Abbigliamento da crociera: la lista perfetta!

Questo è il primo post che scrivo qui. Sono Elisa ed è un piacere iniziare questa nuova avventura con voi!

Vogliamo risolvere una volta per tutte il fastidio dell’abbigliamento da crociera?

Abbigliamento da crociera: la lista perfetta!

Abbigliamento da crociera: la lista perfetta!

Non so voi, ma per la sottoscritta il momento in cui preparare la valigia diventa la spina nel fianco di ogni crociera, soprattutto a causa dei 2 “mali da abbigliamento da crociera”: il bagaglio oversize e la smemoratezza.

Alzi la mano chi non abbia sofferto almeno in una crociera per valigie pesanti e oggetti dimenticati. Sono due mali che affliggono soprattutto 2 tipi di crocieristi: i “Crocieristi pesi massimi” e i “Crocieristi alla Mamma ho perso l’aereo”: ve li presento perché immagino molti di voi li conoscano da vicino 😉

# Crocieristi pesi massimi: quando il bagaglio è oversize

Ci sono due tipologie di viaggiatori, quelli della valigia “meno è meglio” o quelli del “non si sa mai”. Da qui non si scappa, è come tifare Inter o Milan, Pepsi o Coca Cola: o si è l’uno o si è l’altro. Ahinoi, i “crocieristi pesi massimi” appartengono a questa seconda categoria.

Valigie che non si chiudono e pesano troppo, quel limite dell’aereo che ogni volta ti dici “tanto non è vero”, con la tentazione di tenerti i 10 chili (a valigia!) di troppo, le prove allo specchio per decidere i vari abbinamenti, l’armadio sempre vuoto e la cornetta già alzata per chiamare in soccorso Carla Gozzi, Clio makeup oppure Santa Maria Novella protettrice dei bagagli… Questa è la situazione tipica da “crocieristi pesi massimi”: un incubo. 

 

#Crocieristi alla Mamma ho perso l’aereo: la smemoratezza vince tutto

Hai presente la scena di “Mamma ho perso l’aereo” in cui la signora McCallister urla e sviene perché Kevin non c’è? Ecco, a ognuno di noi è capitata la stessa cosa, almeno una volta: cercare nelle tasche e chiederci: “Dov’è finito lo _________ (spazzolino, pigiama, cappellino, portafoglio)?”.


La differenza è che, nel caso del Crocierista alla “Mamma ho perso l’aereo”, la cosa è seriale: accade a ogni crociera, puntuale come la cena di gala o il saluto del capitano. Meglio evitare, no?

Insomma, bagagli oversize e oggetti dimenticati sono i 2 mali comuni che affliggono i crocieristi, come il raffreddore da aria condizionata, il mal di pancia per il troppo cibo o la nausea per le onde.

Ora, dopo questo scenario apocalittico, la domanda è: c’è un rimedio per adottare il giusto abbigliamento da crociera?

Abbigliamento da crociera: la lista perfetta!

Un doppio male ha bisogno di una doppia soluzione, ed eccola qui:

# Le domande per capire quale abbigliamento è meglio

Sì, prima di passare all’azione fatti 1000 domande sulla tua crociera: come se fossi un medico al primo check-up. Inquadra la situazione così hai già un’idea di massima delle cose che ti servono.

Per aiutarti, ho sintetizzato le domande per te:

  • Sei da bagaglio “minimal” o “non si sa mai”? – Non dire “entrambe”, abbiamo visto sopra che non è possibile
  • Vai al caldo o al freddo? – Un conto è la crociera a Dubai, un conto è quella ai fiordi o a San Pietroburgo.
  • Sei una persona freddolosa o calorosa? – Pensa sempre a come staresti con la pioggia o con il sole e scegli vestiti e scarpe che vadano bene in entrambe le condizioni.
  • Quanto dura la tua crociera? – È una mini di 3 giorni, una di 6-7, o una lunga da 15-21 giorni? – Domanda detta tantissime volte, ma mai darla per scontata (un po’ come “mi vuoi sposare?”).
  • Farai escursioni?  – Spero proprio che la tua risposta sia un gran bel “sì”, perché le escursioni sono l’altra metà della crociera.
  • Andrai in luoghi di culto? C’è da camminare molto? Pensa a quanto camminerai a piedi e quanto in pullman, così da decidere per le scarpe. Se poi entri in luoghi di culto ricordati di coprirti gambe e braccia.
  • Parteciperai alla cena di gala, giusto? – Anche qui, la risposta è praticamente scontata, spero. Nel tuo bagaglio dunque non deve mancare almeno un abbinamento elegante (vestito e scarpe); se poi ce ne stanno altri, tanto meglio.
  • Devi prendere l’aereo? E qui casca l’asino, o meglio il crocierista. Perché il vero problema con i bagagli da crociera è questo: se c’è un aereo da prendere c’è un limite predefinito da rispettare.

# Limitati all’essenziale: usa la lista del crocierista!

Et voilà! La lista del crocierista con tutto l’essenziale da mettere in valigia: nasce dall’esperienza di molte crociere. Salvala, spuntala, condividila, usala. Fidati, è una lista salvavita!

Abbigliamento da crociera: la lista perfetta!

# Ma devo portare tutte queste cose? Sissignore

Abbigliamento da crociera: la lista perfetta!

Guardando la lista ti chiederai: ma serve tutto? Sì, eccome, ecco perché.

  • Infradito: 2 paia. Una per la doccia e una per il resto della nave.
  • Costumi: 2 paia. Tanto occupano poco spazio.
  • Foulard: una di quelle cose passe-partout da usare in molti modi: per coprirti gola e spalle, come cuscino, come prendisole…
  • I must-have in escursione: zainetto, meglio se pieghevole. Cappellino, meglio se con la visiera. Scarpe comode e occhiali da sole, sempre. Macchina fotografica o cellulare.
  • Vestito e scarpe eleganti: inizia con UN abbinamento e aggiungine un altro alla fine, se avanza spazio.
  • Calzini e intimo: 7 paia, al resto ci pensa la lavanderia.
  • Giacca a vento e felpa: le cose pesanti in caso di freddo intenso.
  • Pigiama, felpa, tuta: cose comode che servono sempre, in palestra e sulla nave.
  • 2 golfini, 2 o 3 t-shirt e 3 paia di pantaloni, corti, medi, lunghi. Se riesci ad abbinare tra loro golfini magliette e pantaloni, magari dribblando tra soluzioni alla “total black” o “marinaio bianco e blu”, sei un genio.
  • Da mettere in busta… medicinali di base (aspirina, antipiretico, pastiglie contro il mal di mare e prodotti per l’allergia, se ne hai), caricatore, adattatore universale, documenti (fatti anche una fotocopia da portar sempre con te), carte di credito. Quelle cose che, chissà perché, non rimangono mai in testa.

#Il sondaggio: qual è il tuo bagaglio?

Per chiudere il post lancio un sondaggio: qual è il tuo bagaglio-tipo, “meno è meglio” o “non si sa mai”? Fammelo sapere qui o sui social!

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

01/10/2015 ore 19.00
“Articolo di Crazy Cruises in riproduzione riservata” protetto da licenza Creative Commons International: Devi attribuire adeguatamente la paternità sul materiale, fornire un link e indicare se sono state effettuate modifiche.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e sarai sempre aggiornato sul mondo delle crociere!

Elisa Vimercati

Scrivo, smanetto, penso e parlo - #Twin e #copy, 4 volte zia. Per il resto vedi Linkedin 🙂 > http://t.co/bw3Zasnm1A

More Posts - Twitter - Facebook - Google Plus

Pubblicità

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *