Il fascino dei Caraibi Orientali

Tra tutte le regioni in tutto il mondo, i Caraibi Orientali sono forse uno degli itinerari da crociera tra i più amati.

Il fascino dei Caraibi Orientali

Il fascino dei Caraibi Orientali

Oramai tutte le Compagnie prevedono un itinerario Caraibico, sempre più spesso esiste sempre la scelta tra quelli Orientali e quelli Occidentali.

La scelta è varia, si può optare per i viaggi diretti oppure come parte di crociere transatlantiche o di riposizionamento.

Per noi Europei la scelta è orientata dalla settimana in su, perchè dobbiamo mettere in conto anche il viaggio di andata e ritorno ed essendo dall’altra parte del mondo, effettuare solo mini-crociere non avrebbe senso.

C’è anche la possibilità di sbarcare da un giro in quelli Orientali e rimbarcare per quelli Occidentali, magari dopo uno o due giorni per visitare meglio l’homeport di partenza.

Il fascino dei Caraibi Orientali

Antigua

Tra le offerte c’è solo l’imbarazzo della scelta: si possono trovare davvero prezzi stracciati, ed è probabile che ci costi di più il biglietto aereo, ma il gioco vale la candela, in quanto sono davvero paesaggi da vedere almeno una volta nella vita.

Politicamente l’Organizzazione degli Stati dei Caraibi Orientali, creata  il 18 giugno 1981,  è un’istituzione internazionale a carattere regionale che promuove la cooperazione tecnica e lo sviluppo sostenibile di 6 Stati indipendenti e 3 territori d’oltremare del Regno Unito.

Economicamente, 8 dei 9 stati dell’OECS adottano il Dollaro dei Caraibi Orientali come valuta ufficiale, mentre nelle Isole Vergini Britanniche si utilizza il dollaro statunitense.

Il fascino dei Caraibi Orientali

Molte Compagnie proprio in questi territori hanno delle isole private, nelle quali è prevista ovviamente una sosta: vi segnalo Labadee per Royal Caribbean, Half Moon Cay per Holland America, Great Stirrup Cay per Norwegian Cruise Line, tra quelle più famose.

Quando andare

L’alta stagione, la migliore, nei Caraibi va da Dicembre sino ad Aprile, quindi ideale per chi ha intenzione di prendersi una pausa dal tempo invernale, come i passeggeri provenienti da Stati Uniti, Canada e Europa.

Molte Compagnie fanno crociere tutto l’anno verso i Caraibi ma fate attenzione al periodo che va dal 1 ° giugno al 30 novembre, perchè questa forbice di tempo equivale alla “stagione degli uragani“: ciò non significa che si possano effettivamente verificare, ma è più probabile che in altri mesi.

Il fascino dei Caraibi Orientali

Se partite verso i Caraibi non dimenticate di scegliere la giusta assicurazione, che possa coprire anche i disagi per eventuali cancellazioni per le condizioni metereologiche, che potrebbero rovinare una vacanza desiderata magari da tempo.

I porti di sbarco più amati

Nassau, Bahamas: lo Straw Market è una tradizione a Nassau, vi troverete tutti i tipi di souvenir in vendita.

Si può passare la giornata al mare, a Paradise Island, dove potrete trovare anche un parco acquatico oppure potrete decidere di soggiornare per un giorno nell’appariscente Atlantis Resort a Paradise Island, dietro l’acquisto di un pass giornaliero.

Chi invece vuole assaggiare i piatti tipici del luogo ha solo l’imbarazzo della scelta tra i diversi ristoranti presenti.

Il fascino dei Caraibi Orientali

Grand Turk, Turks & Caicos: famosa per la grande barriera corallina e le sue bellissime spiagge.

Qui potrete assolutamente dedicarvi agli sport acquatici, decidendo di fare snorkeling tra la barriera, o noleggiare un catamarano, o semplicemente godervi il sole in spiaggia.

A Cockburn Town dai tipici gli edifici color pastello, potrete trovare la casa del Governatore, la chiesa antica, la biblioteca pubblica etc..

Il fascino dei Caraibi Orientali

Cockburn Town

St. Thomas, Isole Vergini americane: quando sbarcate qui tenete presente che Charlotte Amalie è facilmente raggiungibile a piedi e vi è un centro shopping duty-free (occhio alle fregature).

Magens Bay è una delle più belle spiagge dei Caraibi, a St. Johns, raggiungibile col traghetto, è invece possibile fare dello snorkeling strepitoso.

Il fascino dei Caraibi Orientali

Magens Bay

Tortola, Isole Vergini britanniche: questa splendida isola, protagonista di tanti romanzi sui pirati, è davvero da godere: le spiagge sono magnifiche e anche qui gli sport acquatici vanno per la maggiore. Ma c’è anche chi sceglie le escursioni e i momenti di shopping.

L’escursione a Virgin Gorda, raggiugibile via traghetto, è imperdibile, così come è imperdibile fare snorkeling tra i massi preistorici che compongono “The Baths“.

San Juan, Porto Rico: qui, dopo tante tappe di mare, suggerisco invece una bella escursione che vi possa far scoprire la vecchia San Juan, coi suoi edifici che risalgono anche al 16 ° secolo.

Se avete più tempo a disposizione o se decidete di fare un’escursione diversa, imperdibile è la visita a El Yunque, l’unica foresta pluviale designato come U.S. National Forest, dove potrete ammirare numerose cascate, felci e fiori tipici lungo i sentieri segnalati.

St. Maarten / St. Martin: qui vale la pena sbarcare!

L’isola mantiene intatta la sezione olandese e quella francese, da non perdere.

Philipsburg, che si trova sul lato olandese, è il centro più grosso, con strade pieni di negozi di gioielli duty-free, elettronica e liquori.

Marigot è la capitale della St. Martin francese, ed è piena di boutique e ristoranti favolosi, bistrot e caffè.

St. Maarten è anche un buon punto di partenza per tour giornalieri per Anguilla, St. Bart e Saba.

Consigli per i Caraibi Orientali

Se non volete acquistare le escursioni ufficiali non abbiate timore: in queste isole è facilissimo trovare tutto ciò che desiderate!

Potete anche dare un’occhiata prima di partire e scegliere e prenotare i servizi che vi interessano a prezzi davvero convenienti. Tenete conto che dato l’alto afflusso in determinati periodi dell’anno di più navi in porto, molti servizi andrebbero prenotati in anticipo se non si vuole correre il rischio di rimanere a bocca asciutta.


Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

05/12/2014  ore 22.10
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.

* dati obbligatori
Consensi

 

Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite. Sono sarda e son dello Scorpione, amo la mia terra perché mi ha insegnato a capire il mare in tutte le sue sfumature!

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusYouTube

Pubblicità

Pubblicità