Taranto: antica città, nuova destinazione crocieristica

Taranto: antica città, nuova destinazione crocieristica

Taranto: antica città, nuova destinazione crocieristica

Taranto, l’antica Taras, antica colonia magnogreca, è la “Città dei due mari“, così definita per la sua posizione geografica, tra il Mar Grande e il Mar Piccolo.

Di lei scriveva Pier Paolo Pasolini:

Taranto è una città perfetta. Viverci è come vivere nell’interno di una conchiglia, di un’ostrica aperta. Qui Taranto nuova, là, gremita, Taranto vecchia, intorno i due mari, e i lungomari”

La sua posizione è altamente strategica, nel Cuore del Mediterraneo e la città può ambire a diventare un porto crocieristico interessante, un ponte per la scoperta non solo di una città dalla storia antica e che ha tanto da raccontare ma anche di un entroterra dell’area jonica e lucana che annovera tra le sue tappe anche la magnifica Matera, la Città dei Sassi divenuta Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, nonché Capitale Europea della Cultura.

Taranto: antica città, nuova destinazione crocieristica

Un mix di storia, arte, cultura e folklore, passando per l’enogastronomia del territorio – come non citare l’ottimo olio extra vergine d’oliva ed i vini  IGP e DOC come il Primitivo e il Negramaro – fanno di Taranto una porta d’accesso a percorsi turistici alternativi e di nicchia, concetti particolarmente cari a Compagnie premium e di lusso.

Il Falanto Port Service Center, attualmente in costruzione, sarà a partire dal 2019 il complesso polivalente adibito a stazione marittima, una sorta di contenitore di attività culturali e ricreative disponibile non solo ai turisti ma a tutta la cittadinanza, secondo i progetti.

Nel frattempo i crocieristi sono accolti in una struttura tensile, al di fuori della quale trovano schierati i bus e gli shuttle gratuiti verso il centro città: il benvenuto è dato dal personale in lingua inglese e spesso dagli studenti che offrono orgogliosamente ai turisti informazioni sulla città. La stessa è animata dai danzatori folkoristici di pizzica, un ballo parte della grande famiglia della tarantella.

Tra i punti di forza del porto crocieristico anche la vicinanza con gli aeroporti: Bari dista 90 chilometri, Brindisi 75 e l’aeroporto di Grottaglie (pronto ad operare voli charter da e per la Cina) è a soli 20 chilometri dal porto di Taranto, oltre ad essere direttamente collegato; questo ne farebbe un punto di partenza/arrivo per i crocieristi.

Taranto: antica città, nuova destinazione crocieristica

Inoltre la città è facilmente raggiungibile anche a piedi e la lista di attrazioni turistiche è lunga ed interessante:

  • una delle tappe da non perdere è quella al Museo Archeologico MARTA, nel quale sono custoditi numerosi manufatti greci. Nell’ultima edizione in lingua inglese della guida Michelin sull’Italia, il Museo ha ottenuto ben 3 stelle;
  • il Museo Diocesano MUDI che mette in mostra anche artefatti d’oro e d’argento del Tesoro di San Cataldo;
  • il Castello Aragonese o Castel Sant’Angelo, occupa l’estremo angolo dell’isola su cui sorge il borgo antico della città ed il suo primo nucleo risale addirittura al 916, quando i Bizantini lo edificarono come rocca contro le invasioni dei Saraceni;

Taranto: antica città, nuova destinazione crocieristica

  • la cattedrale di San Cataldo, la più antica cattedrale pugliese; nel cuore del centro storico di Taranto, fu costruita nella seconda metà del X secolo;

Taranto: antica città, nuova destinazione crocieristica

  • il ponte girevole o Ponte di San Francesco di Paola, che collega l’isola del Borgo Antico con la penisola del Borgo Nuovo e che unisce il Mar Grande al Mar Piccolo;

Taranto: antica città, nuova destinazione crocieristica

  • i resti del Tempio Dorico;
  • i resti archeologici delle necropoli greco-romane e delle tombe a camera.

Questi solo alcuni esempi: la città offre inoltre un ricco panorama architettonico, dal romanico al rinascimentale, dal liberty al neoclassico. Una semplice passeggiata può regalare emozioni uniche.

Taranto: antica città, nuova destinazione crocieristica

San Domenico

Inoltre il golfo di Taranto è un paradiso per i delfini, con lo storico insediamento di un gruppo di cetacei oltre le Isole Cheradi; una delle numerose escursioni a disposizione dei crocieristi ma non solo, è quella che porta alla scoperta di questi affascinanti cetacei nel loro habitat naturale a bordo di un catamarano, sotto la guida di esperti ricercatori.

Taranto: antica città, nuova destinazione crocieristica

Le zone circostanti sono il luogo ideale per chi ama il trekking e le escursioni a cavallo, il modo migliore per godere delle meraviglie offerte dalle gole della valle d’Itria, tra masserie, macchia mediterranea e le bellissime e caratteristiche città di Alberobello, Locorotondo, Martina Franca, dove ammirare i trulli, le tipiche ed esclusive abitazioni in pietra a forma di cono e le meravigliose opere della natura, come le Gravine di Massafra.

Crociere a Bari: escursione a Castellana Grotte e Alberobello

Ad una sola ora da Taranto si può visitare una delle città più antiche del mondo, Matera, patrimonio mondiale dell’UNESCO e aggiungerei città unica al mondo.

Taranto: antica città, nuova destinazione crocieristica

Matera

Certamente la vocazione crocieristica di Taranto è di non facile attuazione, vista la presenza in terra pugliese di porti ben più rodati e collaudati, come Bari, Brindisi e Manfredonia, ma Sergio Prete, presidente dell’Autorità di sistema portuale del Mar Ionio, ci crede e la partecipazione al ‘Seatrade Cruise Global‘ di Miami ha portato i primi risultati, grazie alle prenotazioni degli scali per i prossimi anni.

Taranto: antica città, nuova destinazione crocieristica

Un percorso di consolidamento che richiede tempo per uno scalo esordiente come quello tarantino, che deve emergere in un mercato sovraffollato come quello del Mediterraneo: i numeri dell’intero 2017 parlano di poco più di 8.500 passeggeri transitati, mentre tra il 2018 e il 2019 sono in calendario 8 approdi. Piccoli numeri, che possono variare anche solo per previsioni meteo avverse, ma che possono essere il trampolino di lancio per stagioni più proficue e per rodare il sistema d’accoglienza.

Taranto: antica città, nuova destinazione crocieristica

Alcuni approdi saranno della Marella (gruppo Tui), ex Thomson Cruises, della SAGA, e di piccole realtà di lusso, come la piccola Noble Caledonia.

Una città che va scoperta, ricca di preziosi spunti che non possono lasciare indifferenti, di storia e di cultura, una città e il suo territorio che affascinano:

“Quell’angolo di mondo più d’ogni altro m’allieta, là dove i mieli a gara con quelli del monte Imetto fanno e le olive quelle della virente Venafro eguagliano; dove Giove primavere regala, lunghe, e tiepidi inverni, e dove Aulone, caro pure a Bacco che tutto feconda, il liquor d’uva dei vitigni di Falerno non invidia affatto.”

Quinto Orazio Flacco

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

17/07/2018 ore 19.00 – “Post protetto da Licenza Creative Commons International CC BY-ND 4.0″
Licenza Creative Commons

Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite. Sono sarda e son dello Scorpione, amo la mia terra perché mi ha insegnato a capire il mare in tutte le sue sfumature!

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusYouTube

Pubblicità

Pubblicità