lista città magnifiche come Oslo, Stoccolma, Helsinki, San Pietroburgo appunto, Tallinn, Warnemünde. In alcuni casi si può abbinare una settimana nel Mar Baltico con una crociera ai fiordi, mixando cultura, storia e paesaggi naturali in un viaggio che sicuramente sarà difficile da dimenticare.

Come vi avevo suggerito per le crociere ai fiordi, dovete fare particolare attenzione al cambio valuta: il modo migliore per ovviare è utilizzare la carta di credito (io in viaggio uso la ricaricabile circuito Mastercard), ma se non la possedete e non vi interessa stipulare un nuovo contratto, il consiglio migliore è di cambiare la valuta prima di partire.

Certamente è più complicato fare un minimo di calcoli, perché vi ritrovate con tante monete nazionali diverse, dalla corona danese al rublo russo, dall’euro (utilizzato in Finlandia, Germania ma anche Lettonia ed Estonia) alla corona norvegese. Se effettuate il cambio in loco ricordate sempre che è sempre a favore loro, non certamente vostro e rischiate davvero di spendere tanto. Ecco perché il miglior consiglio è l’utilizzo della carta che evita tutti questi grattacapi.

Kiel vista da MSC Sinfonia

In generale l’abbigliamento più giusto è quello a strati: potrete trovare giornate molto calde ma anche piovose e fredde. In nave inoltre avrete sempre il ‘problema’ dell’aria condizionata dunque non possono mai mancare foulard ampi, che possano coprire gola e spalle e che all’aperto, sui ponti superiori durante la navigazione, possono salvare da raffreddamenti vari.

Tra le cose da tener conto: se fate in fai da te, preparatevi a camminare tanto. Un abbigliamento sportivo con scarpe comode è l’ideale, anche perché spesso ci si trova a passeggiare in strade acciottolate, specie nei centri storici. Inoltre non dimenticate un k-way scaccia acqua (più pratico perché se non lo utilizzate non vi pesa portarlo dietro) o una giacca, perché il tempo può variare in maniera repentina.

Crociera ai fiordi: per molti ma non per tutti

Se preferite andare alla scoperta di una città in modalità ‘fai da te‘, informatevi con abbondante anticipo sugli ingressi alle maggiori attrazioni locali: in alcune località le prenotazioni richiedono tempi di attesa lunghi e rischiate di non poter accedere ai siti di maggiore interesse.

Sotto, un elenco dei maggiori porti di questo itinerario e le loro peculiarità.

#1. San Pietroburgo, Russia

È la tappa più agognata di questo itinerario e forse quella più problematica (per chi vuol fare da sé) per i problemi legati al visto singolo. È la metropoli da 5 milioni di abitanti più a nord del mondo, la seconda città russa per dimensioni e porto più importante della nazione.

Proprio per la sua estensione, due soli giorni non potranno mai bastare per visitarla tutta, ed una cernita pre-partenza è davvero necessaria. La città costruita da Pietro il Grande sul delta del fiume Neva, fu la sede della corte degli zar ed attualmente è uno dei principali centri artistici e culturali d’Europa.

Città moderna, ha nel suo skyline anche tre grattacieli, il più alto dei quali misura 310 metri ed è la torre televisiva: gli edifici si trovano tuttavia all’esterno della zona storica, dove è vietato costruire edifici alti.

Il suo centro storico è stato dichiarato nel 1991 patrimonio dell’umanità dall’UNESCO ed è costituito in larga parte da edifici barocchi e neoclassici, in gran parte ben conservati: una delle zone più interessanti è quella a sud della riva sinistra del Neva, dove si possono ammirare il palazzo dell’Ammiragliato, il vasto complesso del Museo dell’Ermitage – dove ammirare una delle collezioni d’arte più grandi del mondo – e che comprende la ex residenza degli imperatori russi, il Palazzo d’Inverno in stile barocco, che si affaccia sulla Piazza del Palazzo, piazza principale sede anche della Colonna di Alessandro.

Nelle vicinanze anche la Nevsky Prospekt – la Prospettiva Nevskij della famosa canzone di Battiato – il viale principale della città, lungo ben 4 chilometri, vero centro vitale della città.

Dall’anno scorso Costa Crociere propone da San Pietroburgo anche l’escursione a Mosca: certamente non è dietro l’angolo e prevede un lungo viaggio in treno, tra andata e ritorno, ma può essere una valida alternativa per chi ha già visitato la città e desidera ampliare il suo ‘raggio d’azione’.

#2. Oslo, Norvegia 

Oslo è la città più a Nord d’Europa ed è la capitate della Norvegia, nonché sede della Famiglia Reale e del Parlamento, situate nella centralissima via principale, il Karl Johans gate.

Sede del Nobel Peace Center, sono davvero tante le cose da visitare in questa città, nelle poche ore a disposizione: anche in questo caso consiglio una cernita pre-partenza.

Se la vostra intenzione è fare una scorpacciata di musei, vi consiglio di acquistare l’Oslo Pass: offre l’ingresso gratuito a oltre 30 musei ed attrazioni, trasporto pubblico gratuito, e accesso gratis a piscine e visite guidate, nonché sconti su visite guidate, parco divertimenti di TusenFryd ed offerte speciali in ristoranti e negozi. Prezzo per adulti 24h 395 NOK (poco più di 40 euro), per bambini 210 NOK (poco più di 20 euro).

Se viaggiate con i bambini o se siete appassionati del genere, non può mancare una visita al Museo Nazionale di tecnica , industria, scienza e medicina. Qui si può davvero ammirare di tutto, dalle mostre sull’energia e l’elettricità, a quelle sulle automobili, treni ed aerei, dalle telecomunicazioni agli orologi, alla medicina, il corpo e la salute. Molto interessanti  le dimostrazioni pratiche e la visita al centro dedicato alla robotica.

Se volete dare un’occhiata a tutte le attrazioni da visitare ad Oslo, vi segnalo il sito Visit Oslo, dove troverete tutti i dettagli.

#3. Stoccolma, Svezia 

Si potrebbe definire una città sorprendente, trendy, di design: la città più grande della Svezia, centro di riferimento economico e culturale, si sviluppa su 14 isole, caratteristica che le è valso il sopranome di ‘Venezia del Nord’.

Il suo centro storico è Gamla Stan, la città vecchia che racchiude in sé la storia di questa città, tra stradine medievali ed edifici perfettamente conservati, tra il Palazzo Reale e le bellissime chiese gotiche.

Anche in questa città si può acquistare una sorta di pass giornaliero – Stockholm Pass – che si può anche abbinare ad una travel card: tra i benefici l’ingresso a molti dei musei più interessanti ma anche tour a tema, gite nelle isole dell’arcipelago, e, abbinata alla Travel Card, si può viaggiare gratis sui mezzi pubblici, compresi metro, bus, tram, battelli, treni pendolari.

Tra le maggiori attrazioni vi segnalo:

  • i palazzi reali svedesi, ben tre

  • la metropolitana di Stoccolma, una vera e propria galleria d’arte contemporanea nella quale osservare sculture, mosaici, quadri, installazioni;

  • il centro medioevale
  • il Museo degli Abba
  • il Millennium Tour, passeggiata nei luoghi descritti nella trilogia di Stieg Larsson.

Se desiderate info dettagliate di ogni attrazione, le trovate nel sito italiano Visit Sweden.

#4. Riga, Lettonia

Riga è è la capitale della Lettonia, la città più grande delle Repubbliche Baltiche: antico centro della lega anseatica, è gemellata con la nostra Firenze e con la città di Brema.

Passeggiando per le sue strade potrete notare la sua architettura variegata, dal gotico e barocco al classico sino all’Art Nouveau, che le è valsa nel 1997 l’inserimento nell’elenco dei Patrimoni dell’umanità dell’Unesco.

Denominata ‘la Parigi del Nord’ per le sue numerose attrazioni turistiche e per i caffè all’aperto, questi sono i luoghi di maggiore interesse:

  • il Castello di Riga  residenza ufficiale del Presidente della Repubblica lettone, nonché sede del Museo di Arte Straniera e del Museo di Storia della Lettonia
  • la Chiesa di San Pietro dal cui campanile si può dare uno sguardo a 360° gradi alla città anseatica
  • Cattedrale di San Giacomo, la chiesa cattolica più grande della città e sede dell’Arcidiocesi di Riga
  • la Casa delle Teste Nere uno degli edifici più noti della Città Vecchia, in passato divenne il ritrovo dei mercanti celibi il cui patrono era San Maurizio, originario del Nord Africa, raffigurato con la pelle scura; gli affiliati vennero chiamati quindi Teste Nere e la casa divenne per tutti la Casa delle Teste Nere. Rasa completamente al suolo dai sovietici nel 1948, ritornò a nuova vita nel 1999
  • la Torre delle Polveri, sopravvissuta fino ai nostri giorni, era così denominata perché adibita al deposito di polvere da sparo. Dal 1919 ospita un museo militare.
  • gli Edifici Art Nouveaufurono eretti nel periodo tra la fine del XIX secolo ed il 1914 principalmente ad opera del celebre architetto Michail Ėjzenštejn.
  • la Casa del Gatto, un edificio situato nel cuore della città, è definita così perché sulla punta del tetto è situato un piccolo gatto scolpito che rappresenta l’animale avvinghiato sulla costruzione quasi avesse paura di cadere.

La storia di questo edifico è buffa: un ricco commerciante, vedendosi rifiutare il permesso di entrare a far parte della Camera del Commercio Maggiore, fece costruire sui pinnacoli degli edifici dei gatti tutti orientati con la coda alzata in quella direzione, ossia di fronte, in aperto sfregio.

#5. Copenhagen, Danimarca

È una città affascinante, dalle mille personalità. Vi segnalo un post con tutte le indicazioni su cosa visitare e come muoversi dal porto al centro.

Copenaghen: una città ricca di sorprese e facile da amare

#6. Tallinn, Estonia 

Principale porto del paese, Tallin è una vivace città dall’anima medioevale, il cui centro storico è inserito tra i Patrimoni Mondiali dell’Umanità dall’UNESCO, ma che ha anche una city moderna, effervescente e ricca di avvenimenti culturali.

E’ molto affascinante camminare per le strade del centro storico, tra antiche torri e mura della città vecchia; qui potete trovare la maggioranza delle attrazioni turistiche locali, tra cui:

  • la Piazza del Municipio (Raekoja Platz), ex sede del Consiglio Cittadino;
  • il Passaggio di Caterina ( Katariina Kaik) è uno dei luoghi più romantici della Città Vecchia;
  • il Palazzo del ‘400 della Grande Gilda: qui si tenevano gli incontri degli antichi mercanti di origine teutonica mentre attualmente è ospitato il Museo di Storia Estone;
  • iI Giardino del Re Danese, da dove si può osservare una splendida vista sulla città;

  • Il Castello di Toompea, sede del Parlamento Estone, con le mura caratterizzate da tre torri difensive, tra cui svetta la Pikk Hermann , alta oltre 50 metri e risale al 1370.
  • la magnifica cattedrale ortodossa Alexander Nevsky, la principale chiesa ortodossa del Paese, in grado di ospitare oltre un migliaio di fedeli e ricchissima di decorazioni e iconografie.

Insomma, una crociera in Nord Europa e nel Mar Baltico vi porterà in una sorta di mondo magico, quasi di fiaba in alcuni casi, in cui ammirare meraviglie architettoniche, i musei più strani, gli scorci naturali più interessanti di questa parte del mondo: se inoltre unite prima o dopo una crociera nei fiordi, sicuramente chiuderete il cerchio di una regione che davvero mi ha catapultato in una fiaba moderna e di cui ancora ho un ricordo indelebile!

Buon mare e se vi va, venite a raccontarci la vostra anche sulla nostra pagina Facebook 🙂

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

08/05/2017 ore 12.00 – “Post protetto da Licenza Creative Commons International CC BY-ND 4.0″

Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite. Sono sarda e son dello Scorpione, amo la mia terra perché mi ha insegnato a capire il mare in tutte le sue sfumature!

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusYouTube

Pubblicità

Pubblicità