Royal Caribbean propone 1.440 tour sostenibili

Royal Caribbean 1.440 tour sostenibili
Royal Caribbean 1.440 tour sostenibili

Il tema della sostenibilità ambientale entra a gamba tesa anche nel comparto crocieristico: non riguarda solo la costruzione di navi alimentate ad energia sempre più pulita ma anche scelte fatte consapevolmente a bordo e fuoribordo, vedi ad esempio il divieto all’utilizzo delle cannucce di plastica.

Per la Giornata mondiale del turismo Royal Caribbean Cruises Ltd. ha ad esempio annunciato l’apertura delle prenotazioni per 1.400 tour sostenibili dai Caraibi al Mediterraneo e non solo.

Tour sostenibili e certificati per Royal Caribbean

Ad organizzarli Tour Operator sostenibili e certificati che hanno studiato speciali itinerari disponibili per tutti i marchi di Royal Caribbean Cruises Ltd. (RCL)Royal Caribbean International, Celebrity Cruises e Azamara – e che includono esperienze uniche in tutto il mondo.

Qualche esempio pratico? Kayak lungo la costa occidentale di Maiorca, nuotare in un fiume sottorraneo in cenote Maya a Cozumel, vendemmiare nei vigneti della Pizzorno Winery a Montevideo, in Uruguay, giusto per citarne qualcuno.

Royal Caribbean propone 1.440 tour sostenibili

Tutto nasce da un’intesa da portare a realizzazione entro il 2020 tra RCL e il World Wildlife Fund (WWF), all’interno della quale le Compagnie del Gruppo si impegnanpo ad offrire ai propri passeggeri ben 1.000 tour realizzati da operatori certificati secondo lo standard GSTC (Global Sustainable Tourism Council) creato dalle Nazioni Unite.

L’obiettivo viene raggiunto quasi un anno prima del previsto, sottolineando l’impegno di RCL ad operare in modo sostenibile e fornire ai propri ospiti escursioni a terra responsabili.

“I nostri ospiti sono ansiosi di esplorare e scoprire nuovi luoghi e culture e vogliamo fare la nostra parte per garantire che queste destinazioni continuino a prosperare – ha dichiarato Roberta Jacoby, Managing Director Global Tour Operations di Royal Caribbean Cruises Ltd. – 

Per raggiungere l’obiettivo abbiamo attivamente collaborato con i nostri tour operator partner e con il team dedicato del Global Sustainable Tourism Council.”

Gli italiani e le crociere ecosostenibili

Certamente fondamentale per la riuscita è stata l’interazione con i tour operator indipendenti di tutto il mondo, che hanno anche avuto accesso a webinar e seminari dedicati in occasione di fiere del settore, ottenendo visibilità e riconoscimento sui siti web dei marchi RCL e dei tour collaterali. Attraverso queste sessioni informative, i TO partner sono stati sensibilizzati su:

  • impegno della Compagnia;
  • importanza della certificazione e delle attività sostenibili;
  • processo per ottenere la certificazione dagli organismi di certificazione accreditati della GSTC.

I Criteria GSTC sono standard che si basano su quattro temi principali:

  • un’efficace pianificazione della sostenibilità;
  • la massimizzazione dei benefici sociali ed economici per la comunità locale;
  • la valorizzazione del patrimonio culturale;
  • la riduzione degli impatti negativi sull’ambiente.

“L’impegno di Royal Caribbean Cruises nell’offrire escursioni a terra sostenibili e i risultati ottenuti finora non hanno precedenti – afferma Jim Sano, Vice Presidente del programma Conservation Travel del WWF.

Questa iniziativa non solo aiuta l’obiettivo di conservazione del WWF, ma aumenta il livello di sostenibilità per l’intero settore dei viaggi”.

Il team ha lavorato con l’ente di certificazione accreditato GSTC Travelife, fornendo accesso a materiali di formazione e strumenti di reportistica per aiutare gli operatori turistici a ottenere la certificazione GSTC.

GSTC elogia Royal Caribbean per aver intrapreso queste importanti iniziative incoraggiando gli operatori turistici ad adottare e ottenere la certificazione accreditata GSTC per le pratiche di turismo sostenibile – ha dichiarato Randy Durband, CEO di GSTC. –

Gli sforzi di Royal Caribbean per incrementare l’offerta globale delle escursioni sostenibili e certificate rappresentano un momento fondamentale per l’industria delle crociere.

Avere quasi 1.400 tour nel portfolio di Royal Caribbean è una pietra miliare importante e ci congratuliamo con loro per i loro continui sforzi.”

La partnership tra Royal Caribbean e WWF risale al 2016 e prevede l’impegno a raggiungere ambiziosi obiettivi di sostenibilità in tre aree chiave:

  • riduzione delle emissioni;
  • approvvigionamento alimentare sostenibile;
  • gestione delle destinazioni.

Obiettivi che per essere raggiunti hanno portato l’azienda a profondere un impegno che va ben al di là delle sue attività autonome e la porta a sostenere un turismo più responsabile.

Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite. Sono sarda e son dello Scorpione, amo la mia terra perché mi ha insegnato a capire il mare in tutte le sue sfumature!

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusYouTube

Pubblicità

Pubblicità