Al battesimo di Le Lapérouse svelato il nome del nuovo rompighiaccio Ponant

battesimo di Le Lapérouse

Le Lapérouse

Si è tenuto ieri Reykjavik, in Islanda, il battesimo di Le Lapérouse: la nave da 184 passeggeri è la prima di sei navi da spedizione di classe Explorer che permetterà a Ponant entro il 2021 di espandere la sua flotta da cinque a 12 unità.

Tutte navi avranno uno scafo rinforzato per l’esplorazione polare, una sala da pranzo affiliata allo chef francese Alain Ducasse e una serie di itinerari unici per destinazione.

Con solo 92 cabine e suite tutte con balcone o terrazza privata, la nave vanta un design elegante, tecnologia all’avanguardia e importanti innovazioni. Progettato anche per rispettare l’ambiente, Le Lapérouse è il vero simbolo di una nuova generazione di navi battenti bandiera francese.

battesimo di Le Lapérouse

Madrina della cerimonia Maryvonne Pinault, moglie del proprietario di Ponant: la bottiglia di Champagne Veuve Clicquot si è infranta con successo sullo scafo, sulle note della Bagad Lann Bihoue, una banda completa di cornamuse della Bretagna, unica banda militare francese rimasta.

Ponant fa splendere arte e cultura in mare‘, ha dichiarato il CEO di Ponant, Jean Emmanuel Sauvée. ‘Entro il 2021, la compagnia schiererà una dozzina di navi, tra cui un rompighiaccio di lusso‘.

Anche il nuovo rompighiaccio avrà il nome di un importante esploratore polare francese, rivelato proprio durante la cerimonia di battesimo: si chiamerà Le Commandant Charcot.

Sarà costruito nei cantieri norvegesi Vard, misurerà 150 metri di lunghezza e avrà una stazza lorda di circa 30.000 tonnellate. Alimentato a GNL (Gas Naturale Liquefatto), avrà 135 cabine a disposizione per gli ospiti e potrà rompere ghiaccio dello spessore di 2,5 metri. La costruzione inizierà, secondo le previsioni, il prossimo dicembre e la consegna è prevista per la primavera del 2021.

Le Commandant Charcot

Le Commandant Charcot

Dopo i festeggiamenti per il battesimo, gli ospiti si sono imbarcati e il Comandante Jean-Philippe Lemaire – che è in Ponant sin dalla sua fondazione – ha portato la nave al largo della costa, accompagnato dalla Le Soléal di Ponant, che mostrava uno striscione con scritto “Bienvenue Le Lapérouse“.

Gli ospiti hanno poi effettuato un tour di Le Lapérouse e nella sala subacquea polisensoriale Blue Eye, hanno potuto ammirare le evoluzioni della campionessa mondiale francese di free diving Aurore Asso.

Nel video Hervé Bellaiche, Directeur Gérénal Adjoint PONANT, presenta il Blue Eye

Illuminazione blu scuro, modanature sinuose ispirate allo scheletro dei cetacei, display digitali che mostrano la vita sottomarina, due grandi ‘oblò’ che assomigliano ad un occhio di balena che permettono di osservare cosa accade sotto il livello dell’acqua, suoni rilassanti che ricordano quelli sottomarini, divani che vibrano: ed ecco spiegata la  magia del Blue Eye,aperto ogni notte come bar.

Questa lounge così speciale può ospitare massimo 30 persone e qui la musica è ridotta al minimo, per lasciare concentrare gli ospiti sulla vita sottomarina.

A bordo sono due le lingue ufficiali, francese ed inglese, e bevande, le mance e le escursioni sono incluse nel prezzo della crociera.

Benvenuta Le Lapérouse!

Ponant in Italia è operata dal Tour & Cruise Operator Gioco Viaggi: per prenotare una crociera a bordo di una unità Ponant, consultate il sito internet in italiano oppure rivolgetevi al vostro agente di viaggi di fiducia.

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

11/07/2018 ore 12.30 – “Post protetto da Licenza Creative Commons International CC BY-ND 4.0″
Licenza Creative Commons

Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite. Sono sarda e son dello Scorpione, amo la mia terra perché mi ha insegnato a capire il mare in tutte le sue sfumature!

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestYouTube

Pubblicità

Pubblicità