7 cose da fare a Corfù in un giorno

7 cose da fare a Corfù in un giorno

Corfù è una tappa molto affascinante negli itinerari crocieristici del Mediterraneo Orientale: posta nella parte più nord-occidentale della Grecia, è vicinissima alle coste dell’Albania, ad appena due chilometri.

Ricchissima di storia e di tradizione, Corfù – Kerkyra in greco – è stata sotto la dominazione di alcuni dei più potenti imperi del mondo, assorbendone cultura ed usanze, e ha da raccontare leggende senza tempo: pensate solo che è stata identificata con la terra dei Feaci, la terra nella quale approdò Ulisse dopo aver fatto naufragio al largo delle sue coste.

Evidente anche l’influenza veneziana, ad esempio nei nomi di molte sue piazze, così come quella francese ed inglese: d’altronde Corfù entrò a far parte della Grecia ‘solo’ nel 1864.

7 cose da fare a Corfù in un giorno

Dalla nave ancorata in porto, il primo sguardo su Kerkyra è attratto dalle sue montagne frastagliate, dalle mille ville dislocate lungo la costa ed i pendii: in città invece, imponenti all’occhio sono le due fortezze veneziane e incredibili le strette e tortuose vie medioevali.

Certamente è anche una città dai grandi contrasti: il centro, la città vecchia, sono ben curate e colme di turisti, mentre le tortuose vie che si diramano appena fuori del Porto sono in condizioni peggiori, con mio sommo dispiacere.

Raggiungere la città vecchia col pullman urbano, che fa la spola col terminal crociere, ha un costo di 1.70 euro a tratta o 5 euro per tutto il giorno e tutte le linee. Se avete tempo a disposizione sicuramente è un’opzione interessante.

Ho adorato aggirarmi senza meta in città, alla scoperta strada dopo strada, salita dopo salita, di tutto quello che questa città ha da offrire ai suoi visitatori. Ecco cosa vale la pena visitare durante la vostra sosta in città se non volete raggiungere altri siti interessanti nell’isola.

Indice

1) Il centro storico
2) La Fortezza Vecchia
3) Il Palazzo Reale
4) La Spianada
5) Le chiese
6) Liston
7) Shopping
Un po’ di storia
Cosa fare a Corfù

1) Il centro storico

7 cose da fare a Corfù in un giorno

Il centro storico di Corfù è dal 2007 Patrimonio dell’Umanità UNESCO: qui sono più evidenti le influenze architettoniche del dominio veneziano ed inglese.

Il Campiello, bellissimo dedalo di strette e tortuose stradine fiancheggiate da palazzi alti al massimo 4 e 5 piani, affascina e rapisce, un labirinto corredato di ripide salite e scalinate ma anche di piazzette deliziose, dove si affacciano spesso antiche chiese: vi consiglio di visitarle, sono luoghi magici e tranquilli, che vi rimarranno nel cuore, così come la gentilezza delle persone del luogo, sempre disponibili a darci indicazioni su curiosità e pronte a suggerire luoghi da visitare. Per di più in italiano, perché a Corfù moltissimi conoscono la nostra lingua.

7 cose da fare a Corfù in un giorno

Il dedalo di strade regala l’impressione di perdersi ma vi assicuro che, ovunque ci si avventuri, prima o poi si sbuca su una delle strade principali o sul mare. Un luogo che a ragione si può definire misterioso e mistico.

 Molto caratteristica la via dei negozi, dove fermarsi per acquistare un prodotto tipico e un ricordo da portare a casa.

2) La Fortezza Vecchia

7 cose da fare a Corfù in un giorno

La Fortezza Vecchia è una delle due cittadelle fortificate (l’altra è la Fortezza Nuova, che potete vedere già dalla nave): la sua funzione era evidentemente di difesa e avvistamento di pericoli provenienti dal mare ed è compresa in un promontorio.

Le antiche fortificazioni bizantine furono sostituite in gran parte durante il dominio veneziano nel XV secolo, separando il promontorio dal resto della città con la costruzione del Contrafossa, un fossato artificiale che funge anche come una sorta di marina.

Ma la prima indicazione di fortificazioni sul sito occupato dalla Fortezza Vecchia risale addirittura al VI secolo d.C., dopo che l’invasione gotica costrinse i locali al rifugio all’interno fortificazioni della penisola.

7 cose da fare a Corfù in un giorno

Il Forte inoltre, respinse con successo tutti e tre i principali assedi ottomani che subì la città di Corfù.

L’accesso alla città era garantito da un ponte levatoio che attualmente è stato sostituito da un ponte permanente.

La Fortezza Vecchia è il luogo perfetto per fare delle foto indimenticabili, anche e soprattutto al faro: fu costruito nel 1822 dagli inglesi per guidare le navi nel porto, dunque è il luogo ideale come punto di osservazione, così come lo era per i militari.

7 cose da fare a Corfù in un giorno

All’interno della Fortezza Vecchia potrete ammirare la Chiesa di San Giorgio, costruita in marmo dagli inglesi e colpisce l’immaginazione per la sua aurea classica, col suo colonnato nella facciata che la fa assomigliare ad un tempio dorico.

3) Il Palazzo Reale

A pochi passi dalla Fortezza Antica si trova il Palazzo Reale, l’edificio più grande di Corfù e unico esempio di architettura giorgiana in tutto il Mediterraneo: è caratterizzato da un colonnato dorico sulla facciata e da bassorilievi lungo tutto il cornicione che raffigurano le sette isole dello Ionio.

Fu sede dell’Ordine dei Cavalieri di San Giorgio e San Michele, da cui prende il nome, ma anche del Senato della Repubblica delle Ionie: attualmente invece, ospita il Museo di Arte Asiatica, la Pinacoteca comunale e la Sovrintendenza alle Antichità Classiche di Corfù. 

7 cose da fare a Corfù in un giorno

La statua in bronzo (la intravvedete anche nella foto sopra), che si trova di fronte all’ingresso, rappresenta Sir Frederick Adam, a cui si deve la costruzione dell’acquedotto cittadino.

4) La Spianada

Di fronte al Palazzo Reale si trova l’enorme area verde, piazza della Spianada, così chiamata perché libera da edifici: è tappa d’obbligo per i residenti che qui amano incontrarsi e per i turisti, che possono trovare tantissimi angoli da portare nel cuore.

7 cose da fare a Corfù in un giorno

Fu creata durante la dominazione veneziana, abbattendo i palazzi: si creò così un’enorme area destinata originariamente ai cannoni della Vecchia Fortezza.

Attualmente, una parte è adibita a parcheggio, un’altra a parco, un’altra ancora è un curatissimo campo da cricket, introdotto dagli inglesi.

5) Le chiese

Corfù ospita circa 40 chiese, sia ortodosse che cattoliche, oltre ad una sinagoga ebraica, unica sopravvissuta ai bombardamenti alleati durante la seconda guerra mondiale.

Sempre vicino al Palazzo Reale si può notare la Chiesa della Madonna di Mandraki: costruita verso la seconda meta’ del XVI secolo, prende il suo nome dall’icona della Vergine Maria trovata dai pescatori nel mare del piccolo porto di Mandrachi. Purtroppo non ci è stato possibile visitarla perché chiusa.

7 cose da fare a Corfù in un giorno

Tra le chiese che siamo riusciti a visitare, c’è stata la Chiesa di
San Spiridone – santo protettore di Corfù – costruita nel 1590: gli interni incantano e ad attrarre l’attenzione di tutti i presenti è il corpo del santo, che giace in un’urna d’argento del XIX secolo all’interno della chiesa, a destra dell’altare, grandissima attrazione per i fedeli che numerosi lasciano piccoli bigliettini.

7 cose da fare a Corfù in un giorno

Altra chiesa che trovate durante il percorso lungo i vicoli storici è quella della Santissima Vergine Spiliotissa, situata di fronte al porto vecchio.

L’edificio è rialzato rispetto alla piazza: dato il particolare colore accesso della sua facciata non può sfuggire all’attenzione anche dei più distratti.

Si tratta di una basilica ortodossa, costruita intorno al 1570 ed ospita le spoglie di Santa Teodora di Augusta, l’imperatrice bizantina canonizzata nel IX secolo.

All’interno potrete ammirare icone bizantine come quella della Madonna Dimosiana.

7 cose da fare a Corfù in un giorno

6) Liston

Il Liston è la passeggiata principale, quello che si può definire in termini spicci il luogo dello struscio: una parola che svela la sua origine veneziana.

Liston sono nient’altro che le lunghe lastre di marmo utilizzate per la pavimentazione delle piazze.

7 cose da fare a Corfù in un giorno

A Corfù è un luogo vivo, colorato, con un vociare che rivela mille sfumature linguistiche, un porticato pieno di ristoranti e caffè, forse il luogo più cosmopolita dell’isola.

7) Shopping e cibo, che passione!

Le stradine del centro storico sono stracolme di negozietti, da locali e ristoranti: non solo sono sicura troverete qualcosa di tipico da portare via come ricordo ma gli aromi avvincenti provenienti dalle numerose panetterie e caffetterie che riempiono l’aria, non possono lasciarvi indifferenti.

La città di Corfù è una città medievale “vivace”: in mezzo alla folla di turisti, ci lasciamo attrarre dai negozi che espongono la merce anche all’esterno. Un mix stravagante tra gioielli preziosi e abiti, negozi di artigianato e quelli che invece vendono saponi.

Caratteristiche le taverne e i ristoranti disseminati ovunque, che offrono un’eccellente cucina greca in un’atmosfera unica, circondati da palazzi antichi e, come nel nostro caso, un cielo azzurrissimo d’aprile. 

Un po’ di storia

Corfù, a causa della sua posizione strategica, è passata attraverso molte dominazioni:

  • 733 a.C. – Kerkyra fu rifondata come colonia corinzia
  • 229 a.C. – inizia l’epoca di dominazione sotto la Repubblica Romana
  • 550 d.C. – i Goti invasero Kerkyra
  • 1081 d.C. – il condottiero normanno Roberto d’Altavilla, detto il Guiscardo (l’Astuto), si impadronì di Corfù per la prima volta
  • 1197 d.C. – Corfù  cade in mano ai Genovesi
  • 1204 d.C. – Corfù fu assegnata ufficialmente a Venezia
  • 1214 d.C. – Se ne impadronisce Niceforo Ducas, primo despota d’Epiro
  • 1267 d.C. – Alla fine del 1266 re Carlo d’Angiò riuscì a prendere possesso di Corfù 
  • 1386 d.C. – I Veneziani assediano Corfù con un imponente esercito,ottenendo alla fine la resa del presidio napoletano e la dedizione della città
  • 1815 d.C. – Corfù divenne un protettorato britannico
  • 1864 d.C. – L’isola fu annessa al Regno di Grecia
  • 1941 d.C. – Corfù fu occupata dall’Esercito Italiano nell’aprile 1941
  • 1944 d.C. – Corfù tornata alla Grecia.
7 cose da fare a Corfù in un giorno

Cosa fare a Corfù

Al di fuori della città, è interessante visitare l’Achilleion: qui vi ha dimorato per un periodo l’imperatrice Elisabetta d’Austria, meglio conosciuta con il nome di Sissi.

L’Achilleion è ricco di riferimenti alla bellezza dell’arte e della storia greca di cui Sissi era grande appassionata ed offre una vista panoramica mozzafiato di Corfù e dell’intera parte meridionale dell’isola.

Tutti i dettagli nel post che trovate qui sotto.

Ancora un po’ di foto di questa bellissima città.

Voi avete mai visitato Corfù? Ci siamo persi qualcosa? Fateci sapere nei commenti!

Foto del mio compagno di vita, nonché fotografo, © Salvatore Scuotto. All right reserved.

Pin it

7 cose da fare a Corfù in un giorno

Follow @CrazyCruises

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

Licenza Creative Commons

16/01/2019 ore 16.20 – “Post protetto da Licenza Creative Commons International CC BY-ND 4.0″

Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite. Sono sarda e son dello Scorpione, amo la mia terra perché mi ha insegnato a capire il mare in tutte le sue sfumature!

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusYouTube

Pubblicità

Pubblicità