Portorico, la piccola Grecia americana

Vi introduco una nuova penna per il blog, Cinzia Marchisio, che sarà la nostra nuova guest blogger.

Portorico, la piccola Grecia americana

Portorico, la piccola Grecia americana

Cruise addict convinta, con la bellezza di 280 giorni di crociera alle spalle, tante in posti affascinanti come quella alla scoperta dell’Isola di Komodo (di cui scriverà più avanti): in passato ha collaborato per otto anni col forum di Italian Subs, la community italiana dei sottotitoli, il grande portale italiano di serie televisive di tutto il mondo, entrando nello staff fin dai suoi esordi ed è stata beta-tester per vari programmi fruibili su Internet. E’ inoltre utente molto attiva nel forum delle crociere americano Cruise Critic ed è inoltre admin di un gruppo Facebook che tratta di crociere, Croceristi per la vita (ho sempre considerato la collaborazione un punto di forza e seguo questa massima anche per il Blog!).

In bocca al lupo Cinzia da tutto lo Staff! Daniela Pisano

San Juan, la piccola Grecia americana

di Cinzia Marchisio

San Juan è uno scalo molto ambito dalle navi da crociera di tutte le compagnie e per alcune navi, della Royal Caribbean e Celebrity Cruises, è anche homeport per la stagione invernale.

Portorico, la piccola Grecia americana

Se avete in programma una crociera con partenza da San Juan e direzione Caraibi del Sud, vi consiglio una sosta di qualche giorno in questa bella isola per poterla conoscere meglio e approfittare di tutto quello che può offrire.

Partiamo con le note “negative”: Portorico è molto cara come isola, e quindi non spaventatevi quando vedrete i prezzi degli hotel, che superano di gran lunga quelli di Miami.

Le zone più ambite dove soggiornare sono Old San Juan e la zona del Condado, mentre nelle vicinanze dell’aeroporto si trova Isla Verde.

Portorico, politicamente parlando, sta per divenire il 51esimo stato federato USA, ma al momento è solamente uno stato associato, con tanti problemi sociali ed economici e una crisi che per molti versi può paragonarsi a quella greca.

Portorico, la piccola Grecia americana

Come ottimizzare il vostro tempo limitato di crocerista a San Juan?

Sicuramente partendo con la visita della città vecchia, “Old San Juan”.

Le navi da crociera possono attraccare in due porti:

  • il porto vecchio e in tal caso basta uscire dalla zona doganale, attraversare la strada per trovarvi in mezzo alle caratteristiche viuzze

Portorico, la piccola Grecia americana

  • oppure il molo Pan American, usato dalle navi con homeport in San Juan. In questo caso potrete prendere un taxi e in 15 minuti circa arriverete a Old San Juan, con una spesa che si aggira sui 20 dollari americani.

Qui potete tranquillamente girare a piedi, sia di giorno che di sera, naturalmente con le solite precauzioni che prendete per qualunque luogo turistico, ma senza pericoli particolari, fino a quando restate nella zona della città vecchia.

Una passeggiata per le strette stradine coloniali vi consentirà di assaporare i ritmi lenti ed esotici di quest’isola e potrete arrivare alle due fortezze cittadine, il Castillo di San Cristobal e il Castillo di San Felipe del Morro, unite tra di loro da un camminamento che vi consentirà di ammirare la parte bassa della città e lo stupendo panorama dell’oceano.

Altri monumenti da visitare sono la cattedrale gotica di San Juan risalente al 1540 e la Fortaleza, attuale sede governativa.

Portorico, la piccola Grecia americana

San Juan non è solo panorami e monumenti, è anche sapori, musica e atmosfere. Ricordate che qui è nato uno dei cocktail tropicali più famosi, la Piña Colada e due storici bar del posto se ne contendono l’invenzione. Portorico ha anche subito parecchio l’influenza spagnola e questo si nota nella sua cucina, molto semplice, ma al tempo stesso particolare.

Portorico è anche la patria di famosi cantanti, primo tra tutti Ricky Martin.

In che modo termina il tour un crocerista DOC?

Con lo shopping naturalmente e San Juan è uno dei paradisi in tal senso. In città si trovano outlet delle marche più famose, americane ed europee, a prezzi davvero convenienti e se volete esagerare, c’è sempre il mega centro commerciale in perfetto stile “mall” americano, Plaza de las Americas.

Dopo un breve assaggio della vida loca di bella isola, è tempo di risalire a bordo, ma sono convinta che non vedrete l’ora di tornare e scoprire cos’altro può offrire questo paradiso tropicale.

Image credit: Cinzia Marchisio. E’ fatto divieto di utilizzo senza esplicita autorizzazione alla proprietaria dei diritti. 

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

20/08/2015  ore 18.50
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e sarai sempre aggiornato sul mondo delle crociere!

 

Cinzia Francesca Marchisio
Cinzia Francesca Marchisio

Cruise addict convinta, con la bellezza di oltre 300 giorni di crociera alle spalle, in passato ha collaborato per otto anni con il portale di ItalianSubs, utente molto attiva in Cruise Critic, è inoltre admin di Croceristi per la vita

More Posts

Pubblicità

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *