10 cose da fare a New York in 2 giorni

10 cose da fare a New York in 2 giorni

10 cose da fare a New York in 2 giorni

New York è il sogno di una vita che si avvera, uno dei motivi per cui a marzo ho deciso di intraprendere a bordo della MSC Divina la crociera transatlantica che avrebbe visto, tra i vari scali, proprio quello nella ‘Grande Mela’.

10 cose da fare a New York in 2 giorni

Scorro le foto e ancora mi pare impossibile di essere stata nella ‘City’, di aver passeggiato tra i suoi immensi grattacieli, di aver assaporato un pezzetto della sua vita frenetica che sinora avevo visto solo nei film. È stata emozione pura!

10 cose da fare a New York in 2 giorni

Partiti da Miami, abbiamo affrontato due giorni di navigazione – che ci hanno permesso di riprenderci dal ‘jet lag‘ – prima di arrivare, la mattina dell’11 marzo, a NYC: leggere la sera prima le informazioni nautiche sul ‘daily program’ mi ha caricato di una tale adrenalina che, pur avendo puntato la sveglia alle 5.30 per ammirare l’ingresso nel canale, mi sono svegliata prima.

10 cose da fare a New York in 2 giorni

Ma è subito evidente che non sono la sola: chi dai ponti esterni, chi dal proprio balconcino, tutti eravamo pronti con le macchine fotografiche a immortalare ogni singolo momento dell’ingresso in porto.

Si leggeva l’emozione negli occhi di chiunque incrociassi, anche dell’equipaggio: per molti di loro, come per noi, era la prima volta a NYC.

10 cose da fare a New York in 2 giorni

La navigazione lungo il fiume Hudson è stata un turbinio di emozioni: una navigazione lenta, alle prime luci del mattino, da un lato il New Jersey, dall’altro Manhattan. Pur essendo piccolo rispetto ad altri fiumi americani come ad esempio il Mississippi, l’Hudson attrae milioni di turisti per via delle magnifiche vedute che regala in qualsiasi periodo dell’anno; il primo europeo a navigarlo non poteva che essere un italiano, Giovanni da Verrazzano, a cui è dedicato l’omonimo ponte, il cui passaggio segna l’inizio della nostra ‘due giorni’ newyorkese.

10 cose da fare a New York in 2 giorni

Ad un certo punto il rumore dei flash delle macchine fotografiche è aumentato considerevolmente e ho visto puntare gli indici delle mani verso la Statua della Libertà, che scorgevo in lontananza. È questo il preciso istante in cui ho realmente compreso che il mio sogno si stava avverando!

Raccontarvi i miei due giorni a New York non è semplice, come non è stato semplice programmare il tour. Durante la prima fase di organizzazione, devo essere sincera, mi sono un po’ persa: New York ti rapisce, ci vuole un attimo per essere travolti dalla smania di voler vedere tutto.

10 cose da fare a New York in 2 giorni

La ricerca del materiale, le cose da fare e da vedere, si tramutavano in una lista che ogni giorno si allungava sempre più: dovevo soprattutto fare i conti con i tempi (ricordo che inizialmente la sosta di MSC Divina a New York, da programma, era solo di una giornata e mezza, anche se poi, a causa del cattivo tempo, si è prolungata a 2 giorni interi).

Ma come in tutte le cose, il buon senso ha prevalso e sono arrivata ad una conclusione: NYC è una città immensa e non bastano due giorni per poterla scoprire bene ed è per questo che era meglio focalizzare la visita su ciò che realmente mi interessava e visitarla con la consapevolezza (purtroppo) che qualcosa l’avrei persa comunque.

In questo post vi racconto le 10 cose che ho fatto a New York in 2 giorni, pochi ma giusti per avere un’idea generale e dire “si, ci sono stata anch’io!

1) Alla scoperta della città a bordo dei bus turistici

Quella del bus turistico è stata la scelta tra le più azzeccate per visitare New York, perché anche con il traffico abbiamo raggiunto i maggiori punti di interesse turistico, con la possibilità di scattare tantissime foto da bordo, o scendendo e salendo alle varie fermate.

10 cose da fare a New York in 2 giorni

Una volta a NYC sembra di essere dentro un film, ogni punto della città ti suona familiare, sembra di averlo già visto. A cominciare dai grattacieli! Provare a riconoscerli tutti è stato il gioco che abbiamo fatto io ed i miei amici: primo tra tutti l’Empire State Building, facilmente riconoscibile, in stile art decò; a seguire, la Freedom Tower, l’edificio più alto in questo momento; il Rockefeller Center e tanti altri. Palazzi enormi, ricchi di vetrate che ti fanno sentire una piccolissima formica quando li osservi da sotto; ti gira anche un po’ la testa e anche se giri l’angolo, sei sempre ai suoi piedi perché è grande quanto un isolato.

I taxi, gli scuolabus, perfino i coni dei riscaldamenti posti nelle strade sono affascinanti: la vita frenetica finisce col rapirti e ti ritrovi a camminare a passo svelto come i newyorkesi.

2) Memorial 9/11

Tutti conosciamo purtroppo l’11 settembre, la data che ha cambiato la storia, non solo di New York ma del mondo.

Oggi, nella zona dove svettava il World Trade Center, sorge il memoriale 9/11. Due grandi vasche hanno preso esattamente il posto che era occupato prima dalle Twin Towers: sul bordo delle vasche sono incisi i nomi delle vittime dell’attentato.

10 cose da fare a New York in 2 giorni

È una delle cose che volevo fortemente, mi è sembrato doveroso recarmi qui; sapevo che sarebbe stato il luogo più toccante della visita ma non avevo idea della potenza delle emozioni che mi si sarebbero riversate addosso: l’atmosfera che si respira è di impotenza, grande commozione, rotta solo dal rumore incessante delle cascate d’acqua, un vero e proprio pugno nello stomaco!

3) Giro in battello

Se volete vedere Manhattan da un’altra prospettiva, il giro in battello è un’esperienza che va fatta assolutamente. I tour proposti a terra sono vari e più o meno lunghi, dai 30 ai 120 minuti, volendo anche con cena al tramonto; noi abbiamo acquistato quello da 60 minuti.

10 cose da fare a New York in 2 giorni

Emozionante il passaggio accanto a Ellis Island, costruito coi detriti rimanenti dagli scavi della metropolitana di New York: fino agli anni ’50 era il principale punto d’ingresso per gli immigranti che sbarcavano negli Stati Uniti ed il pensiero è andato subito ai tanti connazionali che con ‘la valigia di cartone‘ carica di speranze lasciavano il nostro Paese alla ricerca di un futuro migliore.

10 cose da fare a New York in 2 giorni

Il giro in battello continua portandoci verso uno dei simboli per eccellenza non solo di NYC ma degli interi Stati Uniti d’America: Liberty Island, isolotto artificiale, dove è posta su un piedistallo a forma di stella a cinque punte la famosissima Statua della Libertà. Qui il battello si ferma qualche minuto per permettere ai passeggeri di scattare qualche foto con la Lady più famosa al mondo.

10 cose da fare a New York in 2 giorni

Ripresi i nostri posti a sedere, il giro sul fiume Hudson è sempre più emozionante: è stato bello provare a riconoscere gli edifici più famosi fra cui il Chrysler Building, l’Empire State Building, la Freedom Tower ed il palazzo dell’ONU. Passare infine sotto il ponte di Brooklyn è stata la ciliegina sulla torta (per chi ha tempo, provate a fare una passeggiata a piedi anche qui).

Insomma una bellissima esperienza intorno alla città che consiglio vivamente, complice una bellissima giornata di sole che ci ha permesso nemmeno di sentire il vento (o forse era l’adrenalina!).

4) Scattate foto panoramiche

Ci sono tantissimi punti panoramici in città dove è possibile scattare meravigliose foto ricordo; famosissime sono le terrazze dell’Empire State Building o quella del Top Of The Rock ad esempio, dove acquistando il biglietto, che si aggira tra i 20 e i 40 dollari, è possibile salire in cima e avere una immagine della città dall’alto dei suoi grattacieli.

Se penso a New York, la primissima immagine che ho in mente da quando ero bambina -complice se vogliamo un puzzle da 1500 pezzi che ho in casa – è quella della città di sera, con le sue mille luci, dove si vedono bene lo skyline e il ponte di Brooklyn.

10 cose da fare a New York in 2 giorni

Durante il tour serale è stato bello scoprire Soho, Little Italy, ed altri quartieri ma solo quando siamo arrivati in questo punto panoramico mi sono emozionata tantissimo, mi è sembrato di essere all’interno del mio puzzle. Sono queste le foto che adoro di più e che guardo ogni giorno.

5) Le mille luci di Time Square

Quando New York viene definita “la città che non dorme mai” io penso a questa piazza: esattamente come la vediamo in televisione, caotica, a tratti claustrofobica, Time Square colpisce per i suoi palazzoni e gli enormi schermi luminosi.

10 cose da fare a New York in 2 giorni

Posta tra la Broadway e la Settima Avenue, sicuramente è la zona più viva di Manhattan, nella quale migliaia di persone camminano a passo veloce, tra negozi e traffico: con lo sguardo all’insù è stato bello far parte di questa folla.

10 cose da fare a New York in 2 giorni

Vi consiglio di venire qui di sera, le sue luci quasi stordiscono e i cartelloni pubblicitari colorati la illuminano quasi a giorno. Da questo punto è possibile poi spostarsi a piedi in altri luoghi caratteristici della ‘Grande Mela’: il Rockfeller Center, la Cattedrale di San Patrizio, la Fifth Avenue.

Sarebbe bello poter attendere almeno una volta nella vita l’arrivo del nuovo anno in questa piazza, chi sa quanta energia riesce a sprigionare!

6) Passeggiata a Central Park

Con i suoi 340 ettari di verde, Cental Park conta svariati parchi gioco, laghetti artificiali, ponticelli, piste di pattinaggio e una cinquantina di sculture disseminate qua e là per il parco. Creato nell’ 800 come piccolo angolo di paradiso, con l’aumentare della popolazione è stato più volte ampliato e reso confortevole, divenendo il luogo per eccellenza in cui i newyorkesi possono distrarsi dalla vita frenetica, lontani dal caos della città, dai grattacieli e dal traffico.

10 cose da fare a New York in 2 giorni

Un parco immenso dentro una grande metropoli, per girarlo non basterebbe un’intera giornata: per questo il mio consiglio è di prendere la piantina e decidere in anticipo cosa visitare; nel poco tempo a mia disposizione mi sono piacevolmente imbattuta in due delle sculture più fotografate del parco: Alice nel paese delle Meraviglie, amata tanto dai bambini quanto dagli adulti, e Balto, il cane che salvò centinaia di persone in Alaska.

Ho adorato Central Park perché non è minimamente paragonabile ad un nostro parco ed una volta dentro, sembra di non essere neanche più nel pieno centro di Manhattan (parte dalla 59th St fino alla 110th St). Qui si respira un’aria di tranquillità, dove, tra chi pratica jogging, chi legge un libro sul prato e chi fa un giro su di una carrozzina, è possibile pranzare in uno dei vari chioschetti o ristorantini. Da qui la città sembra lontana e fa capolino dietro gli alberi; noi abbiamo trovato la neve, quindi niente fiori o alberi dalle folte chiome ma, grazie all’aiuto di qualche scena di film e un po’ di immaginazione, abbiamo goduto di qualche ora nel polmone verde di New York.

7) Pattinare a Rockefeller

Qual è il passatempo preferito dei neworkesi in inverno? Pattinare.

Nel mese di ottobre inizia la stagione ed uno dei punti migliori è il Rockfeller Center. Quante scene di film abbiamo visto in questa storica pista di pattinaggio che durante le festività natalizie si accende di luci intorno e si arricchisce del bellissimo albero di natale che viene allestito di fianco!

10 cose da fare a New York in 2 giorni

I prezzi per pattinare al The Rink sono altini, per mezzora siamo sui 27/30 dollari, escluso il noleggio dei pattini che si aggira sui 12 dollari, ma l’atmosfera che si respira è talmente coinvolgente che anch’io che non so pattinare ne ero attratta. Ho però pensato fosse meglio restare sulle balconate laterali e guardare gli altri e mi sono emozionata lo stesso.

8) Charging Bull di Wall Street

Passeggiando nella zona del distretto finanziario sicuramente noterete la scultura in bronzo di un toro in posizione di attacco. Nel 1987, dopo il crollo della borsa, l’italiano Arturo di Modica decise di realizzare una scultura che indicasse il rialzo dopo la caduta.

Inutile dirvi che fare una foto da soli con il toro è quasi impossibile ma i più fortunati ci riescono: si dice che toccare i testicoli ed il naso siano segno di buona fortuna.

10 cose da fare a New York in 2 giorni

Da qualche anno, davanti alla statua del toro, è stata installata un’altra importante statua “Fearless Girl” raffigurante un bambina che senza paura fissa il poderoso toro. Questa opera rientra nella campagna di valorizzazione del ruolo della donna nel mondo del lavoro e una targa recita “Know the power of women in leadership. She makes a difference“.

9) St Patrick Cathedral

È la cattedrale neogotica più grande del nord america. In Italia siamo abituati a vedere le chiese poste in grandi piazze, distanti dai palazzi, dove i campanili sono l’elemento più alto che si scorge e riconosce da lontano; qui, quello che colpisce, è il fatto che siamo in pieno centro (vicinissima a Rockefeller Center e alla Fifth Avenue), non ci sono piazze e le guglie della cattedrale fanno quasi a gara con i grattacieli intorno. Tipico contrasto newyorkese: un luogo di culto nella zona della lussuria.

10 cose da fare a New York in 2 giorni

Suggestiva e di colore bianco, la cattedrale di San Patrizio fuori è bellissima ma altrettanto lo è il suo interno: i suoi soffitti alti, le sue vetrate dalle quali filtra la luce, la navata centrale, mi hanno letteralmente stregata.

10) Shopping

New York per noi donne è anche sinonimo di moda e le tendenze partono tutte dalla Fifth Avenue: non sarà difficile qui imbattervi nei negozi di Gucci, Chanel, Prada, e chi più ne ha più ne metta!

10 cose da fare a New York in 2 giorni

Mi dispiace per i mariti ma gioca a nostro favore il cambio euro/dollaro, dunque, signore sbizzarritevi negli acquisti! Se la cosa vi interessa marginalmente, sarà comunque molto bello passeggiare tra le vetrine: io alla fine sono entrata da Tiffany, davanti alle cui vetrine non posso non pensare ad Audrey Hepburn che sorseggia caffè.

Se non vogliamo far piangere il nostro portafoglio, dopo esserci rifatte gli occhi, sarà bene indirizzare i nostri acquisti altrove: e dove se non da Macy’s; la nostra guida ci ha anche rivelato che, se si entra da una delle entrate laterali del negozio, è possibile avere uno sconto del 10% in più sui vari capi di abbigliamento! Se i grandi magazzini non fanno per voi, basterà imbattersi nei numerosi negozietti stipati nelle stradine laterali, dove sicuramente troverete qualcosa ad un prezzo più basso rispetto ai negozi più blasonati!

10 cose da fare a New York in 2 giorni

Come anticipato, la nostra sosta a NYC è stata di due giorni ed ho dovuto ottimizzare i tempi: la cosa è stata possibile grazie anche alle tre escursioni che ha organizzato la MSC Crociere, che ci hanno permesso di assaggiare la grande mela sotto vari aspetti, dalla terra, dal mare e di notte.

Con in testa il motivetto della canzone “New York, New York” di Frank Sinatra, chiudo questo lunghissimo post, sperando di tornare presto nella Big City, la metropoli che non dorme mai!

I want to wake up in a city that never sleeps”.

Alla prossima!

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

11/05/2018 ore 14.00 – “Post protetto da Licenza Creative Commons International CC BY-ND 4.0″
Licenza Creative Commons

Rosamaria Caputo
Rosamaria Caputo

Mi è bastata una sola crociera per essere colpita da crocierite acuta. Dallo spirito attivo e intraprendere, sono sempre a caccia di promo e pronta a fare la valigia! Adoro viaggiare e scoprire posti nuovi

More Posts - Facebook

Pubblicità

Pubblicità