Lindblad Expeditions firma un accordo con Ulstein Verft per una seconda unità

Lindblad Expeditions firma un accordo con Ulstein Verft per una seconda unità
Lindblad Expeditions firma un accordo con Ulstein Verft per una seconda unità

Lindblad Expeditions Holdings Inc., leader mondiale delle crociere in spedizione e di viaggio avventura, annuncia oggi di aver firmato un accordo con il costruttore navale norvegese Ulstein per costruire una nuova nave dedicata alle crociere nei poli.

Questa nave si aggiungerà a National Geographic Quest, entrata in servizio a luglio 2017, National Geographic Venture che ha debuttato nel mese di dicembre 2018 e National Geographic Endurance, che sarà consegnata nel primo quadrimestre del 2020: la nuova unità sarà consegnata invece verso la fine del terzo trimestre del 2021.

Gemella di National Geographic Endurance, la nave vanterà la classe di ghiaccio più alta (categoria PC5 A) di qualsiasi nave passeggeri costruita appositamente e il design rivoluzionario della prua porta la firma X-BOW ® di Ulstein: le permetterà di poter affrontare ‘morbidamente’ e con più comfort ogni condizione del mare, che si traduce in una maggiore efficienza del carburante e minori emissioni, garantendo dunque un ridotto impatto ambientale.

Lindblad Expeditions firma un accordo con Ulstein Verft per una seconda unità

“Siamo estremamente lieti di annunciare questa prossima fase della nostra strategia di crescita: National Geographic Endurance e gli itinerari unici che è in grado di affrontare, date le sue capacità superlative, hanno suscitato notevole entusiasmo sia di nostri ospiti affezionati che da quelli nuovi e siamo fiduciosi che la sua nave gemella guadagnerà lo stesso livello di entusiasmo nel mercato”, ha dichirato Sven Lindblad, presidente e amministratore delegato di Lindblad.

“Queste due navi rappresenteranno un nuovo livello nelle crociere di spedizione, sia in termini di livello di comfort che forniscono agli ospiti, sia per le regioni e gli itinerari in cui sono in grado di viaggiare, sia per la loro capacità di agire come piattaforme scientifiche in alcuni dei luoghi più remoti ed incontaminati del mondo.”

Come la sua nave gemella, la nuova nave ospiterà 126 passeggeri in 69 spaziose cabine ospiti e suite: ben il 75% delle cabine saranno dotate di balconi, più ponti di osservazione interni ed esterni e “piattaforme di osservazione“.

L’esplorazione a terra sarà notevolmente migliorata con un innovativo sistema di caricamento Zodiac che consentirà a tutti di arrivare a terra in modo rapido e sicuro, garantendo un rapido accesso a tutte le destinazioni. Gli strumenti che saranno a disposizione degli ospiti per esplorare i dintorni includeranno kayak, sci da fondo, un veicolo telecomandato, idrofoni, un microscopio video, videocamere subacquee e altro ancora che sarà annunciato nei prossimi mesi.

Follow @CrazyCruises

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

Licenza Creative Commons

28/02/2019 ore 15.00 – “Post protetto da Licenza Creative Commons International CC BY-ND 4.0″

Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite. Sono sarda e son dello Scorpione, amo la mia terra perché mi ha insegnato a capire il mare in tutte le sue sfumature!

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusYouTube

Pubblicità

Pubblicità