Norwegian Epic, un’esperienza indimenticabile!

La mia crocierite diventa sempre più forte con il passare degli anni e così quello che intercorre tra una crociera e l’altra diventa un tempo infinito di attesa, un conteggio di giorni, minuti e ore che pare non passare mai!

Norwegian Epic, un'esperienza indimenticabile!

Norwegian Epic, un’esperienza indimenticabile!

Così quando finalmente ripercorri la passerella d’imbarco, ti pare di tornare a respirare, l’adrenalina è sempre la stessa dei primi tempi: se poi hai la possibilità di salire a bordo di Norwegian Epic, un gradito ritorno nonché una delle mie navi preferite, capisci come posso sentirmi!

Qualche anno fa ho voluto provarla per pura curiosità: pluripremiata da tante agenzie di recensione come migliore nave da crociera nel complesso, quando l’ho vista per la prima volta a Barcellona la prima impressione non fu per nulla positiva, anzi! A turbarmi la sua non proprio elegante silhouette, dovuta ai due ponti aggiunti a prua per dar più spazio alla zona The Haven: ma quando sono salito a bordo è stato amore a prima vista, come capita nella vita reale quando incontri una persona che fisicamente non è al top e poi, quando la conosci in ogni dettaglio, la ami per sempre.

Dopo lo stress del viaggio di trasferimento, arriva la dolce adrenalina dell’imbarco che, per me, è stata velocissima per via del mio status Platinum, anche se ho notato un imbarco comunque veloce anche per gli altri passeggeri.

Una volta a bordo si capisce immediatamente che il progetto di questa nave è grandioso e innovativo: tutte le aree comuni – Guest Relations desk, ristoranti, buffet, aeree piscina, spa, fitness center, casinò etc. – sono molto ampie, studiate per non creare il disagio delle code e, soprattutto, noiosi affollamenti.

Una delle cose straordinarie di questa Compagnia è l’accoglienza che trovi a bordo: i manager di reparto, lo staff e ogni singolo membro dell equipaggio ti accoglie con gentilezza e ti fa sentire protagonista del tuo viaggio.

Come ad esempio quando, nei porti dove tecnicamente è possibile, l’Hotel Director, i manager di reparto, l’Executive Chef, gli animatori etc, ti accolgono come se fossi un VIP! Un assaggio di crociera del passato che tuttavia fa sempre piacere riscontrare!

Gli stessi sorrisi e la stessa cortesia si trovano all’uscita dai vari teatri, dai ristoranti, dalle lounge: un’accoglienza che costa loro un grande impegno ma nei loro sguardi non la percepisci come un peso perché è come essere parte di una grande famiglia, il che gli permette di lavorare con molta serenità e passione.

L’offerta di scelta del cibo e bevande a bordo è davvero incredibile:

  • 16 bar ( più altri 3 in zona The Haven)

  • 7 ristoranti compresi nel prezzo della crociera
  • 7 di specialità con un sovrapprezzo
  • 1 zona Haven dove puoi trovare cucina francese, giapponese (sushi e Teppanyaky), brasiliana, italiana, asiatica e la favolosa Steak House.

Su questa nave, a qualsiasi ora – ricordo che il ristorante O’Sheehan’s è aperto 24 ore e gratuito – puoi mangiare senza stress di orario, di tavoli prestabiliti, di abbigliamento e con una qualità premium.

Nei ristoranti principali puoi ordinare costate o salmone alla griglia ogni volta che vuoi, i menù sono ricchi di ricette a base di gamberi, pesce, carne di ogni genere, il pane e il gelato gratuito – tra i migliori trovati a bordo delle navi da crociera che abbia  avuto modo di provare!

Le materie prime sono di assoluta qualità e ho avuto il privilegio di poterlo verificare personalmente durante un interessante giro dietro le quinte della nave.

Anche la scelta delle bevande non a pagamento è ampia:

  • acqua (esente da strani sapori)
  • thé caldo
  • caffè americano
  • succo di arancia
  • limonata (buonissima)
  • bevanda  tropicale
  • mela
  • fragola.

Il pomeriggio poi, fanno delle crepes davvero ‘peccaminose’, a cui non si può resistere, specie per un vero amante della Nutella o delle crepes alla frutta come me!

Il top dei buffet per me si trova proprio a bordo della Epic: ampio, con varie zone di servizio, è studiato per evitare noiose code e con una grande scelta sia al mattino che a pranzo.

Ma è alla sera che si differenzia da tutti i buffet, con un tema culinario che si differenzia giornalmente, basato sulle ricette tipiche internazionali, come ad esempio la serata Italiana, orientale, messicana ecc. E’ facile trovare abbondanti cascate di gamberi, cozze Green Shell della Nuova Zelanda, sushi, tacos preparati al momento e così tante bontà che di andare al ristorante passa la voglia!

E il dopo cena non è da meno: a bordo di Norwegian Epic la varietà e la qualità dell’intrattenimento è davvero al top. Su questa nave ci sono 4 teatri:

  • nel principale (Epic Theater) si esibiscono attori di Broadway in divertenti commedie oppure si assiste a show di ballerini/e ex campioni di ballo

  • all’Headliners si esibiscono attori di commedia (con loro bisogna sapere la lingua inglese) o gruppi di attori cantanti

  • nel Cavern Club si può ascoltare musica Jazz, Rock, dal vivo

La Norvegian Epic si rifà il look

  • il Spiegel Tent che ho particolarmente amato. In pratica è un ristorante con al centro un palcoscenico dove si esibiscono artisti circensi che provengono dal famoso Cirque du Soleil; in piú, cosa che è capitata a me con un certo imbarazzo, si coinvolgono gli spettatori nelle scenette divertenti dei Clown! Prima dello show si mangia con menù fisso e in questo ristorante si paga ma vi garantisco che merita ogni dollaro speso e consiglio i posti a bordo palcoscenico.

Oltre ai teatri, dalla mattina alla sera ci sono eventi di animazione, corsi di ballo, gare sportive, Karaoke, feste a tema, un po’ come sulle altre navi. Per i bambini, ragazzi ci sono programmi ad hoc, con aree dedicate molto grandi.

Le zone piscina sono molto spaziose, così come le aree dedicate alle sdraio – che sono tantissime e nel giorno di navigazione, con la nave sold out e un sole fantastico, nessuno è rimasto sprovvisto. Per chi volesse un’oasi di pace consiglio l’area Quiet Zone, con comodi cuscini e zero disturbo, un vero sogno!

Ci sono due piscine centrali con fontane ovunque (forse troppe) e idromassaggi: una a poppa più tranquilla e ancora un’altra nella zona The Haven.

Tra le attrazioni di bordo segnalo i tre scivoli centrali, divertenti anche per gli adulti, la zona di free climber, il campo di pallavolo e pallacanestro, gli elastici e tante altre attrazioni esterne.

Se il relax fa parte della vostra vacanza, credo che la Spa Mandara sia per voi l’ideale: è molto grande e offre due sauna vista mare con diverse temperature, un bagno turco, una piscina con getti d acqua molto potenti per massaggiare il corpo, diverse zone di idromassaggio, letti riscaldati, aree relax interne e esterna vista mare, reparti per massaggi, cure estetiche, parrucchiere, un vero e proprio paradiso.

La palestra è la più grande che io abbia mai visto su una nave, con vista mare e ogni tipo di attrezzi per il fitness.

In centro nave ci sono due piste da Bowling di dimensioni regolamentari dove però è difficile giocare se c’è mare molto mosso (normalmente non ti accorgi che stai navigando).

Per chi ama l’arte a bordo è presente una vasta esposizione di quadri di diversi artisti famosi e se ancora non vi bastasse, c’è un casinò di dimensioni Epiche, varie sale a tema (lettura, gioco di Bridge, carte), nonché tanti negozi nei quali sbizzarrirvi negli acquisti (povera carta di credito)!

In merito alle cabine, le dimensioni sono standard sebbene abbia trovato particolare e strana la disposizione del bagno, con il vano doccia (spazioso e comodo) separato dal wc, e un lavandino molto piccolo (quello del dentista è più grande, per dire) posto sulla scrivania della cabina!

Una disposizione tipica delle cabine della Epic: strana ma ci si fa l’abitudine! A disposizione sapone, shampoo, crema corpo, ghiaccio, frigo bar (a pagamento), tv interattiva, cassaforte.

Mi ha incuriosito la zona dedicata ai single, chiamata The Studio Lounge: qui si trovano cabine interne un po’ più piccole ma con letto alla francese dunque parecchio confortevole per una persona sola, con simpatiche illuminazioni colorate, dove l’accesso è esclusivo, con bar e aerea comune dedicata, un modo per poter fare amicizia più facilmente.

Vi segnalo un servizio utile per chi non conosce la lingua inglese o nel panico di una urgenza non riesce a raccapezzarsi: la possibilità di avere un numero di telefono al quale risponde un membro dello staff nella lingua richiesta!

Utile e pratica anche l’applicazione Iconcierge da scaricare sul cellulare, dove si possono reperire informazioni di ogni genere e che permette, con pochi dollari (9.99), di comunicare con altri ospiti che hanno scaricato la stessa app. Il collegamento internet può essere a consumo o libero (in base ai pacchetti offerti) e a volte l’ho trovata un po’ lenta.

Altra grande novità che ho particolarmente apprezzato come cliente affezionato, la possibilità di comperare dei crediti di crociera (Cruise rewards) con un vantaggio molto interessante: ad esempio, se compri un Cruise rewards del valore di 250 dollari ne ricevi uno in regalo (prima ti davano solo un credito di 100 dollari da spendere a bordo), quindi è come avere un grande sconto per una crociera successiva! Niente male, no?

In merito alla zona The Haven, ossia la zona VIP che è quasi una nave nella nave, vi racconterò in un prossimo post, poiché ho avuto il privilegio, grazie all’intercessione di un amico statunitense conosciuto in una crociera passata e che ha all’attivo oltre 120 crociere in questo livello, di passare una giornata in questo piccolo paradiso della nave.

La nuova Norwegian Epic a Cagliari

In questo mio piccolo diario, non vorrei dimenticare di dedicare un cenno di meritata nota a due persone straordinarie che con grande impegno e passione rendono possibile, insieme al personale di bordo, un servizio ed accoglienza di alto livello.

Si tratta dell’Hotel Director Nelson Martins, che proviene da una lunga esperienza in Disney USA ed Eurodisney e che ha lavorato anche nei migliori alberghi d’Europa, per poi passare in NCL, dove ha fatto esperienza in vari settori della gestione alberghiera.

Ogni mattina alle sei lo si vede girare per la nave con i suoi collaboratori, a controllare se è tutto in ordine (visto personalmente in quanto a quell’ora mi dedico ad un po’ di ginnastica): fino a tarda notte coordina il personale ma non solo, poiché trova sempre il tempo di aiutare i passeggeri che incontra in difficoltà. Con grande umiltà, rispetto alla sua alta posizione, si rende disponibile a tutti e con molta professionalità risolve ogni richiesta.

Grace Chirasukhon è il suo affidabile braccio destro, consuma probabilmente parecchie paia di scarpe per poter stare al passo con l’instancabile Nelson: applausi a tutti e due, due persone davvero straordinarie sia dal punto di vista professionale che umano.

In conclusione posso affermare che un’esperienza su questa nave vi lascia sicuramente ricordi indimenticabili: se utilizzate tutto quello che è offerto a bordo compreso nel prezzo insieme ai crediti di crociera, avrete un rapporto qualità-prezzo imbattibile.

Nota

Norwegian Cruise Line è la Compagnia del “Freestyle Cruising“, un concetto che permette di vivere la vacanza senza alcun vincolo ma soprattutto con servizi – e soprattutto accoglienza – di livello premium.

Un servizio che ritengo simpatico e gradito è il Cruise Consultant personale che la compagnia offre ai clienti affezionati: il mio è italianissimo, simpatico e assolutamente professionale (Fabio Aufiero, FAufiero@ncl.com). Il Cruise Consultant ti coccola, come tutto il personale di bordo, anche quando sei a casa, ti contatta quando ci sono novità o offerte con molto garbo e gentilezza.

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

10/07/2017 ore 15.00 – “Post protetto da Licenza Creative Commons International CC BY-ND 4.0″
Licenza Creative Commons

Maurizio
Maurizio

Contagiato dalla “crocierite”, sono un vero appassionato di questo mondo. Nato e cresciuto nel mondo del turismo, comunico in cinque lingue e ho esperienza in tutti i settori alberghieri. Il mio spirito? E’ sempre giovane 😉

More Posts

Pubblicità

Pubblicità