Cosa fare e vedere in un giorno a Dubrovnik, la perla dell’Adriatico

Cosa fare e vedere in un giorno a Dubrovnik, la perla dell'Adriatico

Cosa fare e vedere in un giorno a Dubrovnik, la perla dell’Adriatico

Dubrovnik (Ragusa), considerata la ‘perla dell’Adriatico‘ per il suo ricchissimo patrimonio storico-culturale, si trova a sud della Croazia ed è tra le destinazioni turistiche più visitate in tutta Europa. È quasi una città irreale, fiabesca, una sorta di set cinematografico che offre scorci unici sul mare e che permette un’immersione continua nella storia, grazie ai suoi edifici centenari e alla sua cinta muraria imponente.

Anche lo scrittore, drammaturgo, linguista e critico musicale irlandese George Bernard Show se ne innamorò, tanto da scriverne: “Coloro che cercano il paradiso terrestre, devono venire a Dubrovnik”. 

Dubrovnik ci ha accolto con una bellissima e calda giornata di sole di aprile: dal ponte sole della Carnival Horizon, scorgiamo subito il ponte a ‘cavo sospeso’ Franjo Tudjman che, con i suoi 518 metri di lunghezza ed un’altezza di 50 metri, non può certo passare inosservato.

Cosa fare e vedere in un giorno a Dubrovnik, la perla dell'Adriatico

Come raggiungere la ‘Old City’ dal porto?

Raggiungere la città antica dal porto è la prima priorità appena arrivati, perché il centro storico non si trova esattamente ad un tiro di schioppo e raggiungerlo a piedi (per chi ha a disposizione il tempo contato, come un crocierista) è davvero sconsigliato. Ma ci sono diverse possibilità:

  • con un transfer allestito dalla compagnia (nel nostro caso, il costo era di 12 dollari a persona, con percorso andata e ritorno – tempo di percorrenza circa 10/15 minuti, dipende dal traffico);

Cosa fare e vedere in un giorno a Dubrovnik, la perla dell'Adriatico

  • con i numerosi taxi presenti sottobordo. Ben distinguibili anche dall’alto i cartelli con i prezzi, molto trasparenti.

Se si è in un piccolo gruppo, il taxi è la soluzione giusta, dato che una corsa costa esattamente 12 euro solo andata. La cifra divisa è assolutamente minuscola e il taxi rappresenta un mezzo veloce che vi trasporterà direttamente all’ingresso della Old City (tempo di percorrenza circa 10/15 minuti, dipende dal traffico).

  • con il bus cittadino. Dubrovnik ha una rete di trasporti pubblici ben sviluppata, gestita dalla compagnia Libertas Dubrovnik, che hanno una frequenza di passaggio ogni 15 o 30 minuti, a seconda della linea di autobus, 7 giorni su 7.

Considerate che gli autobus e le auto sono vietati nel centro ma nessuna paura, perché i bus si fermano vicino alla porta Pile, cinquecentesca porta d’accesso alla città vecchia.

Cosa fare e vedere in un giorno a Dubrovnik, la perla dell'Adriatico

Qui ⇒ potete trovare l’orario degli autobus urbani e i prezziI biglietti possono essere acquistati dall’autista o presso i chioschi Libertas (sono più economici rispetto a quelli acquistati a bordo).

Un biglietto è valido in tutte le direzioni per 60 minuti dopo essere stato convalidato sul bus. Le linee di autobus 1A, 1B, 3 e 3A collegano la stazione principale degli autobus e il porto di Gruz con Pile.

Cosa fare e vedere in un giorno a Dubrovnik, la perla dell'Adriatico

Cosa visitare a Dubrovnik

  • Le mura

È il cuore della città ed un luogo davvero imponente ed affascinante. Inserito nell’elenco del patrimonio mondiale dell’UNESCO nel 1797, la Old Town è circondata dalle possenti mura, alte ben 25 metri e lunghe all’incirca 2 chilometri, che un tempo proteggevano la città dagli invasori turchi.

Cosa fare e vedere in un giorno a Dubrovnik, la perla dell'Adriatico

Passeggiare lungo le mura cittadine, permette di godere di panorami unici. Sono 16 i forti che le compongono ma 4 sono quelli più conosciuti:

  • fortezza di Revelin, sul lato est della città, davanti alla Porta Ploče (denominata anche di San Luca), fu realizzata su disegno dell’ingegnere Antun Ferramolinno. Separata dalla città da un fossato è ad essa collegata mediante un ponte. Oggi la fortezza Revelin ospita spettacoli nell’ambito del Festival estivo.
  • fortezza di San Giovanni (Utvrda sv. Ivan), eretta nel XIV secolo a protezione del lato sud dell’antico porto di Ragusa, che oggi ospita il piccolo acquario, il museo del mare e il museo etnografico;

Cosa fare e vedere in un giorno a Dubrovnik, la perla dell'Adriatico

  • fortino Lovrijenac, forse il più conosciuto in assoluto. Molto scenografico, è stato set del film Games of Thrones (Trono di Spade – GOT) ed è anche conosciuto come Gibilterra di Dubrovnik.

Nella saga letteraria fantasy nata dalla penna di George R. R. Martin e adattata televisivamente dalla rete statunitense HBO, è Red Keep (King’s Landing), la Fortezza Rossa, residenza dei re dei sette regni e soprattutto luogo dove si trova la sala del famoso trono di spade.

Cosa fare e vedere in un giorno a Dubrovnik, la perla dell'Adriatico

  • torre Minčeta (Kula Minčeta),nel set di GOT viene utilizzata come Casa degli Eterni, il luogo dove Daenerys si è costretta a recarsi per poter riscattare i suoi amati draghi.

Le location di Game of Thrones? Scopriamole in crociera

Il giro per le mura ha un costo di poco più di 20 euro a testa ma se non desiderate pagare il biglietto d’ingresso, potete optare per un giro all’interno della città seguendone il percorso, tra il dedalo di strette stradine dove trovano posto ristorantini caratteristici e scorci quasi folkloristici – come il cortile di fronte all’ingresso del museo etnografico dove la padrona di casa mette in bella mostra le sue creazioni – dove abbondano salite e discese ed angoli unici: spesso infatti, si trovano delle aperture che portano verso l’esterno, verso le scogliere. Soprattutto nelle giornate assolate, il panorama lascia senza fiato, e non solo per la fatica fatta.

Mentre passeggiate date un’occhiata più approfondita ai localini, alle case, ai cortili, chiacchierate con la gente (tanti capiscono e parlano benissimo l’italiano) e scoprirete davvero un piccolo universo!

Cosa fare e vedere in un giorno a Dubrovnik, la perla dell'Adriatico

Cosa fare e vedere in un giorno a Dubrovnik, la perla dell'Adriatico

  • Un giro per lo Stradun

Lo Stradun – no, non avete letto male! Il nome deriva dal veneziano e significa ‘stradone, strada larga‘ anche se i locali amano chiamarla Placa –  è la strada principale nel centro storico di Dubrovnik. Lunga 300 metri e vero cuore pulsante della città, è ricca di monumenti e attività commerciali.

Cosa fare e vedere in un giorno a Dubrovnik, la perla dell'Adriatico

Mentre camminate lungo la Placa, potrete infatti notare non solo tantissime vetrine ma anche molti monumenti, tra cui:

  • la grande fontana di Onofrio (Velika Onofrijeva), costruita nel 1438 e realizzata dal costruttore napoletano Giordano Onofrio. Un tempo era alimentata da sorgenti delle vicinanze e provvedeva al rifornimento idrico della città;
Cosa fare e vedere in un giorno a Dubrovnik, la perla dell'Adriatico

©zebulon72

  • la Cattedrale dell’Assunzione della Vergine, costruita nel VII secolo e legata (secondo i racconti) a Riccardo Cuor di Leone, sopravvissuto ad un naufragio sulla vicina isola di Lokrum.

All’interno potrete ammirare il tesoro con le reliquie di San Biagio e i meravigliosi altari policromi, tra cui quello in marmo viola dedicato a San Giovanni Nepucemio.

Cosa fare e vedere in un giorno a Dubrovnik, la perla dell'Adriatico

  • il palazzo Sponza, edificio rinascimentale risalente al XVI secolo, con la sua elegante loggia poggiata su sei colonne, già sede della dogana e della zecca, ora sede degli Archivi di Stato; 
  • la chiesa di San Biagio – è il santo patrono della città – dove potrete ammirare la statua in argento del quattrocento dedicata al Santo;
  • Il Palazzo del Rettore, costruito nel XV secolo. In stile gotico, ha diverse aggiunte e modifiche in stile rinascimentale e barocco.

Fu per secoli sede del Principe designato alla guida della città ed inoltre al suo interno il palazzo custodiva anche l’arsenale militare necessario alla difesa.

Cosa fare e vedere in un giorno a Dubrovnik, la perla dell'Adriatico

  • Su con la funivia!

Costruita nel 1969, la funivia Srdj fu distrutta durante la guerra civile in Croazia e successivamente riportata in funzione.

La corsa dura molto poco, giusto circa 5 minuti ma una volta in cima godrete di uno spettacolo mozzafiato, una veduta panoramica nel punto che domina la città di Dubrovnik.

Cosa fare e vedere in un giorno a Dubrovnik, la perla dell'Adriatico

  • Le spiagge

Se arrivate a Dubrovnik in estate, vale la pena dare uno sguardo alle più belle spiagge della città, tra cui Banje Beach, molto popolare anche perché è molto vicino al centro della città e facilmente raggiungibile, rispetto ad altre. Qui sono disponibili lettini in affitto e potrete approfittare di un pomeriggio di relax, dopo una mattinata in giro per la Old Town, prima di tornare in nave.

Tra le altre spiagge, da segnalare: la spiaggia di Copacabana, e le spiagge di Sulici e Sveti Jakov.

Cosa fare e vedere in un giorno a Dubrovnik, la perla dell'Adriatico

  • Shopping

Il centro della Old Town è perfetta se siete alla ricerca di piccole chicche, che siano d’antiquariato (state attenti a dichiarare come tornate in nave: alcuni oggetti pericolosi, come ad esempio antiche spade, verranno custoditi per voi sino allo sbarco), o di artigianato locale o curiosità.

Tra i negozi più bizzarri, oltre ai millemila dedicati alla saga di Games of Thrones, anche uno dedicato a tutto ciò che è natalizio, mentre a Gundulic Square, troverete l’unico mercato aperto del centro storico. Qui vi assalgono i profumi estivi di lavanda e di miele, qui troverete gli arancini dolci-amari (scorza d’arancia amara candita), pacchetti di fichi secchi, mandorle candite, souvenir e merletti fatti a mano. Golosità tipiche che non potrete non portare a casa a prezzi modici!

Cosa fare e vedere in un giorno a Dubrovnik, la perla dell'Adriatico

Mentre girovaghiamo tra le vetrine, incrociamo anche numerose piccole viuzze, ricche di scorci caratteristici. Ognuna affascina per qualche particolare, come ad esempio i piccoli ristorantini nascosti o anche un semplice gattino affettuoso, che diventa protagonista delle tante fotografie scattate nella giornata.

Sembra davvero una favola o meglio, un set cinematografico che prende vita!

Come pagare a Dubrovnik

Personalmente abbiamo preferito pagare con la carta, anche dei semplici caffè, per evitare problemi di cambio: se invece preferite pagare in contante con moneta locale, il suggerimento è di munirvi prima della partenza del quantitativo di denaro desiderato; oppure potrete utilizzare gli sportelli bancomat Euronet disponibili ovunque a Dubrovnik: i circuiti bancari fanno parte dei grandi gruppi bancari come UniCredit o Intesa San Paolo, quindi se il vostro conto è aperto con uno di questi gruppi, non pagherete le commissioni aggiuntive.

Anche le visite ai musei possono essere pagate con carta di credito (o contante), mentre nei vari bar e negozietti di souvenir spesso è accettato l’euro, tanto da trovare esposto il doppio prezzo. Se non lo vedete esposto chiedete, perché alcuni si rifiutano di ricevere pagamenti in euro.

Cosa fare e vedere in un giorno a Dubrovnik, la perla dell'Adriatico

Dubrovnik è una città che davvero affascina e ammalia, che ci fa innamorare a prima vista, con la sua imperiosa possenza che scatena la fantasia, da scoprire ad ogni visita perché sempre in grado di regalare angoli caratteristici e singolari.

È tempo di tornare a bordo, alla prossima tappa!

Cosa fare e vedere in un giorno a Dubrovnik, la perla dell'Adriatico

Carnival è operata in Italia da Gioco Viaggi, Tour & Cruise Operator.

All pics by ©Salvatore Scuotto for crazycruises.it and by Daniela Pisano – all rights reserved!

La mia crociera inaugurale a bordo di Carnival Horizon

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

27/05/2018 ore 17.20 – “Post protetto da Licenza Creative Commons International CC BY-ND 4.0″
Licenza Creative Commons

Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite. Sono sarda e son dello Scorpione, amo la mia terra perché mi ha insegnato a capire il mare in tutte le sue sfumature!

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusYouTube

Pubblicità

Pubblicità