Norwegian Epic, il gioiellino di casa Norwegian Cruise Line

Norwegian Epic, il gioiellino di casa Norwegian Cruise Line

Norwegian Epic, il gioiellino di casa Norwegian Cruise Line

Grazie al graditissimo invito giunto direttamente dalla Norwegian Cruise Line, siamo stati ospiti per un giorno della bellissima Norwegian Epic che, nel periodo estivo, attracca settimanalmente al porto di Livorno.

Per lavoro ho la fortuna di salire a bordo di tantissime navi da crociera, da quelle nuove, fresche di cantiere, dove senti ancora l’odore del nuovo, a quelle più datate ma sempre in grande forma, magari sottoposte a restyling, da navi che appartengono al segmento Mass Market a navi che appartengono al settore Premium e Luxury.

Esterno – Norwegian Epic

Per me questa è la primissima volta a bordo di una nave della flotta della Norwegian Cruise Line, avevo grande interesse verso una Compagnia che ancora non conoscevo direttamente.

Prima di salire a bordo ho letto molto, all’interno del blog trovate vari articoli inerenti sia visite navi sia esperienze di crociera personali o informazioni di vario genere sulla Compagnia americana, ma avevo il desiderio di provare sulla mia pelle l’esperienza di una ship visit a bordo della nave dalla filosofia freestyle.

Francesco Paradisi, responsabile commerciale Italia

Come mi accade sempre, durante l’espletamento delle procedure di imbarco approfitto per osservare le navi da sottobordo, cercando di coglierne i particolari.

Rispetto alle navi di ultima generazione, Norwegian Epic ha qualche anno: varata nel 2010, nel 2015 viene sottoposta ad attento restyling e si notano linee più ‘filanti’, a metà tra uno stile più classico e quello moderno (l’aggiunta sopra il ponte di comando di alcuni ponti, rende il suo profilo inconfondibile) e richiama l’attenzione del passante per i disegni ed i colori della sua scocca (tipico delle navi della flotta NCL), che ti fanno desiderare di scoprire cosa si celi al suo interno.

Vengo immediatamente rapita dalla scritta in basso “ Freestyle Cruising”: come ci ricorderà e ripeterà durante tutta la visita Francesco Paradisi, responsabile commerciale Italia (Senior BDM Italia, Francia, Malta, Nord Africa, Cipro) e nostro Cicerone per un giorno, la Norwegian Cruise Line invita gli ospiti a “sentirsi liberi” durante la vacanza e a viverla senza orari, in piena e totale libertà, gestendo personalmente il proprio tempo.

Una volta sbrigato l’iter per l’imbarco, entriamo nel cuore della nave; mi colpisce subito la mancanza di scale luminose, sbrilluccichìi vari o atri che si estendono in altezza: un ambiente ampio e spazioso ci accoglie ma qui si svolge tutto su un ponte e le parole d’ordine sono sobrietà ed eleganza, nelle linee e nei colori.

Particolari interni – Norwegian Epic

Siamo a bordo di una nave molto differente da quelle sulle quali sono abituata a viaggiare e questo si percepisce ovunque: l’eleganza delle sedute e dei locali, i colori sobri, mi affascinano; ho avuto l’impressione di essere in una “moderna bomboniera” dove il classico fa spazio al moderno.

Ad esempio non avevo mai visto prima d’ora le scale mobili in una nave da crociera, fa molto centro commerciale, ma qui ha un’accezione unica, che si sposa bene con l’intero ambiente; la musica di sottofondo non è classica, come – chissà perché – mi aspettavo, ma l’inconfondibile voce di Toto Cutugno e il suo “L’Italiano” che riecheggia ovunque.

Particolari interni – Norwegian Epic

Se le aree comuni sono di notevole dimensione, i ristoranti di bordo invece hanno una capacità di circa 100/150 posti a sedere: questo perché l’offerta ristorativa è enorme, ben 20 differenti ristoranti, di cui 7 inclusi nell’esperienza crociera, che permettono ai passeggeri di provare una cucina variegata ed assaporare sapori altamente internazionali, tutto ben integrato in un ambiente intimo e curato nei dettagli, dove la cura del cliente è fondamentale.

Le esperienze culinarie che si possono fare a bordo sono variegate: dal messicano e fusion asiatico, alla churrascharia , dove poter assaporare dell’ottima carne cotta alla griglia, accompagnata da salsine di vario genere (qui basterà pagare una fee d’ingresso e poi si potrà mangiare con la formula All You Can Eat).

La maggior parte delle esigenze alimentari vengono accontentate: dunque vegani e vegetariani non avranno assolutamente problemi, così come i celiaci che avranno la possibilità di assaggiare prodotti di vario genere, cucinati in un ambiente assolutamente sterile.

L’unica cucina che attualmente non è inserita è quella Kosher (meglio nota come cucina ebraica, segue regole alimentari dettati dalla Torah molto particolari).

Il concetto di “vacanza libera” è presente innanzitutto nella ristorazione dove il Freestyle Dinning la fa da padrone: non esistono orari fissi e posti pre-assegnati, si può scegliere ogni sera di cenare in uno dei tanti ristoranti di bordo all’orario che si preferisce; se è vero che il concetto di libertà è centrale, è necessario comunque prenotare il tavolo affinché questo sia libero al momento del vostro arrivo. Farlo è semplicissimo, basta controllare gli orari disponibili nei numerosi monitor presenti a bordo.

Se si volesse cenare e assistere ad uno spettacolo? Anche questo si può a bordo della Norwegian Epic dove, in una sala ristorante dal soffitto che ricorda il tendone di un circo, sarà possibile cenare ed assistere allo show che vede artisti circensi esibirsi ad un passo da voi ed in alcuni casi coinvolgendovi in alcuni numeri.

Quando il sole tramonta, l’atmosfera si scalda: musica dal vivo in tantissimi saloni, show in stile Broadway in teatro, casinò e chi più ne ha più ne metta; per quanto riguarda la musica dal vivo ho trovato molto carina la ricostruzione del leggendario Cavern Club, il locale di Liverpool divenuto celebre per aver ospitato vari gruppi beat inglesi, tra cui i Beatles.

Particolare invece è l’Ice Bar dove è possibile sorseggiare drink a temperature bassissime: tranquilli non congelerete, il personale sarà lieto di offrirvi cappotti e guanti per un’esperienza da br…ivido.

Se gli interni qua e là presentano degli elementi particolari, gli esterni della Norwegian Epic  mostrano molte meno attività adrenaliniche della nuovissima ammiraglia Norwegian Bliss: comunque ben si difende, offrendo due scivoli acquatici, tra cui uno da dove potersi buttare con i canotti, o la parete dove arrampicarsi; ho trovato molto semplici le piscine, sia la centrale che quella di poppa, dove ho apprezzato molto invece la zona solarium, a forma di anfiteatro, riservata solo agli adulti.

Essendo la nave completamente prenotata, non è stato possibile visitare le cabine: peccato perché aspettavo con ansia di vedere con i miei occhi le sistemazioni del The Heaven, lussuose suites ben arredate con servizi esclusivi tra cui un concierge ed un maggiordomo 24 ore su 24, che affacciano sulla piscina centrale.

La NCL è una delle poche compagnie attenta non solo a soddisfare le esigenze delle famiglie ma anche dei singles: infatti, per chi viaggia da solo e non vuole rinunciare alla vacanza in crociera, sono state create le cabine Studios.

Noi siamo passati solo per i corridoi, dai colori sgargianti, ed abbiamo visitato l’area comune, dove poter intrattenere una conversazione e fare perché no, anche conoscenze.

Corridoio Cabine Studios – Norwegian Epic

Per tutta la stagione estiva  Norwegian Epic effettuerà crociere settimanali nel Mediterraneo Orientale in partenza da Barcellona e Civitavecchia per poi trasferirsi, a partire dal mese di Novembre, come di consueto, nelle calde acque caraibiche.

Mi avevano avvertita: questa compagnia “o la si ama o la si odia”, perché è costruita ed organizzata per il pubblico americano e lo si nota in tanti aspetti, anche se devo ammettere che personalmente ho apprezzato tante cose. Si respira un’atmosfera diversa rispetto a ciò a cui siamo abituati ma questo di per sé non è affatto un difetto, anzi!

Un punto interessante sono gli itinerari che propone, veramente intriganti, come Hawaii e Polinesia, raggiungibili con la formula Fly and Cruise per un’esperienza senza pensieri, immersi in un’atmosfera paradisiaca, tra spiagge di acqua bianca e barriere coralline dai colori accesi.

Grazie poi alla formula Premium All Inclusive, l’esperienza crociera con NCL si arricchisce sempre più con bevande alcoliche e analcoliche incluse, esperienze culinarie impareggiabili, tasse di servizio e mance incluse ed tanto altro ancora per una vacanza in crociera, come dicono loro, ‘Libera a 360 gradi’.

Alla prossima!

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

21/06/2018 ore 15.00 – “Post protetto da Licenza Creative Commons International CC BY-ND 4.0″
Licenza Creative Commons

Rosamaria Caputo
Rosamaria Caputo

Mi è bastata una sola crociera per essere colpita da crocierite acuta. Dallo spirito attivo e intraprendere, sono sempre a caccia di promo e pronta a fare la valigia! Adoro viaggiare e scoprire posti nuovi

More Posts

Follow Me:
Facebook

Pubblicità

Pubblicità