Previsioni crociere 2020: boom Medio Oriente, cala il Mediterraneo

Previsioni crociere 2020: boom Medio Oriente

Clia, l’associazione internazionale dell’industria crocieristica, ha ribadito che quello attuale sarà un anno record a livello mondiale, con numeri davvero importanti per un settore che non supera oggi il 2% del turismo globale. Pensate che, solo nel 2020, sono previsti ben 32 milioni di crocieristi: nel 2019 sono stati 30 milioni e 28,5 quelli del 2018.

La situazione italiana mostra sinora una leggera flessione relativa alle prenotazioni sul 2020, con l’advanced booking in ritardo. Le aspettative rimangono alte e secondo i dati relativi alle prenotazioni dell’ Osservatorio Ticketcrociere* – l’agenzia di viaggi leader in Italia nella vendita di crociere online – sebbene al momento si registri un calo di passeggeri intorno al 4%, gennaio sta mostrando un’accelerazione.    

“Il vento sta cambiando, nonostante un inizio difficile, in salita – spiega Matteo Lorusso, system administrator & social media manager di Ticketcrociere .

“Il gap iniziale di gennaio è stato colmato in pochi giorni e i numeri sono in crescita rispetto a gennaio 2019: passeggeri al +12% e cabine prenotate al +9%. La previsione sul 2020 invece al momento paga la flessione del Mediterraneo”.

Silver Spirit a Cagliari – Pic by Daniela Pisano

Per il Mediterraneo si tratta del primo calo registrato dopo anni di crescita: per il 2020 è al -7%, mentre è boom per il Medio Oriente che segna un +48%. I Caraibi riprendono appeal, registrando un +16%.

“Il settore è vivace e di sicuro ci darà soddisfazioni anche quest’anno, ma una riflessione va fatta – aggiunge Lorusso – Le navi che solcano il nostro mare (e non solo) sono aumentate e adesso deve crescere in maniera considerevole anche il numero complessivo dei crocieristi italiani, non si può contare solo sui repeater. La sfida delle compagnie di crociera, e anche nostra ovviamente, è intercettare nuovi pubblici, spostare fette di mercato”.

Previsioni crociere 2020, dove andranno i crocieristi italiani

Saldamente al comando ancora il Mare Nostrum che risuote il 57% delle preferenze.

Seguono:

  • i Caraibi al 14%;
  • il Nord Europa al 10%;
  • il Medio Oriente al 9%;
  • il 3% ha scelto le Canarie;
  • il 3% l’Oriente;
  • il 2% dei passeggeri italiani andrà invece in Sud America;
  • l’1% toccherà gran parte di queste destinazioni con il giro del mondo;
  • il Sud Africa (0,5%);
  • il Nord America (0,5%).
New York – Skyline – Pic by Rosamaria Caputo

* Ticketcrociere, brand italiano di Taoticket S.r.l, agenzia di viaggi online specializzata nel segmento crociere che nel 2019 ha fatto registrare quasi 20mila prenotazioni, vanta un volume d’affari di 18 milioni di euro. Per il 2020 l’azienda prevede una crescita del 22%, con un fatturato che toccherebbe quota 20 milioni di euro.

Follow @CrazyCruises

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

Licenza Creative Commons

28/01/2020 ore 14.20 – “Post protetto da Licenza Creative Commons International CC BY-ND 4.0″

Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite. Sono sarda e son dello Scorpione, amo la mia terra perché mi ha insegnato a capire il mare in tutte le sue sfumature!

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusYouTube

Pubblicità

Pubblicità