Anatomia di una crociera

Noi crocieristi incalliti lo sappiamo che pianificare una vacanza significa per l’80% prenotare la prossima crociera: un’esperienza di viaggio unica, che unisce destinazioni al meglio dei divertimenti, gastronomia a spettacoli stile Broadway e potrei continuare con un elenco lunghissimo.

Anatomia di una crociera

Anatomia di una crociera

Perchè anatomia di una crociera? L’idea è nata da una mail ricevuta stamattina, nella quale il lettore si lamentava dei costi esorbitanti delle crociere (secondo il suo parere ovviamente), per cui ha categorizzato l’intero settore come un viaggio di lusso, con costi proibitivi alla gente comune.

La mia intenzione è di far conoscere il più possibile cosa sia una crociera, cosa aspettarsi, cosa è incluso e cosa no: una vera e propria anatomia di questo mondo, per fare capire che non è uno scenario così impossibile da vivere.

In realtà le crociere sono diventate ormai il nuovo desiderio comune, per cui sono richiestissime e in alcuni periodi si va facilmente verso il tutto esaurito: certamente se non si vuole spendere una cifra esagerata, bisogna orientarsi verso determinati periodi piuttosto che altri, ed essere anche pronti a partire in tempi brevi oppure, al contrario, prenotando con largo anticipo, il che   consente una più agevole divisione del prezzo, che diviso nel tempo, appare davvero alla portata di tutti.

Nel 2016 boom dell'industria crocieristica

Fase prenotazione

La domanda essenziale è solo una: quando vuoi partire? Perchè a seconda del periodo il costo per la stessa nave e stessa Compagnia lievita e pure di tanto!

Da evitare

  • periodi festivi in generale, come Natale, Pasqua, Capodanno, Halloween etc
  • vacanze estive (se proprio non avete scelta almeno valutate, se possibile, le prime date o le ultime della stagione)

Da preferire (sempre per una scelta orientata al risparmio)

  • last minute
  • periodi non festivi
  • stagioni degli uragani (non spaventatevi, una nave cambia sempre itinerario e questo è l’unico inconveniente, perchè potrebbe saltare un approdo a voi caro)
  • prenotare con largo anticipo
  • periodi poco prima o poco dopo le festività: spesso, per esempio a Natale, troverete la nave ancora addobbata e vivrete comunque un’atmosfera di festa
  • periodi in cui i bambini sono a scuola (è ottimo perchè c’è meno caos a bordo e più persone adulte, per un relax davvero totale)

Quindi parola d’ordine flessibilità totale: dovete essere pronti a tutto. Se avete limiti dovuti a periodi di ferie chiusi e stabiliti, purtroppo tutto questo non vale.

Lavorare sulle navi da crociera: il nuovo sogno dei giovani

Impostate un budget

Avete capito bene: stabilite prima della partenza una cifra massima da spendere, caricate solo di quella cifra in una carta ricaricabile (nel caso fosse accettata a bordo), oppure portate contante. In ogni caso non fate superare alla vostra carta il margine che vi siete stabiliti.

Includete nel conto ogni cosa, anche una puntata al casinò (qui è di rigore darsi un limite e un tetto massimo per l’intera crociera o rischiate seriamente di perdere un patrimonio) e una ai negozi di bordo (i prezzi sono accessibili e perdere il conto è facile).

In cabina, controllate sulla tv il vostro saldo giornaliero, in modo da avere sempre sotto controllo la spesa e poter intervenire subito in caso di cifre che non vi risultano essere state spese. Capita: in questo caso recatevi alla Reception e con calma chiedete spiegazioni.

Un altro mese da tutto esaurito per le crociere

Controllate i prezzi 

Spesso i prezzi in offerta sono sempre dedicati alle cabine doppie: ciò significa che lo stesso prezzo non è valido se avete bambini al seguito o se siete viaggiatori single.

In molti casi non esistono cabine per single, quindi sarete costretti a pagare una doppia, cioè una cabina normalmente per due. In altri casi esistono le cabine singole, ma i prezzi sono spesso proibitivi, al netto di scontistiche particolari a cui avete magari diritto. In questi casi si può superaro lo scoglio del prezzo invitando un amico o un’amica con sè: si usufruisce dello sconto e si viaggia in compagnia!

MSC Preziosa: a Cagliari visita nave per il blog

© Ideaslab

Costi aggiuntivi

Una crociera non è solamente il prezzo che vedete in bella mostra nella vetrina della vostra agenzia o lo specchietto per allodole di alcune pubblicità online (non sempre, ma prestate sempre attenzione): spesso e volentieri viene pubblicizzato un prezzo e non si specifica che bisogna aggiungere (quasi sempre) le tasse portuali e l’assicurazione (proprio su questa non risparmiate).

A bordo poi, la vacanza tutto compreso tanto paventata, non comprende realmente tutto ciò che trovate: a disposizione in quasi tutte le Compagnie, acqua (spesso desalinizzata), thè, camomilla, caffè americano e in qualche Compagnia anche succhi di frutta.

Per le bevande e per risparmiare e non trovarvi un conto finale stratosferico, suggerisco sempre i pacchetti bevande, che vanno dai classici pacchetti acqua-caffè espresso, a quelli appositi per i bimbi, a quelli che comprendono alcolici (solo ai pasti o tutto il giorno).

MSC Preziosa: a Cagliari visita nave per il blog

© Ideaslab

Il risparmio lo noterete a fine crociera: spesso alla prima si evita si spendere nel loro acquisto, ma terminata la crociera ci si rende conto che con un pacchetto il conto sarebbe stato molto più leggero! Certamente acquistate in base alle vostre esigenze: inutile prendere un all inclusive che vi permette di bere 24/24 anche alcolici se siete astemi, ma preferite un pacchetto studiato su di voi e le vostre abitudini!

Tra i costi che vi verranno aggiunti a fine crociera anche le mance per il personale: non quella che date voi di vostra spontanea volontà al cabinista o al cameriere del vostro tavolo, ma un tot giornaliero che differisce da Compagnia a Compagnia; in alcuni casi potete anche richiederne lo storno ma non tutte le Compagnie di crociera lo permettono, quindi in generale, è un costo aggiuntivo da considerare.

Altro costo sono le escursioni a terra: a meno che non usufruiate di uno sconto speciale a voi riservato, questa voce deve essere sempre aggiunta al calcolo della spesa totale. Sia che utilizziate quelli della Compagnia che facciate un fai da te, una cifra deve essere destinata nell’esplorazione dei porti in cui fa tappa la vostra crociera. Verificate i prezzi della Compagnia entrando nell’area riservata e poi confrontateli con organizzazioni serie ed affidabili, oppure cercate su internet informazioni per un fai da te senza problemi.

MSC Preziosa: a Cagliari visita nave per il blog

© Ideaslab

Ormai il web e i social sono pieni di gruppi che trattano di crociera, al cui interno troverete sicuramente qualcuno che fa, o ha fatto, lo stesso vostro itinerario e che vi potrà essere utile nel reperire informazioni fresche (ad esempio relative a costi per spostamenti in bus o treno, ingressi ai musei etc).

Se viaggiate con i bambini, verificate che la Compagnia prescelta faccia un congruo sconto sui minorenni o che viaggi gratis (pagando solo le tasse portuali), altrimenti vi ritroverete a pagare un biglietto intero anche per loro.

Se la meta della vostra crociera è dall’altra parte del mondo e dovete per forza di cose usufruire di un aereo, prima di prenotare anche quello con la vostra Compagnia di fiducia, verificate se riuscite a trovare qualcosa che non sia legato a loro: in genere si trovano sempre offerte più basse, ma in questo caso, verificate gli orari di arrivo e per precauzione arrivate un giorno prima e considerate anche un pernottamento. Alcune volte, anche scegliendo questa soluzione, si risparmia notevolmente.

Tenete conto che se il ritardo all’imbarco è dovuto ad un problema con il charter della Compagnia la nave ci aspetta, in caso contrario, nemmeno per idea. Ecco perchè il mio suggerimento di arrivare almeno un giorno prima, non si sa mai che un aereo possa avere un ritardo di qualsiasi genere.

MSC Preziosa: a Cagliari visita nave per il blog

©

Quando siete a bordo, se volete concedervi un massaggio rilassante in Spa, aspettate il giorno che viene offerto con un buon prezzo: in genere capita quando la nave è ferma in porto e la maggior parte degli ospiti scende a terra. A me personalmente è capitato: un intero circuito Spa a soli 35 euro a coppia! Non sempre troverete questo prezzo, ma potete star sicuri che troverete l’affare giusto, basta controllare il vostro Today o Daily che ricevete in camera ogni giorno oppure controllate le offerte vicino al banco informazioni, dove troverete dei totem con le offerte della giornata.

Non incluse nel prezzo neanche alcune attività di bordo: ad esempio esistono i baby club per i bambini e i ragazzi e sono gratuiti (ricordatevi però di iscrivere all’imbarco i vostri figli!!), ma hanno orari ben precisi.

Se desiderate una sera  romantica solo per voi, dovete pagare un servizio di baby-sitting (non è presente in tutte le Compagnie attenzione) per le ore che vi servono.

MSC Preziosa: a Cagliari visita nave per il blog

©

Una riga vorrei scriverla anche per le famigerate foto: durante la crociera, ci saranno diversi momenti in cui vi sarà chiesto di fare delle foto. Se non sapete dire di no, non mettetevi problemi, perchè non sarete comunque obbligati a comprare le foto sviluppate che troverete sul muro dello shop fotografico (o negli schermi, alcune compagnie hanno finalmente deciso di mettere le foto in formato elettronico e di stamparle solo se lo desiderate, inserendo la scheda nell’apposita fessura del totem dedicato).

Se invece desiderate tanto una delle foto perchè siete usciti particolarmente bene, scegliete almeno di comprarle quando sono scontate: ogni foto costa anche 10 euro, il prezzo è molto elevato e se non fate attenzione e comprate tutte quelle che vi hanno scattato, vi ritroverete con un bel conto a fine crociera!

Non è compreso nel prezzo nemmeno il collegamento internet: nell’era dei social per cui ormai non si può più fare a meno di un collegamento alla rete, sappiate che anche se utilizzate solo il wi-fi di bordo, andrete a pagare, non è gratuito! La linea wi-fi gratuita la troverete sempre (o quasi) solo nei porti; fate bene attenzione che non sia quella di bordo o vi ritroverete con un conto enorme da pagare! Acquistate piuttosto un pacchetto adatto alle vostre esigenze; in questo caso il mio suggerimento è di acquistarlo prima di partire, entrando nel vostro profilo sulla Compagnia, perchè usufruirete di uno sconto che a bordo non avrete.

I nuovi spettacoli P&O Cruises e il nuovo look di Jewel e Pearl

Penso che questi suggerimenti possano ulteriormente chiarire le idee su cosa sia una crociera e su cosa bisogna aspettarsi, prima e una volta a bordo.

Tenete anche conto che per alcuni ospiti ci potranno essere delle esigenze speciali che non rientrano nelle descrizioni che ho fornito: in questo caso fate sempre riferimento come prima cosa al vostro agente di viaggi di fiducia, che saprà meglio indicarvi come procedere senza intoppi alcuni.

Ma in linea generale tutti possono affrontare una crociera: persone non vedenti, audiolese o disabili, sono sempre benvenuti a bordo. Inoltre anche chi ha intolleranze alimentari o diete specifiche da seguire, basta che lo indichi al momento della prenotazione e a bordo troverà menù dedicati altrettanto gustosi.

Insomma, alla fine della fiera con un pò di fortuna e tanta ricerca, si può avere la crociera dei sogni e per di più ad un prezzo che chiunque si può permettere con un pò d’attenzione ai dettagli e un pò d’accortezza nello scegliere ciò che fa al vostro caso.


Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

18/09/2015  ore 16.00
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e sarai sempre aggiornato sul mondo delle crociere!

Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite

More Posts - Website - Twitter - Facebook - LinkedIn - Pinterest - Google Plus

Pubblicità

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *