Carnival Corporation lancia una joint venture per le crociere in Cina che si affiancherà a Costa Crociere

Carnival Corporation lancia una joint venture per le crociere in Cina

Carnival Corporation, la più grande azienda al mondo nel settore viaggi, e China State Shipbuilding Corporation (CSSC) hanno formalmente siglato questa settimana la nascita della joint venture CSSC Carnival Cruise Shipping Limited.

Una nuova compagnia di crociere che opererà in Cina, grazie all’acquisto di due navi attualmente in servizio nel Gruppo Costa, la prima delle quali inizierà ad operare entro la fine del 2019: ma non è tutto perché l’accordo prevede la finalizzazione di un accordo già annunciato in passato per le prime due navi da crociera costruite in Cina per il mercato crocieristico cinese, con la prima consegna prevista nel 2023.

I primi passeggeri cinesi saliranno a bordo delle navi della nuova compagnia crocieristica entro la fine del 2019.  

Le navi della flotta Costa pronte a passare alla nuova Compagnia saranno:

  • Costa Atlantica, 85.861 tonnellate di stazza e 2.210 passeggeri totali, che verrà trasferita entro la fine del 2019;
  • Costa Mediterranea, nave da 2.114 passeggeri totali, che arriverà in un secondo momento, anche se la data non è stata ancora annunciata.

Le due nuove navi da crociera invece, saranno costruite da Shanghai Waigaoqiao Shipbuilding Co., Ltd. (SWS), uno dei maggiori cantieri navali cinesi con sede a Shanghai, con prima consegna prevista nel 2023.

Prevista la possibilità di opzione d’ordine per ulteriori quattro navi da crociera di costruzione cinese, utili ad arginare la crescente richiesta dei clienti cinesi.

CSSC, il maggiore costruttore navale cinese, e Fincantieri S.p.A., leader mondiale nella costruzione di navi, hanno creato una propria joint venture per fornire in licenza a SWS la piattaforma tecnologica e garantire supporto tecnico e progettuale durante tutto il processo di costruzione.

Ecco dunque che le due nuove navi verranno costruite su misura per la nuova joint venture e le preferenze dei viaggiatori cinesi: Carnival Corporation metterà a disposizione la propria vasta esperienza nel settore per la supervisione e l’assistenza durante la costruzione delle navi.

“Il lancio ufficiale della nostra joint venture in Cina è un traguardo importante nello sviluppo strategico di un settore crocieristico forte e sostenibile in Cina”, spiega Arnold Donald, Amministratore Delegato di Carnival Corporation.   

“Insieme ai nostri partner siamo entusiasti di poter lanciare una nuova compagnia di crociere in Cina creata su misura per i viaggiatori cinesi, che opererà sia con navi già esistenti che di nuova costruzione”.

3 curiosità sul mondo delle crociere


Michael Thamm, Amministratore Delegato del Gruppo Costa e Carnival Asia dichiara:

“Questa nuova compagnia completerà la nostra presenza sul mercato e rafforzerà il nostro impegno nell’aiutare la Cina a sviluppare un ecosistema globale e diventare leader mondiale nel mercato crocieristico.

“Siamo lieti di collaborare con CSSC per far crescere la domanda di crociere, facendo scoprire al grande pubblico perché andare in crociera sia una scelta straordinaria e indimenticabile per le proprie vacanze”.

Gli accordi sono stati firmati per conto di CSSC Carnival Cruise Shipping Limited da Michael Thamm, Amministratore Delegato del Gruppo Costa e Yang Jincheng, Direttore Generale di CSSC, nel corso di una cerimonia di firma ufficiale tenutasi oggi presso la China International Import Expo (CIIE) a Shanghai.

Carnival Cruise Shipping Limited, la joint venture con CSSC annunciata nel 2015 nella quale Carnival Corporation è socio di minoranza, è stata creata per lanciare sul mercato il primo brand di crociere basato in Cina specificamente rivolto al mercato cinese, con l’obiettivo di sostenere l’impegno della Cina a dare priorità alla crescita del settore crocieristico nell’ambito del piano quinquennale statale di sviluppo economico.

Inizia la costruzione della nave gemella di Costa Venezia

Il Gruppo Costa introdurrà due nuove navi da crociera specificamente progettate per il mercato cinese:

  • Costa Venezia, nella primavera del 2019
  • la sua gemella nell’autunno 2020.

Secondo la United Nations World Tourism Organization (UNWTO), la Cina si è posizionata come leader nel mercato del turismo outbound nel 2017, con 142 milioni di cinesi che hanno speso circa 258 miliardi di dollari in viaggi all’estero. A confronto, lo scorso anno il settore crocieristico cinese ha servito solamente circa 2,5 milioni di passeggeri: meno del 2% dei viaggiatori cinesi outbound.

Quindi la Cina è un mercato vastissimo e ancora largamente inesplorato, che rappresenta un’opportunità importante per lo sviluppo della domanda di vacanze in crociera, portando la Cina a diventare il mercato crocieristico più ampio del mondo.

Follow @CrazyCruises

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

Licenza Creative Commons

06/11/2018 ore 19.50 – “Post protetto da Licenza Creative Commons International CC BY-ND 4.0″

Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite. Sono sarda e son dello Scorpione, amo la mia terra perché mi ha insegnato a capire il mare in tutte le sue sfumature!

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusYouTube

Pubblicità

Pubblicità