Quark Expeditions firma accordo per una nuova nave da spedizione

Quark Expeditions firma accordo per una nuova nave da spedizione

Quark Expeditions firma accordo per una nuova nave da spedizione

Quark Expeditions ha firmato oggi un accordo con i cantieri croati di Brodosplit per la costruzione di una nuova nave da spedizione che verrà consegnata nel 2020.

Progettata da LMG Marin, questa unità è stata progettata  in stretta collaborazione con Quark Expeditions: sarà costruita secondo lo standard Polar Classe 6 e sarà la nave da spedizione più versatile ad operare nelle regioni polari.

La nave ospiterà 200 passeggeri in 103 cabine lussuosamente equipaggiate e sarà dotata di 116 membri dell’equipaggio: lunga 128 metri e larga 21,5 metri, sarà alimentata da quattro motori principali con gruppi elettrogeni diesel-elettrici che producono una potenza totale di 4400 kW e una velocità massima di 16 nodi.

La nave da 13.000 tonnellate conterrà anche venti zodiac e quattro punti di imbarco per gli sbarchi, oltre a due eliporti.

Quark Expeditions firma accordo per una nuova nave da spedizione

“Questa nave sarà più di una semplice nave: sarà una base operativa senza rivali per le spedizioni polari”, ha dichiarato Andrew White, presidente di Quark Expeditions.

“I nostri ospiti viaggiano con Quark per massimizzare la loro esperienza di spedizione, spingono i loro confini e sperimentano la magia delle regioni polari. Con questa nuova nave, nelle mani del più esperto team di spedizione del settore, ti porteremo fuori dalla nave e nella natura, più veloce, più sicuro che mai.”

È proprio la voglia di andare oltre la chiave principale nella progettazione della nave, che ha favorito l’ottimizzazione dei sistemi di alimentazione, di approvvigionamento idrico e non solo e la gestione dei rifiuti, per offrire una capacità operativa eccezionale di 40 giorni, che le permetterà, grazie anche alla presenza di più elicotteri, di rendere più sicure determinate destinazioni, come il Mare di Ross e la remota “Phantom Coast” occidentale antartica.

Quark Expeditions firma accordo per una nuova nave da spedizione

La nave incorporerà inoltre una vasta gamma di sistemi di sicurezza innovativi, come le due eliche azionate da quattro motori in due sale macchine separate e persino un ponte di emergenza completamente operativo. Tutte le operazioni di spedizione saranno gestite dallo staff di spedizione addestrato dalla Quark Academy.

Quark Expeditions opera solo nelle regioni polari – le aree più spietate del mondo, quindi la sicurezza è la nostra priorità assoluta”, ha aggiunto White.

“Ecco perché abbiamo creato Quark Academy, per garantire il più alto livello di formazione nel settore e perché, quando abbiamo progettato questa nave, abbiamo incluso funzionalità di sicurezza all’avanguardia e non abbiamo accettato compromessi per le operazioni non polari “.

Quark Expeditions firma accordo per una nuova nave da spedizione

L’hangar Zodiac interno sarà progettato per facilitare uno sbarco più veloce e più sicuro, lo standard alberghiero sarà eccezionale con cabine spaziose, più ristoranti e ampie zone di osservazione interne ed esterne.

Viaggiare verso le regioni polari è certamente un’esperienza unica, ma anche pericolosa e visitare queste regioni remote richiede l’utilizzo di navi specializzate, con equipaggiamento e abilità che questa nuova nave possiede, grazie anche all’esperienza del team di spedizione di Quark. Ciò permetterà agli ospiti di esplorare in profondità l’Artico e l’Antartide, mantenendo altissimi livelli di comfort e di sicurezza per passeggeri ed equipaggio.

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

12/06/2018 ore 15.05 – “Post protetto da Licenza Creative Commons International CC BY-ND 4.0″
Licenza Creative Commons

Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite. Sono sarda e son dello Scorpione, amo la mia terra perché mi ha insegnato a capire il mare in tutte le sue sfumature!

More Posts - Website - Twitter - Facebook - LinkedIn - Pinterest - Google Plus

Pubblicità

Pubblicità