Taglio della prima lamiera d’acciaio per Le Commandant Charcot di Ponant

Taglio dell'acciaio per Le Commandant Charcot di Ponant

A Tulcea, in Romania, sede del cantiere Vard, filiale norvegese di Fincantieri, iniziano ufficialmente i lavori di costruzione del rivoluzionario rompighiaccio Le Commandant Charcot.

Con una capacità di 270 ospiti, questa nuova nave da spedizione di PONANT aprirà la strada a una nuova era nei viaggi polari, incorporando tutte le ultime innovazioni in materia di protezione ambientale, che la rendono un leader mondiale nel turismo responsabile. 

Le Commandant Charcot sarà infatti la prima nave da esplorazione a superare gli standard ecologici stabiliti dai regolamenti internazionali: una nave ibrida elettrica, alimentato a GNL (Gas Naturale Liquefatto).

Progettato appositamente per le esplorazioni polari e con la certificazione PC2 Polar Class, Le Commandant Charcot respingerà i confini dell’immaginazione, navigando verso il Polo Nord geografico

“Sono orgoglioso di essere coinvolto nell’avvio di un progetto che segna il culmine di 30 anni di sforzi. Esplorare terre poco conosciute e condividere e trasmettere la nostra passione per il mare e per la natura sono sempre state le nostre forze motrici. 

“Il nostro fervido desiderio è che i nostri passeggeri, essendo in contatto quotidiano con scienziati ed esperti, e incontrandosi con le popolazioni locali, diventino ambasciatori per la protezione di queste regioni” , afferma Jean Emmanuel Sauvée CEO e Co-Founder di PONANT.

Taglio dell'acciaio per Le Commandant Charcot di Ponant

La nave prenderà il largo nel 2021: Ponant ha già accolto nella sua flotta due nuove navi di classe Explorer da 180 ospiti all’inizio di quest’anno, e ne attende altre quattro prima di prendere in consegna la sua nave rompighiaccio.

La nave porterà il nome di un grande esploratore francese, Le Commandant Charcot. Un esploratore per vocazione con una vera passione per la vela, Jean-Baptiste Charcot è una delle figure emblematiche delle spedizioni polari francesi. 

PONANT rende quindi omaggio a questo “signore dei poli“: Le Commandant Charcot vanterà a bordo un laboratorio scientifico che sarà utilizzato dalle missioni operative e di ricerca per la ricerca oceanografica.

Follow @CrazyCruises

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

Licenza Creative Commons

13/11/2018 ore 19.00 – “Post protetto da Licenza Creative Commons International CC BY-ND 4.0″

Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite. Sono sarda e son dello Scorpione, amo la mia terra perché mi ha insegnato a capire il mare in tutte le sue sfumature!

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusYouTube

Pubblicità

Pubblicità