Los Angeles: come muoversi e raggiungere il porto

Una crociera in partenza dal porto di Los Angeles consente di abbinare un soggiorno per poter visitare una delle più iconiche città degli Stati Uniti.

E’ quello che abbiamo fatto noi prima di imbarcarci su Celebrity Infinity per due crociere consecutive, la prima lungo la costa della California e la seconda attraverso il Canale di Panama fino ad arrivare a Fort Lauderdale.

Los Angeles: come muoversi e raggiungere il porto

Los Angeles: come muoversi e raggiungere il porto

Non eravamo mai stati in questa megalopoli e abbiamo deciso di fermarci per 4 notti, questo ci ha consentito di avere 3 giorni interi per visitare la città.

Il volo dall’Italia è stato prenotato in autonomia, con la compagnia American Airlines, partenza da Milano Malpensa e scalo a Miami.

La preparazione di questo viaggio è stata lunga, ore di ricerca sul web per capire come fosse meglio muoversi, dove soggiornare e cosa vedere in tre giorni: Los Angeles è immensa, sono in pratica più città aggregate e gli spostamenti sono spesso lunghi.

Alla fine abbiamo optato per un hotel situato a Hollywood, esattamente a pochi metri da quella che è la famosa Walk of Fame, soluzione che ci ha consentito di girare agevolmente questa zona e di non avere problemi la sera per uscire e cercare un ristorante, dato che nelle vicinanze ce n’erano tantissimi raggiungibili a piedi.

Los Angeles: come muoversi e raggiungere il porto

Arrivati in aeroporto in tarda serata avevamo prenotato dall’Italia un servizio di shuttle; appena usciti, presso la banchina degli arrivi, dopo pochi metri e grazie alle precise indicazioni abbiamo trovato l’addetto, consegnato il voucher di prenotazione e saliti sul pulmino che in circa un’ora di percorrenza ci ha portati in hotel.

Consiglio questo servizio in quanto è meno costoso del taxi e consente in caso di cambio orario dell’aereo di variare anche l’ora di arrivo della navetta, semplicemente accedendo al loro sito e segnalando la variazione.

Sicuramente il sistema ritenuto più pratico dalla maggior parte delle persone è il

COME MUOVERSI A LOS ANGELES

  • Auto a noleggio,  sicuramente è il sistema ritenuto più pratico dalla maggior parte delle persone e che  consente di spostarsi secondo i propri tempi; considerate però che il traffico è alquanto caotico, specie nelle ore di punta e i parcheggi sono costosi. Ho sentito spesso persone asserire che sia l’unico modo valido per spostarsi in questa città, ma ne esistono altri e la scelta va fatta in base alle proprie esigenze. Noi abbiamo preferito evitarlo, non amiamo molto stressarci con la guida, specie nelle grandi città e se possibile preferiamo soluzioni alternative.

Los Angeles: come muoversi e raggiungere il porto

  • Hop On Hop Off bus: come in tutte le città è un ottimo sistema per una panoramica delle principali attrazioni: lo abbiamo utilizzato per un giorno, ci è servito per recarci a Santa Barbara e Venice Beach e in seguito a Rodeo Drive e Beverly Hills. A Los Angeles questo tipo di bus è molto efficiente, basta cercare attentamente dove sono le fermate ed esiste una app che potete scaricare sul vostro cellulare e che vi indica oltre alla fermata più vicina, anche il tempo di arrivo stimato del primo bus utile. Noi abbiamo utilizzato quello di Starline.

Los Angeles: come muoversi e raggiungere il porto

  • Uber: Il nuovo innovativo servizio privato di trasporto, che tramite un’applicazione, consente di mettersi in contatto con gli autisti disponibili ad effettuare la corsa. A Los Angeles funziona alla grande; ovunque voi siate, nel giro di pochi minuti potrete contattare un’auto che vi porterà all’indirizzo richiesto e saprete già, prima di partire, il costo finale della corsa.
    Noi lo abbiamo utilizzato tantissimo ed è più conveniente ed efficiente del servizio di taxi.
  • Taxi: se siete tradizionalisti e non vi fidate di soluzioni alternative come UBER, potete sempre ricorrere ai classici taxi; considerate però che le distanze da percorrere sono solitamente lunghe e specie nelle ore di punta il traffico è caotico e quindi il costo della corsa può ulteriormente lievitare.

Los Angeles: come muoversi e raggiungere il porto

  • Metropolitana: Come in tutte le grandi metropoli, anche LA ha la sua metropolitana, Los Angeles County Metro RailLa metropolitana funziona dalle 5:00 alle 24:00 e ha 8 linee, ognuna di diverso colore; le principali sono:
  • la Red Line che collega Union Station a Downtown e arriva agli Universal Studios;
  • la Blue Line che collega Union Station alla zona sud fino a Long Beach
  • la Gold Line collega la zona nord arrivando fino a Pasadena;
  • la Purple Line che collega Downtown con Koreatown;
  • la Expo Line che collega Downtown con Santa Monica.
Los Angeles: come muoversi e raggiungere il porto

©losangelesmetro

I biglietti possono essere acquistati presso le varie stazioni della metropolitana dai distributori automatici, al costo di 1,75$ a prezzo pieno, che scende a 0,75$ se siete nella fascia senior (più di 62 anni) e la prima volta dovrete acquistare una tap card (costo 1$) che poi ricaricherete per l’acquisto dei biglietti successivi; esistono anche dei pass giornalieri sempre acquistabili ai distributori. Il biglietto della metro singolo vale 2 ore e può essere utilizzato anche per i trasferimenti in autobus urbani.

https://www.metro.net

In confronto ad altre grandi città,  ho trovato meno comoda la metropolitana e l’abbiamo utilizzata solo in due occasioni, per recarci da Hollywood agli Universal Studios e da Hollywood a Downtown.

Non abbiamo mai preso in considerazione l’opzione metropolitana più autobus in quanto i tempi di percorrenza diventano veramente lunghi.

Los Angeles: come muoversi e raggiungere il porto

  • Autobus urbaniGli autobus urbani si dividono essenzialmente in due categorie: I local, di colore arancione, che effettuano un maggior numero di fermate e quindi impiegano più tempo a coprire un certo percorso e i rapid di colore rosso che effettuano meno fermate, solo le principali e più richieste, e quindi sono più veloci a coprire lo stesso tragitto.

Los Angeles: come muoversi e raggiungere il porto

  • DASH: è un sistema di navette, denominato DASH, che effettua un itinerario solo nelle zone centrali.

Una volta deciso come muovervi e dove andare, avrete una vasta disponibilità di attrazioni da visitare, alcune gratuite ed altre a pagamento. Esistono inoltre un’infinità di tour organizzati che vi consentiranno di visitare al meglio le principali zone.

Per risparmiare e ottimizzare il vostro soggiorno, vi consiglio la LOS ANGELES GO CARD.  Le Go Card sono disponibili in moltissime città degli USA e nel caso di Los Angeles consente di visitare gratuitamente quasi tutte le principali attrazioni e di partecipare a svariati tour. Il costo varia a seconda del numero di giorni e la soluzione più conveniente è l’acquisto di quella di 3 giorni che comprende anche l’ingresso agli Universal Studios (costo circa 200 dollari).

Los Angeles: come muoversi e raggiungere il porto

Ecco tutto quello che potrete fare con la go card, a fianco i prezzi che dovreste pagare facendo il biglietto ordinario:

  • Madame Tussauds Hollywood – $ 30,95
  • Tour del Warner Bros. Studio di Hollywood – $62
  • Tour delle case delle celebrità di Hollywood – $47
  • Hollywood Museum – $15
  • Pacific Park – Molo di Santa Monica – $29,95
  • Six Flags Magic Mountain – $79,99
  • Aquarium of the Pacific – $29,95
  • Knott’s Berry Farm – $75
  • Tour in autobus hop-on hop-off di Los Angeles – Itinerario Giallo – $44
  • OUE Skyspace LA – $25
  • Tour del Sony Pictures Studio – $45
  • Queen Mary – $29
  • Avvistamento di balene organizzato da Newport Landing – $39,50
  • Tour delle case delle celebrità di Malibu – $50
  • Hollywood Behind-the-Scenes organizzato da Red Line Tours – $27
  • Acquario del molo di Santa Monica – $5
  • IMAX del California Science Center – $8,50
  • LA Zoo and Botanical Gardens – $20
  • Kartodromo indoor K1 Speed – $26,99
  • GRAMMY Museum® – $12,95
  • La Brea Tar Pits and Museum – $12
  • Natural History Museum – $12
  • Tour guidato del Dolby Theatre® – $22
  • Cabrillo Marine Aquarium – $5
  • LEGOLAND® California – $113
  • Perry’s Beach Café and Rentals – Noleggio di mountain bike o pattini a rotelle (3 ore) – $25
  • Museo della nave da guerra IOWA – $19,95
  • Crociera nel porto o avvistamento di balene a San Pedro – $45
  • Crociera nel porto o avvistamento di balene a Long Beach – $45
  • Parco acquatico Knott’s Soak City (solo da maggio a settembre) – $48
  • Huntington Library and Gardens – $2

In quella di 3 giorni sono compresi anche gli Universal Studios, il cui costo di ingresso è $105.

Chiaramente dovrete fare una scelta, non è possibile riuscire a fare tutte le attrazioni previste, ma a conti fatti è sicuramente una soluzione che consente di risparmiare parecchio.

Los Angeles: come muoversi e raggiungere il porto

IL PORTO CROCIERE DI LOS ANGELES

A Los Angeles esistono due porti adibiti al traffico crocieristico, San Pedro e Long Beach: sono abbastanza vicini uno all’altro, ma informatevi bene sul vostro porto di imbarco.

Los Angeles: come muoversi e raggiungere il porto

Si trovano entrambi in prossimità della cittadina di  Long Beach, che fa parte della Contea di Los Angeles e che dista circa 30 chilometri dall’aeroporto principale, 50 chilometri da Hollywood e 38 da downtown LA.

Long Beach è una cittadina di mare, molto vivace e piena di gioventù, in quanto qui si trova una delle principali università della zona. E’ sicuramente piacevole fare una passeggiata sul lungomare per ammirare i lussuosi yacht e inoltre qui potete trovare una delle attrazioni comprese nella GO CARD, imperdibile per gli appassionati di crociere, la Queen Mary, famoso transatlantico ancorato in porto, noto soprattutto per i suoi “fantasmi” e dove è possibile fare un tour e volendo anche soggiornare per una o più notti, dato che funziona anche come hotel.

Los Angeles: come muoversi e raggiungere il porto

Los Angeles è una metropoli che offre tante opportunità e vale la pena visitare almeno una volta, soprattutto se siete appassionati di cinema e serie televisive. L’importante è pianificare bene l’itinerario e stabilire cosa non volete assolutamente perdere.

Per il momento fate conto che questo sia il primo episodio della serie e come si dice da quelle parti, stay tuned, il prossimo seguirà a breve.

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

21/11/2017 ore 16.00 – “Post protetto da Licenza Creative Commons International CC BY-ND 4.0″Licenza Creative Commons.

Cinzia Francesca Marchisio
Cinzia Francesca Marchisio

Cruise addict convinta, con la bellezza di 490 giorni di crociera alle spalle, in passato ha collaborato per otto anni con il portale di ItalianSubs, utente molto attiva in Cruise Critic, è inoltre admin di Croceristi per la vita

More Posts

Follow Me:
Facebook

Pubblicità

Pubblicità