Dubai: tour nella città del futuro

Dubai: tour nella città del futuro

Dubai: tour nella città del futuro

Dubai è una città che ti incanta, quasi ti stordisce e se ci torni a distanza anche solo di pochi mesi la troverai cambiata, è un’evoluzione continua, un work in progress che non vede fine, ma che promette cose sempre più mirabolanti e fuori dal comune.

Ho visitato in passato questa città e ci sono tornata per un giorno durante la crociera agli Emirati con MSC Splendida. In questo caso ho preferito affidarmi per un giro a un’agenzia locale, Dubai My Love.

La nostra guida, Bernadette, è una signora italiana che da parecchi anni vive a Dubai e che, oltre a illustrarci le principali attrattive, è riuscita a darci una prospettiva di questa città da un punto di vista italiano, facendoci cogliere le sfumature e le differenze tra le due culture, che pur essendo per molti versi diametralmente opposte, hanno punti di contatto.

Dubai: tour nella città del futuro

Dubai è una delle megalopoli più recenti del nostro pianeta, si è sviluppata in pochi anni alla velocità della luce su tutti i piani, orizzontale, strappando la terra al deserto e al mare e verticale con grattacieli che svettano nelle forme più nuove e temerarie della moderna architettura.

Dubai: tour nella città del futuro

Tutto questo grazie alla lungimiranza di un uomo, lo sceicco Mohammed bin Rashid Maktoum, che ha saputo trasformare la sua visione di città super tecnologica e futuristica in realtà.

Neppure la crisi iniziata nel 2009 ha potuto piegare questa avanzata e Dubai non vive solo grazie ai giacimenti petroliferi, che apportano solo un 10% al PIL, ma su una diversificazione che vede nel commercio e nel mondo dell’alta finanza i cardini di base di questa economia.

Dubai: tour nella città del futuro

Dubai è un mix di culture ed etnie. Gli emiratini e cioè gli abitanti autoctoni sono in minima percentuale e sono gli unici a cui è concessa la cittadinanza, che comporta una serie di privilegi, che vanno dall’assistenza medica gratuita al non pagare le bollette della luce, a un bonus in denaro per organizzare il proprio matrimonio e così via.

L’unica alternativa per poter ottenere la cittadinanza è farsi valere per meriti particolari e in questo caso lo sceicco potrà garantirvela e magari regalarvi una villa in un quartiere esclusivo della città, come ha fatto per un famoso cantante iraniano.

Dubai: tour nella città del futuro

Dubai ha tutte le carte in regola per essere considerato un paradiso artificiale in cui all’apparenza si può trovare tutto quello che si desidera, ma non è tutto oro ciò che luccica, anche se qui di metallo giallo a 24 carati se ne può trovare in abbondanza; esistono ancora notevoli limitazioni alla libertà individuale e collettiva, che d’altra parte è impossibile eliminare in un regime praticamente totalitario dove lo sceicco decide per ogni cosa.

La criminalità è praticamente assente, d’altra parte le sanzioni per qualsivoglia crimine sono molto severe, inoltre le notizie sono sempre filtrate e difficilmente verrete a sapere di un crimine prima che la polizia abbia agguantato i colpevoli.

Dubai: tour nella città del futuro

Nonostante questi limiti, Dubai è il più illuminato degli Emirati Arabi, grazie alla saggezza dello sceicco, che ha capito di dover necessariamente fare delle concessioni per poter attirare un entourage di investitori e lavoratori occidentali.

Dubai: tour nella città del futuro

Il nostro tour è partito dal porto di Dubai, Port Rashid, che dista circa 20/30 minuti dal centro iconico di Dubai dove si trova il Burj Khalifa. I tempi di percorrenza di una determinata distanza in questa città sono molto relativi e dipendono dal traffico che in certi giorni e orari è davvero caotico.

BURJ EL ARAB

Accompagnati dalla nostra guida italiana, Bernadette, che ci ha fornito notizie e curiosità per tutta la durata del viaggio, la nostra prima sosta è stata davanti a uno dei simboli più famosi della città, il Burj El Arab, uno degli alberghi più lussuosi al mondo, che svetta con la sua innovativa architettura a vela nell’accecante blu del cielo e si rispecchia nel mare su cui affaccia da un lato.

Dubai: tour nella città del futuro

Questo hotel conta 202 camere in totale, anzi suite, dato che la più piccola parte da 170 metri quadri, fino ad arrivare ai 780 di quella più esclusiva.

Qui qualunque desiderio diventa realtà e se soggiornate in questo hotel, per scegliere le varie opportunità di svago o servizi, potrete utilizzare un iPad in oro 24 carati che vi verrà dato in dotazione e inoltre il servizio navetta dall’aeroporto si avvale di un elicottero che atterra direttamente sulla pista all’ultimo piano.

Dubai: tour nella città del futuro

Per i comuni mortali non resta che ammirarlo dall’esterno o al limite volendo si può accedere ai vari bar e ristoranti su prenotazione

SOUK MADINAT JUMEIRAH

Nelle vicinanze del Burj El Arab, si trova il Souk Madinat Jumeirah, uno dei tanti centri commerciali di Dubai, ma che a differenza degli altri è stato costruito a imitazione di un mercato arabo, con canali navigabili, in cui a pagamento è possibile fare un giro a bordo della tipica imbarcazione locale, l’abra.

Dubai: tour nella città del futuro

Al suo interno potrete trovare prodotti tipici orientali oltre a souvenir e numerosi ristoranti che offrono cucina di varie etnie. E’ sicuramente una sosta che vi consiglio, a soli 10 minuti di passeggiata dall’hotel a vela.

JUMEIRAH LA PALMA

E’ la più grande isola artificiale del mondo costruita, a forma di palma. Qui la terra è stata letteralmente strappata al mare. Si è discusso per anni su questo progetto e si è ipotizzato che fosse destinata a sprofondare nel mare con tutto il suo carico di hotel e ville di lusso.

In realtà pare che questo non sia vero e che l’unico problema, effettivamente riscontrato, sia stato l’anello esterno che forma una barriera, che nel progetto iniziale era ininterrotta, ma a causa delle maree l’acqua ristagnava tra le fronde e quindi si sono dovute operare delle modifiche in modo da aggirare il problema.

Dubai: tour nella città del futuro

Alla cima di Jumeirah si trova l’hotel Atlantis, praticamente la copia di quello esistente a Nassau, per arrivare qui, oltre che con macchina e pulman, è possibile utilizzare la monorotaia che percorre il tronco della palma in tutta la sua lunghezza. Attrazione principale dell’Atlantis è l’acquario, The Lost Chamber, che è possibile visitare a pagamento.

Sulla Palma si trova anche l’Aquaventure, un parco acquatico a tema con tanto di spiaggia privata, adatto a grandi e piccini.

Dubai: tour nella città del futuro

Della Palma in pratica è percorribile il troncone centrale dove sono situati i maggiori alberghi , mentre le fronde sono private e ospitano ville e abitazioni di lusso.

DUBAI MARINA

E’ detta anche nuova Dubai, anche se in effetti in questa metropoli c’è ben poco che possa essere definito vecchio, ed è la zona ideale per passeggiare a piedi godendo della stupenda vista del futuristico skyline. Qui si trovano ottimi ristoranti e hotel.

Dubai: tour nella città del futuro

Il modo migliore per godere della bellissima vista che offre è un giro di notte in battello che consente di ammirare lo sfavillio di luci che si specchiano nell’acqua.

MALL OF EMIRATES

Dubai, come tutte le megalopoli degli Emirati è ricca di centri commerciali, che offrono una scelta infinita di divertimenti, oltre alla possibilità di fare shopping e consentono, specie in estate di rifuggire al caldo torrido e di immergersi in un’atmosfera condizionata e ovattata, dove tutto diventa possibile.

Il Mall of Emirates rappresenta in maniera estrema la voglia di stupire che contraddistingue Dubai: al suo interno è infatti presente una mega area che ospita piste da sci, con tanto di neve, spettacolo di pinguini e impiantii di risalita: è possibile ammirarla anche dall’esterno dato che è racchiusa in una specie di grossa bolla trasparente, quasi una magica palla che stai ad ammirare aspettando che qualcuno la scuota per far scendere la neve.

BUR DUBAI

In una città dove è tutto nuovo e luccicante, immergersi nel Bur Dubai, ovvero la città vecchia, fa ritrovare qualcosa delle radici originarie di questa terra dove un tempo la popolazione viveva principalmente sul commercio delle perle.

Dubai: tour nella città del futuro

La città vecchia si sviluppa intorno al Creek, dove è possibile essere traghettati dalla tipica imbarcazione locale, l’abra, e passare in pochi minuti da una sponda all’altra.

La visita alla parte vecchia di Dubai inizia con il quartiere di Bastakiya, dove un tempo vivevano i ricchi mercanti iraniani e l’influenza di questa cultura non passa sicuramente inosservata, basta vedere le torri del vento, ingegnosa invenzione iraniana che consiste in una specie di arcaico sistema di raffreddamento.

In questo quartiere si trovano ristoranti tipici che servono, tra le altre cose, anche carne di cammello, più per i turisti che per i locali, oppure gelaterie che offrono gelato a base di latte di cammello e ancora il cioccolato ottenuto con lo stesso tipo di latte che a quanto pare è molto pregiato.

Dubai: tour nella città del futuro

Il Dubai Museum è ospitato in un forte, il Al-Fahidi Fort costruito intorno al 1790 e considerato l’edificio più antico della città.

Una visita all’interno consente, in primis, di vedere la struttura di questo forte oltre a documenti e foto di quello che era Dubai prima del suo incredibile boom.

 

Altri punti di interesse sono il Museo del Caffè, dedicato a questa bevanda millenaria e inoltre la maestosa Moschea che però non è accessibile ai turisti e può essere ammirata solo dall’esterno.

Dubai: tour nella città del futuro

Terminata la visita di questa zona munitevi di una moneta da un dirham, vi servirà per pagare il traghettatore dell’abra che vi porterà sulla sponda opposta del creek, dove potrete visitare il souk.

Dubai: tour nella città del futuro

L’atmosfera è quella tipica del mercato arabo e anche l’organizzazione in zone ben precise a seconda della categoria merceologica rispecchia la tradizione.

C’è il mercato delle spezie, carico di profumi e inebriante, quello delle stoffe, e così via, fino ad arrivare a quello dell’oro, il più opulento e ricco settore di questo mondo di colori e profumi.

Le vetrine del mercato dell’oro espongono oggetti di metallo prezioso, tutti rigorosamente certificati, a volte eccessivi e non sempre adatti ai gusti europei, ma se decidete di acquistare un prezioso souvenir, sappiate che come in tutti i mercati arabi che si rispettino la prima regola è contrattare e quindi prima di partire affinate quest’arte millenaria.

Dubai: tour nella città del futuro

Terminato il giro per la vecchia Dubai siamo ritornati al Dubai Mall dove si è concluso il tour guidato; qui abbiamo salutato la nostra guida, Bernadette, ringraziandola per le esaurienti e interessanti spiegazioni e abbiamo proseguito la visita di Dubai per conto nostro.

BURJ KHALIFA

Non potete andare a Dubai senza visitare quest’opera che racchiude in sé quello che è lo spirito di questo luogo, fatto per stupire, per primeggiare e rivendicare la propria posizione prioritaria nell’intero pianeta.

E’ il grattacielo più alto del mondo, con i suoi 828 metri d’altezza, costruito in soli 6 anni e inaugurato nel 2006 con una sfarzosa cerimonia.

Dubai: tour nella città del futuro

Per prima cosa va ammirato dall’esterno, sembrerà strano, ma alla fine è più d’impatto vederlo svettare in tutta la sua grandiosità che salirci sopra.

Per salire dovrete acquistare i biglietti e vi consiglio di farlo prima di partire dal sito ufficiale. Considerate che le vendite per una determinata data aprono sempre 30 gg prima e che potete scegliere la fascia oraria e il prezzo varia in base a questa.

Il momento migliore per ammirare il panorama è sicuramente il tramonto e quello meno propizio è il mattino, specie nei mesi invernali, in quanto correte il rischio di trovare foschia o addirittura nebbia.

http://www.burjkhalifa.ae/en/index.aspx

Il Burj Khalifa è talmente alto che consente di vedere il tramonto per ben due volte nella stessa serata. Prima al piano terra e poi salendo in cima nel punto più alto.

La salita in ascensore è rapidissima e naturalmente anche gli ascensori sono i più veloci del mondo con i loro 64 km orari.

Una volta giunti al piano più alto visitabile, anche qui a seconda del biglietto che acquistate potrete accedere a piani differenti, non vi resta altro che godere del panorama, magari con l’ausilio dei potenti telescopi digitali che sono a disposizione degli ospiti.

Dubai: tour nella città del futuro

Per la salita al Burj abbiamo optato per l’orario serale e abbiamo acquistato il biglietto in abbinata a una cena al The Burj Club, bellissimo ristorante situato al piano terra del grattacielo, con possibilità di cenare all’aperto e godere dello stupendo spettacolo delle fontane danzanti che si svolge nell’aerea prospiciente al Dubai Mall. Questo spettacolo ha inizio alle 18 di ogni sera e si ripete ogni mezz’ora.

Il nostro lungo giorno a Dubai è terminato con una visita al Dubai Mall, che per non smentirsi è il centro commerciale più grande del mondo.

Qui potete trovare di tutto, dai marchi più famosi e glamour a un acquario, uno scheletro di dinosauro vero in esposizione; insomma è come il paese dei balocchi, pensate a qualcosa e la troverete, per cercarla basta aver scaricato l’apposita app sul vostro device.

Al termine di una giornata così intensa resta, oltre alla stanchezza, una miriade di immagini e sensazioni che vengono immagazzinate nella memoria e che serviranno a confrontarle con la prossima volta che si farà ritorno in questa città, per poter cogliere tutti i cambiamenti che nel frattempo ci saranno stati, perché Dubai tra tutte le città che ho visitato in più occasioni è quella che per me vive in una sorta di time lapse, con cambiamenti talmente veloci da doverli catturare e far scorrere velocemente.

Dubai: tour nella città del futuro

Il ritmo aumenterà ancora in vista del 2020, anno in cui Dubai ospiterà l’Expo e stupirà il mondo con i suoi fantasmagorici progetti e scopriremo fino a che punto possa spingersi la megalomania unita alla genialità di questo popolo che vive il proprio presente nel futuro.

Se siete interessati a un tour di Dubai, vi consiglio caldamente Dubai My Love, troverete guide esperte e professionali e per informazioni e preventivi ( i prezzi variano in base al numero di persone e alla durata del tour ) potete contattarli direttamente, trovate i riferimenti sul loro sito.

Image credits: Cinza Marchisio, all rights reserved

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

04/03/2018 ore 13.00 – “Post protetto da Licenza Creative Commons International CC BY-ND 4.0″Licenza Creative Commons.

Cinzia Francesca Marchisio
Cinzia Francesca Marchisio

Cruise addict convinta, con la bellezza di 490 giorni di crociera alle spalle, in passato ha collaborato per otto anni con il portale di ItalianSubs, utente molto attiva in Cruise Critic, è inoltre admin di Croceristi per la vita

More Posts

Follow Me:
Facebook

Pubblicità

Pubblicità