Virgin ordina quarta nave da crociera a Fincantieri

A via a Sestri i lavori per la prima unità Virgin Voyages

Arriva per Fincantieri un contratto del valore di circa 700 milioni di euro per la costruzione di una quarta nave da crociera per Virgin Voyages, unità che verrà consegnata alla fine del 2023.

Si tratta di una nave che sarà gemella delle tre navi già in ​​ordine con Fincantieri.

Intanto nel cantiere di Sestri Ponente (Genova) è in corso la costruzione della prima delle tre navi che entreranno nella flotta di Virgin Voyages rispettivamente nel 2020, 2021 e 2022.

“Queste navi si caratterizzeranno per il design originale e un’elevata complessità, nonché per una gamma di idee e soluzioni di progettazione altamente innovative per il recupero energetico e al limitato impatto ambientale”.

La quarta nave avrà i seguenti numeri:

  • stazza di circa 110.000 tonnellate lorde
  • 278 metri di lunghezza 
  • 38 metri di larghezza.

La nave ospiterà oltre 1.400 cabine dedicate agli ospiti e progettate per accogliere più di 2.770 passeggeri, accompagnati da 1.100 membri dell’equipaggio, ha detto la compagnia.

Le navi saranno dotate di un sistema di produzione dell’energia elettrica da circa 1 MW che utilizza il calore di scarto dei motori diesel.

Follow @CrazyCruises

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

Licenza Creative Commons

31/10/2018 ore 15.40 – “Post protetto da Licenza Creative Commons International CC BY-ND 4.0″

Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite. Sono sarda e son dello Scorpione, amo la mia terra perché mi ha insegnato a capire il mare in tutte le sue sfumature!

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusYouTube

Pubblicità

Pubblicità